Strategia alimentare a tutto tondo: Degasperi con Enervit in giro per il mondo

Strategia alimentare a tutto tondo: Degasperi con Enervit in giro per il mondo

14 Marzo, 2018

Taiwan, Sudafrica e Lanzarote saranno le tre prove ufficiali con le quali Alessandro Degasperi tenterà per la terza volta consecutiva di approdare all’Ironman World Championship del prossimo 13 ottobre. Asia, Africa, Europa, tre continenti con un comune denominatore: il clima. Umidità e caldo saranno due fattori chiave in queste gare, che bisogna preparare anche dal punto di vista dell’alimentazione e dell’integrazione: per questo c’è Enervit

Il 70.3 di Taiwan (al via domenica 18 marzo, a quattro settimane dal primo full) servirà come primo test sulla condizione e a fare un punto sulla preparazione, mentre il Sudafrica sarà il primo vero “tutti contro tutti” della stagione perché assegna il doppio del punteggio e arrivare tra i primi cinque significa ottenere un buon cinquanta per cento della qualificazione. Il livello qualitativo è molto alto e la start list è, dopo Kona, forse una delle più competitive di sempre in una gara Ironman. Lanzarote è il luogo dove Alessandro si allena (e dove qualche giorno fa si è concluso il secondo Lanzarote Training Camps) e, come già detto, è la sua gara preferita. Ed è con questo focus che arriva l’ufficializzazione del prolungamento della partnership con Enervit, azienda italiana leader nel settore dell’integrazione sportiva con il plus di un’equipe di professionisti che studiano le migliori soluzioni per ogni atleta. “Essere accompagnato prima, durante e dopo le gare dai consigli e dalle strategie dell’Equipe Enervit – ha detto Alessandro – rappresenta per me uno dei punti fermi durante la preparazione. Nei giorni precedenti gare calde e umide assumo regolarmente Enervit BETAINA ENDURANCE SPORTS unita a Enervit G Sport, che mi aiutano a rallentare la disidratazione e a ridurre la fatica muscolare favorendo un miglior adattamento agli stimoli allenanti. Nel corso di un Ironman, invece, la gamma Enervit mi viene in aiuto con una serie di prodotti combinati in una strategia nutrizionale studiata appositamente per me. Durante l’anno, poi, viaggiando spesso sia per allenarmi in luoghi più caldi sia per le gare, non sempre è facile mantenere un’alimentazione ottimale: perfetti, in questi casi, i prodotti della linea EnerZona.”

Follow Alessandro on FB (@aledegasperitri), Twitter (@TriDega), Instagram (@aledegasperi).
Hashtag: #aledegasperi #swimbikedega.
Photo Credit: www.aledegasperi.net.

Articoli correlati

Come evitare i crampi? Ecco qualche consiglio utile!

25 Aprile, 2024

Nella vita di un atleta, amatore e non, i crampi sono dei compagni di viaggio fastidiosi perché possono verificarsi in qualsiasi momento dell’anno. Ma con una serie di accorgimenti e un allenamento che includa anche lo stretching, è possibile tenerli a dovuta distanza. Andiamo con ordine e cerchiamo di rispondere a queste quattro domande: Table […]

Enervit C2:1 PRO, due nuovi gel a supporto dei triatleti

15 Aprile, 2024

Nuotare, pedalare e correre. Oltre a queste tre discipline, il triatleta sa che non può più trascurare alimentazione e integrazione, due elementi chiave “da allenare” per raggiungere un benessere fisico e mentale oltre che una buona prestazione; dove per “prestazione” intendiamo un miglioramento dell’atleta sotto tutti i punti di vista, non soltanto quello puramente cronometrico. […]

L’allenamento indoor nel triathlon: strategia vincente?

14 Gennaio, 2024

Forse non tutti sanno che la vincitrice dell’IRONMAN World Championship 2023, Lucy Charles-Barclay, ha svolto la maggior parte della sua preparazione per Kona in indoor. Come? All’interno di uno spazio allestito ad hoc dietro la casa dei suoi suoceri. SPOILER: non tutti possono avere le stesse possibilità e, ovviamente, non siamo tutti Pro. Anche se […]

Maratona, i migliori tempi dei triatleti professionisti

20 Dicembre, 2023

Essere un buon triatleta non vuol dire essere automaticamente un buon runner. Ma nella storia del nostro sport, non mancano alcuni atleti professionisti che hanno ottenuto ottimi tempi nella cosiddetta “maratona secca”. Maratona “secca” vs Maratona in un IRONMAN Quando nel 1994, a 36 anni, il 6 volte Campione del Mondo IRONMAN Mark Allen saltò […]

Advertisement Advertisement