La forza del gruppo

La forza del gruppo

02 Gennaio, 2021

Sul numero di gennaio-febbraio, Davide Rossetti evidenzia l’utilità dell’allenamento in team, ma anche la necessità di un allenatore in grado di garantirne gli equilibri.

Riduzione dello stress, maggiore e vicendevole motivazione, miglioramento delle relazioni: i vantaggi dell’allenarsi in squadra sono indiscutibili. Anche nella preparazione degli sport individuali. Ce ne parla Davide Rossetti nel suo articolo sul numero di gennaio-febbraio.

Modelli di squadra

Da Iden a Stornes, passando per Blummenfelt: Rossetti scrive del modello norvegese di allenamento di gruppo, sul quale molto ha puntato anche Joel Filliol. A parità di consumo energetico, chi si allena con gli altri ha un calo complessivo dei livelli di stress. La performance ringrazia, anche grazie all’innesco continuo di nuova competitività.

Il ruolo dell’allenatore

Rossetti approfondisce l’argomento portando dati di studi scientifici, ma avverte: “Non bisogna, però, mai sottovalutare il ruolo dell’allenatore, che deve essere in grado di organizzare e gestire gruppi equilibrati”. Le persone, pur di pari livello, vanno altresì inserite in base al rispettivo periodo di carico. Ci sono, tuttavia, dei tipi di allenamento che possono essere proposti a gruppi di atleti eterogenei, per i quali vi rimandiamo a Triathlete di gennaio-febbraio. Ma degli allenamenti di gruppo possono beneficiare anche gli atleti amatori e i neofiti? Rossetti motiva la sua risposta – affermativa – partendo dall’analisi di 4 concetti chiave: apprendimento, tecnica, spirito di squadra e varietà di allenamenti.

Rossetti conclude il suo articolo con una digressione sull’indole dell’uomo, che si è dimostrata “comunitaria” fin dalla preistoria. Ricorda, inoltre, che il modello stesso di branco si rivela vincente in molte occasioni per le specie animali che lo adottano.

Foto: Itu.

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio “La forza del gruppo”, di Davide Rossetti, pubblicato su Triathlete n. 267, gennaio-febbraio 2021 (in edicola a inizio gennaio), alle pagine 52-53.

Scopri di più sul numero di gennaio-febbraio 2021: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale

Articoli correlati

Allenarsi in gruppo: una motivazione in più

28 Luglio, 2022

Allenarsi in gruppo significa sostanziale riduzione dello stress, maggiore e vicendevole motivazione, miglioramento delle relazioni interpersonali. Negli ultimi anni è sempre più raro vedere atleti top allenarsi da soli. In cabina di regia, però, occorre un allenatore che sappia garantire gli equilibri. (Davide Rossetti – Foto: Itu) – “È mia convinzione profonda che se si […]

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Come valutare lo stato di forma

09 Giugno, 2022

Prima di una gara è possibile – e consigliabile – valutare lo stato di forma. Impariamo come Ogni atleta desidera avere il giusto stato di forma fisica e mentale quando è sulla linea di partenza di una gara. La consapevolezza di essersi allenati al punto giusto e di essere pronti per affrontare la gara fornisce […]