Cercasi Neofiti… per nuove sfide

Cercasi Neofiti… per nuove sfide

28 Luglio, 2017

La triplice in questi ultimi anni si sta sviluppando a macchia d’olio: molti atleti di altri sport – nuoto, ciclismo, corsa, fitness – si stanno avvicinando a questo mondo multidisciplinare.
I motivi di quest’aumento possono essere tecnici/medici/motivazionali:

  • meno infortuni;
  • miglior recupero muscolare e nervoso;
  • maggiore motivazione;
  • meno monotonia negli allenamenti;
  • migliori prestazioni nelle gare di corsa (per chi viene dal running);
  • fisico più armonico e completo.

L’atleta che si avvicina a questo sport multidisciplinare deve fare i conti non solo con la propria attività principale (nuoto, ciclismo o corsa), ma anche e, soprattutto, con le altre due attività e mixarle nel modo migliore durante la preparazione atletica. L’essere stati dei buoni atleti nella propria disciplina è sicuramente un vantaggio, ma da che livello partite quanto alle altre due? Chiunque si avvicini al triathlon avrà dei punti di forza e dei punti deboli su cui lavorare e allenarsi con maggior frequenza e dedizione. Gli ex nuotatori, stanchi dei tanti chilometri percorsi in piscina, si immergono in questa disciplina per nuove motivazioni, ma dovranno concentrarsi molto sulla frazione ciclistica con tante ore da dedicare alla bici e alla corsa, che inizialmente gli creeranno notevoli disagi dal punto di vista muscolare e mentale.
Stessa cosa vale anche per ciclisti e podisti: a prescindere dal punto di partenza di ognuno di loro, quindi, l’obiettivo per tutti gli aspiranti triatleti è quello di “equilibrare” le carenze e valorizzare le forze delle singole discipline, per fare di un nuotatore, di un ciclista, di un podista, un Tri-Atleta!
Chi viene dalla singola disciplina spesso è abituato al fai-da-te, ma in questo caso meglio farvi seguire da chi può darvi utili consigli, come il Team RunningZen, i cui annuali percorsi del Progetto Neofiti portano ogni nuova edizione dell’Ironman 70.3 Italy Pescara tanti triathleti al traguardo. L’inizio del prossimo Progetto Neofiti IronMan 70.3 è previsto a Pescara con uno Stage Triathlon dal 6 (venerdì) all’8 (domenica) ottobre con la prima scadenza di una promo iscrizione prevista per il 31 Luglio.

Per prenotazioni e informazioni dettagliate contattare:
Prof: Ignazio Antonacci
www.runningzen.net
ignazioantonacci@runningzen.it
info 338 – 9803260

Articoli correlati

Triathlon, programmare la nuova stagione agonistica

22 Novembre, 2022

Quando si decide di programmare la nuova stagione agonistica è inevitabile effettuare una attenta analisi di quella passata Rendersi conto su quali punti deboli si debba “lavorare” per cercare di colmarli è uno degli aspetti più importanti per risultare vincente la prossima fase agonistica. Chi nuota piano o male e decide di “spendere” la maggior […]

Endurance e valutazione funzionale

18 Novembre, 2022

La valutazione funzionale è un mezzo per raggiungere la nostra migliore performance Il tema della valutazione funzionale è sempre argomento piuttosto ostico, forse anche a causa delle memorie scolastiche di ognuno di noi. In effetti, essere valutati rappresenta sempre un momento di stress, poiché non si può barare, non ci si può sottrarre a una […]

Inverno, tempo di costruzione delle prestazioni

15 Novembre, 2022

Le qualità necessarie per una buona performance hanno solide basi Il periodo invernale è fondamentale per costruire solide basi in vista della stagione agonistica. Qual è il metodo di allenamento più adatto per programmare una frazione natatoria di alto livello? Ci sono indubbiamente diverse soluzioni, tutte però hanno un punto in comune: la resistenza aerobica. […]

Come migliorare l’aerodinamica per ottimizzare le prestazioni

07 Novembre, 2022

Migliorare l’aerodinamica è una delle chiavi per ottenere importanti riscontri sulle nostre prestazioni in gara e allenamento La frazione ciclistica, nel triathlon, Ironman in particolare, è da sempre banco di prova di soluzioni tecniche all’avanguardia. Oggi, vediamo, come – attraverso anche le conoscenze degli studi in aerodinamica degli ultimi anni – possiamo migliorare le nostre […]