In rosa, come 26 anni fa: Castelli torna a disegnare le maglie del Giro

In rosa, come 26 anni fa: Castelli torna a disegnare le maglie del Giro

31 Agosto, 2017

In rosa, come 26 anni fa: nel 2018 Castelli tornerà a disegnare le maglie del Giro d’Italia
Lo scorpione torna a tingersi di rosa: 26 anni dopo aver vestito Indurain, Castelli torna a disegnare le quattro maglie che contraddistinguono i leader delle classifiche del Giro d’Italia, compresa quella che è nell’immaginario collettivo mondiale degli appassionati delle due ruote e che contraddistingue colui che guida la graduatoria più ambita. L’accordo quadriennale, che scatterà dalla prossima Corsa Rosa del 2018 e si estenderà fino al 2021, permetterà ai migliori ciclisti del mondo di indossare dei capi altamente innovativi, dall’elevata propensione alla velocità, frutto di un’approfondita ricerca in galleria del vento e di una maniacale cura per i dettagli. La presenza in gruppo al Giro d’Italia non è nuova per Castelli che, tra gli anni ‘80 e ‘90 dello scorso secolo, ha vestito tanti campioni: da Giovanni Battaglin, trionfatore nel 1981, fino ad arrivare a Miguel Indurain, padrone del Giro nel 1992, passando per Saronni, Hinault, Moser e Bugno. Orgoglio nelle parole di Steve Smith, Responsabile del marchio Castelli, che riporta l’entusiasmo aziendale di essere partner di RCS nella “Corsa più dura del mondo nel paese più bello del mondo”: ennesimo motivo di lustro per un’azienda italiana ad oggi sinonimo di eccellenza nel mondo dell’abbigliamento per ciclismo.

Nella foto, Hinault in rosa, Volpi in bianco, Van Impe in verde, Van Der Velde in viola.
Photo Credit: Castelli Archive

Articoli correlati

Come migliorare l’aerodinamica per ottimizzare le prestazioni

07 Novembre, 2022

Migliorare l’aerodinamica è una delle chiavi per ottenere importanti riscontri sulle nostre prestazioni in gara e allenamento La frazione ciclistica, nel triathlon, Ironman in particolare, è da sempre banco di prova di soluzioni tecniche all’avanguardia. Oggi, vediamo, come – attraverso anche le conoscenze degli studi in aerodinamica degli ultimi anni – possiamo migliorare le nostre […]

Ciclismo, l’allenamento in salita

27 Aprile, 2022

La salita è un mezzo di allenamento e, come tale, può essere usata nel corso della programmazione lungo tutta la stagione. Riteniamo però importante contestualizzarla a seconda del ciclo di sedute in cui ci si trova e fare in modo che il suo impiego sia coerente con quanto si vuole ottenere. Nell’immaginario collettivo del ciclismo […]

Smart trainer: non solo in inverno

12 Aprile, 2022

Sia grazie alla tecnologia, che ha sviluppato dispositivi (smart trainer) di elevata qualità, sia a causa dei ripetuti lockdown, negli ultimi anni l’indoor cycling ha incrementato la propria diffusione tra ciclisti e triatleti. Una considerazione interessante rispetto a tale tendenza riguarda la stagionalità di questi strumenti: vanno utilizzati solo d’inverno o anche in primavera e […]

L’allenamento con il ciclosimulatore

04 Febbraio, 2022

Prima del lockdown, davanti alla possibilità di scegliere se svolgere un allenamento lungo su ciclosimulatore o in strada, molti di noi avrebbero scelto la seconda opzione. Ora constatiamo come questa situazione di eccezionalità abbia modificato la nostra percezione di cos’è giusto e cos’è sbagliato. Il ciclosimulatore e la capacità di forza resistente Cambio di mentalità […]