Avvicinarsi al triathlon

Avvicinarsi al triathlon

07 Marzo, 2022

Sradicarsi dalla poltrona per iniziare a fare dello sport non è certamente facile. Ci vuole motivazione, desiderio di cambiare abitudini e lo stimolo a fare qualcosa di importante per se stessi. Avvicinarsi al triathlon può davvero dare una svolta alla vostra vita, sicuramente – ve lo assicuriamo -miglioreranno molte cose.

A migliorare per prima sarà per primo il livello di stress e quindi la salute e la forma fisica. E poi a seguire ci saranno i rapporti umani e la gioia di condividere con altri le stesse passioni. Ma per arrivare a questo ci vuole un po’ di tempo e non cedere alle prime e piccole delusioni che nascono dal fatto che siete dei principianti.

Avvicinarsi al triathlon: visita medica per cominciare

Per iniziare ad avvicinarsi al triathlon la cosa migliore è fare una visita medica accompagnata da un elettrocardiogramma anche perché se volete far parte di una società sportiva o semplicemente andare in palestra un certificato medico è comunque necessario. Fatto questo non vi rimane altro, se avete deciso di avvicinarvi al triathlon, di tuffarvi in piscina, mettervi in sella ad una bicicletta o andare a correre nel parco più vicino.

Una scelta quella della multidisciplina che probabilmente si sarà ispirata a quanto già fanno un amico o un’amica e saranno loro i vostri primi consiglieri.
Prima però di cominciare con degli allenamenti più o meno programmati sarà utile superare qualche test:

  • nuotare per 2/300 metri consecutivamente
  • pedalare per una ventina di chilometri
  • correre per circa mezzora

Sarà da questa base che possono iniziare i vostri allenamenti per avvicinarsi al triathlon. Con delle sedute, una alla settimana, dedicate alle singole specialità. Solitamente il sabato, avendo maggiore disponibilità di tempo, è dedicato a delle uscite ciclistiche tanto per far la gamba mentre il martedì e il giovedì possono essere dedicati alla corsa o al nuoto o viceversa.

Le prima uscite

Il primo consiglio e di arrivare pian piano a percorrere 40/50 chilometri in bicicletta e fare nel nuoto delle ripetute sui 50 e nella corsa di 200 metri tenendo ritmi medio alti senza lasciare grandi intervalli tra una prova e l’altra.

Quante ripetute fare è un tetto che potete scegliere da soli: fissate un numero ed arrivateci… sarete pronti per avere i consigli e un piano d’allenamento da un bravo tecnico.

PS: prima di iniziare una qualsiasi attività nuotate, pedalate o correte a ritmo lento: servirà a preparare e a sciogliere il vostro il motore prima di partire.

Vuoi saperne di più? LEGGI ANCHE Triathlon, consigli per chi comincia

Articoli correlati

Che tipo di nuotatore sei? Fenotipi acquatici

15 Luglio, 2022

Il ciclista può essere un velocista, un passita, uno scalatore, ma come si possono inquadrare i nuotatori? Ci sono i mezzofondisti e i velocisti e quelli delle acque libere, ognuno coi loro stili ma, quando li vediamo a bordo vasca, sembrano tutti uguali. Ecco una lista di fenotipi acquatici. E tu, che nuotatore sei? La […]

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]