Season analysis

Season analysis

31 Agosto, 2018

Siamo ormai a fine stagione e un’analisi dettagliata di come è andata può aiutare a migliore la prossima che verrà

A questo argomento sono dedicate le pagine dei nostri collaboratori, con considerazioni sui volumi, sulle tecniche e sulle metodologie di allenamento da adottare per “cambiare passo” e avanzare nelle posizioni in classifica delle prossime gare della nuova stagione.

Luca Gozzi, il nostro esperto di nuoto, ci spiega come allenare il VO2Max per favorire e sviluppare determinati processi e meccanismi fisiologici che permettono al triatleta di nuotare più velocemente e con meno fatica tutte le distanze del triathlon, dallo sprint all’Ironman.

Giorgio Rondelli mette sotto i raggi X la falcata, dove ampiezza e frequenza sono di pari importanza. Datane la sua definizione, come la distanza che intercorre tra il termine della fase di spinta di un piede al suolo e l’inizio della fase di appoggio a terra dello stesso piede, consiglia quali siano gli allenamenti per velocizzare la frequenza e aumentare l’ampiezza per poi utilizzare più l’una o più l’altra a seconda della gara che si va ad affrontare e a seconda del proprio stato di forma.

Importante curare i dettagli per evitare comportamenti errati che, nel tempo, possono involvere in piccoli/grandi problemi di salute, soprattutto in uno sport di endurance come è il triathlon, con annessa usura come conseguenza. Simone Diamantini, nel suo articolo, espone le regole-basi di un buon comportamento (cosa fare e cosa no) in ognuna delle tre discipline.

Ecco otto consigli di fine stagione del coach Andrea Gabba: gli obiettivi sono stati raggiunti? La prestazione è migliorata? Ottenuto risultati? L’allenamento svolto è stato proficuo? È stato seguito un corretto piano-gare? Ci sono stati infortuni? Qual è stata l’attitudine mentale? È stato performante il materiale utilizzato? A voi le risposte!

Concludiamo, per chi comincia con il triathlon, con la rubrica curata da Alberto Duilio Schivardi: questo mese ci elencherà i materiali che servono per le tre discipline e come sceglierli. L’elenco è lunghissimo e molto ben dettagliato.

Scopri di più sul numero di settembre-ottobre: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

Articoli correlati

Cadenza di pedalata, quante rivoluzioni in un minuto?

21 Gennaio, 2022

Come allenarla Sprint in agilità Variazioni Ripetute Allenamenti specifici per la forza La frequenza (detta anche cadenza) di pedalata è un fattore importante, che va a influenzare la resa, l’efficienza e la performance di un triatleta durante la frazione ciclistica e nella successiva prova di corsa. Scrive al riguardo Andrea Gabba In base alla velocità e alla forza con cui noi spingiamo […]

Road to Cervia, la quarta tappa del viaggio

04 Luglio, 2021

Un approfondimento dedicato al picco della preparazione per l’Ironman Italy: un periodo di quattro settimane da inserire in tabella prima della fase finale della programmazione e caratterizzato dal carico di lavoro più alto. I consigli di Andrea Gabba sul nuovo Triathlete