A che punto siamo? Specialità per specialità, scopriamolo con i test di Andrea Gabba

A che punto siamo? Specialità per specialità, scopriamolo con i test di Andrea Gabba

01 Luglio, 2020

Neofiti o esperti, prima di un’importante competizione a tutti conviene affrontare un allenamento che rappresenti un momento di verifica, una sorta di “prova generale” di cosa ci potrà accadere in gara. Specialità per specialità, ecco i lavori più efficaci per capire a che punto siamo: ce ne parla Andrea Gabba di Triathloncoach.it

“Nelle corse a motore si usa spesso il simulatore. Nella triplice simulare è altrettanto importante, ma va fatto sul campo. Giunti a ridosso dell’appuntamento agonistico, occorrerà metterci alla prova riproducendo in allenamento le condizioni di gara e i relativi disagi che saremo chiamati ad affrontare. Vale per lo sforzo fisico, ma altrettanto per la nutrizione, i materiali, le condizioni climatiche, gli orari della competizione. Ecco perché, per ogni atleta, sia esso neofita o esperto, esiste da sempre un allenamento – con caratteristiche differenti a seconda della distanza da affrontare in gara – che prima di un’importante competizione rappresenta un momento di verifica, una sorta di “prova generale” di cosa gli potrà accadere in gara”.

Questa l’introduzione dell’ultimo contributo del nostro tecnico Andrea Gabba di Triathloncoach.it che, per il suo articolo sul numero di giugno 2020 in cui parte dalla sei caratteristiche fondamentali dell’allenamento test – programmazione, training nei giorni che precedono il test, percorsi, ritmi, equipaggiamento e alimentazione, recupero – descrive nello specifico i migliori lavori di verifica per le varie distanze, con soluzioni differenti tra esperti e neofili per le gare brevi (sprint e olimpico), e senza differenziazione di valori per chi ambisce alle prove lunghe (70.3 e Ironman), a prescindere dal livello di preparazione. Leggi l’intero contenuto di questo articolo acquistando una copia digitale dell’ultimo Triathlete.
Disponibili anche gli abbonamenti per l’edizione digitale o la versione cartacea, nei diversi pacchetti proposti: BASICPLUS e GOLD.

048 049

Crediti: ITU.

Articoli correlati

Allenarsi in gruppo: una motivazione in più

28 Luglio, 2022

Allenarsi in gruppo significa sostanziale riduzione dello stress, maggiore e vicendevole motivazione, miglioramento delle relazioni interpersonali. Negli ultimi anni è sempre più raro vedere atleti top allenarsi da soli. In cabina di regia, però, occorre un allenatore che sappia garantire gli equilibri. (Davide Rossetti – Foto: Itu) – “È mia convinzione profonda che se si […]

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Come valutare lo stato di forma

09 Giugno, 2022

Prima di una gara è possibile – e consigliabile – valutare lo stato di forma. Impariamo come Ogni atleta desidera avere il giusto stato di forma fisica e mentale quando è sulla linea di partenza di una gara. La consapevolezza di essersi allenati al punto giusto e di essere pronti per affrontare la gara fornisce […]