Triathlon Barzanò tra oro, cioccolato e sorprese: Schanung e Secchiero contenti come una Pasqua

Triathlon Barzanò tra oro, cioccolato e sorprese: Schanung e Secchiero contenti come una Pasqua

26 Marzo, 2017

4° Sprint di Barzanò e Monticello: oro, cioccolato e sorprese con Lisa Schanung e Andrea Secchiero sui podi d’esordio della stagione di triathlon.

4° DF SPORT SPECIALIST- Triathlon Sprint di Barzanò, in provincia di Lecco, gara rank con nuoto in piscina ad aprire ufficialmente la stagione della triplice. 
30 vasche di nuoto nella piscina coperta da 25 metri a pochi passi dal grazioso centro storico della ridente cittadina nel cuore della Brianza, molto attiva in ambito sportivo. 250 i partenti, suddivisi in batterie in base al punteggio rank, che poi proseguono con la frazione ciclistica da 20 chilometri su tre giri di un anello lungo le verdi periferie dei Comuni di Barzanò e Monticello: continui i saliscendi brianzoli a rendere il tracciato divertente e spettacolare, ma altrettanto impegnativo. Fondo misto asfalto e sterrato con incalzanti variazioni altimetriche per la frazione run su di un unico giro vallonato da 5 chilometri, compresa la terribile “collina dell’amore”, 400 metri di aspra ascesa iniziale da affrontare, come suggerivano gli organizzatori, “non solo con le gambe, ma con tutto l’amore per il triathlon!”. E a metterci gran cuore e ancor più fiato c’è tutta la rosa femminile della DDS, che domina fin dalle prime bracciate con Silvia Visaggi, fuori dall’acqua con 25 metri di vantaggio rispetto a Schanung, Zane e Iogna Prat, che poi si ritrovano in bici; scappano via in due ma nella corsa è Lisa Schanung, desiderosa di tornare a vincere dopo tanto tempo, che allunga e va a tagliare il traguardo in 01:11:39 davanti a Ilaria Zane (01:12:10) e a Luisa Iogna Prat (01:12:14), rispettivamente argento e bronzo. E con Silvia Visaggi, quarta a un solo secondo dalla Iogna Prat, la DDS domina la classifica rosa a suon di poker d’assi. Ma veniamo alla gara maschile con un gruppo di cinque atleti a condurre la frazione di nuoto: Secchiero, Corrà, Zucca, Bonacina e Riva al comando anche lungo l’impegnativo percorso bike tra strappi e saliscendi, ma senza che nessuno ancora si pronunci. Con un minuto di vantaggio sul secondo gruppo partono in corsa e a condurre le danze subito davanti la coppia Secchiero-Corrà che gestisce “d’amore e d’accordo” fino alla volata finale, che a Corrà costerà una squalifica. Oro, quindi, per Andrea Secchiero (01:04:31), con Michele Bonacina a quasi un minuto (01:05:23) e Daniele Zucca a seguire, bronzo in 01:06:13.

RISULTATI

Articoli correlati

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Come riconoscere l’overtraining

03 Maggio, 2022

Chi non sente ragioni e soprattutto non ascolta né il suo coach né il suo corpo continuando ad allenarsi come sempre corre il serio e alto rischio di cadere nell’overtraining, altrimenti detto sovrallenamento. Per overtraining si intende uno squilibrio dell’allenamento che si verifica quando l’attività fisica risulta così intensa che l’organismo non riesce a recuperare. […]

Triathlon come iniziare

28 Aprile, 2022

Cos’è il triathlon? Il triathlon non è solo nuoto, ciclismo e corsa Le distanze del triathlon Triathlon come iniziare Cos’è il triathlon? Il triathlon è uno sport multidisciplinare che abbraccia tre discipline: nuoto, ciclismo e corsa, tra l’altro affrontate senza mai fermarsi. Sì, perché il cronometro continua a correre, anche quando sei impegnato a passare […]