Grid List

Quanto manca a Natale lo scandisce ogni giorno il calendario dell'avvento. Ma presto sarà anche tempo di riprendere la preparazione per la nuova race season e di cerchiare tutte le date importanti sull'agenda 2020. Quali i consigli del nostro tecnico Andrea Gabba per la migliore pianificazione del nuovo anno? 

Interessante l’articolo di Luca De Ponti dal titolo: Non dimentichiamo la schiena …e i suoi movimenti, così importanti per l’intera economia della corsa. Già, come poterla dimenticare?

Programmiamo bene la preparazione invernale, esaminando la passata stagione nelle sue criticità così da allenare di più alcune discipline a discapito di altre

Tanto lo sappiamo cosa vorreste chiedere a Babbo Natale: un mese alle festività, giochiamo d’anticipo per non ingrassare. Questi i consigli di Simone Matrone 

Con Luca Speciani il tema è: legame tra ansia e pressione alta, un legame che è forte più di quanto si creda

Atleti e farmaci: leggiamo il bugiardino!, questo il titolo dell’articolo di Luca Speciani di questo mese

Qualche idea per i regali di Natale? Gaerne suggerisce le nuove calzature Carbon G.Chrono Red (per la frazione di ciclismo su strada) e Carbon G.Kobra Red (per la mtb del cross triathlon)

Il mondiale hawaiano di Cyril Viennot, il noto triatleta francese in forza all'italiano PPRTeam, sarà a basso impatto ambientale: a Kona, infatti, il 12 ottobre il transalpino vestirà un body che Alé Cycling ha realizzato per lui con materiali riciclati

Castelli sempre più long distance addicted, porta a Kona la sua nuova PR Speed Suit

Due nuovi record del mondo sulla distanza 70.3: li hanno stabiliti all'Ironman 70.3 Middle East Championship Bahrain il norvegese Kristian Blummenfelt (03:25:21) e la britannica Holly Lawrence (03:52:51)

Con la vittoria dell'Ironman Western Australia, conquistata in 7 ore, 45 minuti e 20 secondi - nuovo record del percorso - Alistair Brownlee strappa il pass per Kona 2020

2019 Formosa CAMTRI Triathlon American Cup, quarto posto in Argentina per Michele Sarzilla

Tutto Triathlon

Grid List

Castelli partner della Deutsche Triathlon Union: gli atleti della federazione tedesca vestiranno il marchio dello scorpione ai Giochi di Tokyo 2020

Per l’esordiente abbiamo Roberta Guaineri, assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano e ora anche triatleta

Partecipa al primo allenamento Garmin Never Stop Cycling Training. Unisciti al gruppo: l'appuntamento è per giovedì 28 novembre alle 19.00 con il primo Garmin/Zwift virtual training

La storia di un padre e di un figlio affetto da autismo

Sono Stefano Vitellozzi, di Sant’Elpidio a mare nelle Marche. Ho trascorso quasi l’intera vita nel mondo della bici, prima come atleta arrivato fino alla soglia del professionismo, poi come direttore sportivo di team Continental.
Ma soprattutto, sono il padre di Francesco, un ragazzo di 21 anni affetto da una patologia che non è facile annoverare tra le disabilità: l’autismo. Mio figlio sembra un congegno altamente sofisticato e con moltissime funzioni, senza però il libretto delle istruzioni. È sempre difficile decifrare i suoi “codici”, così come interpretare le sue potenzialità. Lui ha sempre praticato sport fin da piccolo e gareggia sia nel nuoto sia nell’atletica leggera sotto la Federazione FISDIR del Comitato Paralimpico.

Il mio sogno

Ma il mio sogno è sempre stato quello di condividere con Francesco un progetto di sport “inclusivo”, dove atleti disabili e normodotati sono sulla stessa linea di partenza. Avendo in comune anche la passione per la bici, abbiamo iniziato a frequentare il mondo delle Granfondo ciclistiche. L’unico problema è che lui non conosce il codice della strada, da qui l’idea di utilizzare un tandem. La bontà del lavoro svolto è testimoniato dai molti successi sportivi che Francesco ha realizzato partecipando a numerose Granfondo dal 2013 a oggi. Sportivamente sensazionale è stata la partecipazione alla Maratona delle Dolomiti, dove insieme abbiamo affrontato quattro passi dolomitici oltre quota 2.000 m, su per salite che hanno fatto la storia del ciclismo come il passo Pordoi e il Sella. Particolarmente emozionante la scalata dello Stelvio in occasione dell’omonima Granfondo; e ancora: in mezzo ai 13.000 partecipanti della Granfondo Novecolli e nello stupendo scenario dei Fori imperiali durante la Granfondo di Roma. Infine, in tutte le altre partecipazioni.

Altra sfida

Con il 2016, grazie agli amici del team Civitanova Triathlon che hanno voluto condividere questo nostro progetto, vorremmo vincere un’altra sfida: unendo tutti e tre gli sport che pratica Francesco, riuscire a gareggiare nel triathlon. Così, il 19 marzo scorso abbiamo debuttato con il Campionato italiano duathlon sprint, nella bellissima location del parco delle Cascine a Firenze.

La prima volta

È stata la prima volta che un atleta con disabilità intellettivo-relazionare ha gareggiato nel calendario FiTri, infatti non esiste ancora nel settore paratriathlon una classificazione per tale disabiltà. A tal proposito, un doveroso ringraziamento sia agli organizzatori di Trievolution sia alla stessa FiTri per la disponibilità verso la nostra partecipazione. Con la gara di Firenze, quello che mi piacerebbe trasmettere, perché sia anche di esempio, è come un atleta con disabilità cognitiva-relazionale importante com’è l’autismo riesca a gestire una gara che è caratterizzata da tre step diversi (corsa-bici-corsa). Da parte mia, l’unico pensiero è quello di metterlo nelle condizioni ideali per esprimere al massimo le sue abilità.

Valenza terapeutica dello sport

Per Francesco però lo sport non è fine a se stesso, ma ha una chiara valenza terapeutica, in quanto lo aiuta a frenare il suo essere iperattivo, inoltre, è un buon allenamento alle proprie autonomie personali, oltreché un’eccellente opportunità di relazione e inclusione sociale. Per il resto, il sorriso di Francesco mi fa capire che tutto questo non è una forzatura ma un modo sicuro per renderlo felice.

DDS Triathlon Team ha celebrato i suoi campioni durante la recente serata di premiazioni svoltasi nella Sala Consiliare del Comune di Settimo Milanese (Milano)

Applausi per la splendida iniziativa "Pedala con le mani": domenica 10 novembre al Velodromo del Parco Nord a Milano successo per la prova di handbike a cura del Cus ProPatria Milano Triathlon

Prossime Gare

Nessun evento