Casadei, Fabian e… la bora: Lignano Triathlon meglio della Barcolana

Casadei, Fabian e… la bora: Lignano Triathlon meglio della Barcolana

10 Ottobre, 2016

Lignano Olympic e Sprint Triathlon: protagonisti Casadei, Fabian e… la bora – Giornata di bora, ieri, alla Barcolana: il vento che ha accompagnato la storica regata velica nel Golfo di Trieste ha soffiato fino a Lignano, rendendo l’impresa dei nostri eroi ancora più epica. Sprint e olimpico, entrambe le gare erano valide per il Ranking nazionale, con starting list d’eccezione e i vari campioni a spartirsi i podi. Tra i nomi di culto, l’olimpico Fabian nello sprint, con il campione delle lunghe distanze Casadei alla partenza dell’olimpico, assieme alla Dogana, Campionessa Italiana di Triathlon Medio, che è tornata a gareggiare su queste distanze in Italia dopo 6 anni di assenza. E poi ancora la campionessa tedesca di Winter Triathlon Renate Forstner, già vincitrice delle due precedenti edizioni. 500 gli atleti in gara provenienti da ogni parte d’Italia e con rappresentanze anche dall’estero, in particolare Croazia, Inghilterra, Brasile, Slovenia, Svizzera, Germania e Austria, per una quarta edizione della manifestazione all’altezza delle aspettative. Lignano Pineta a fare da cornice, con lo specchio dell’Adriatico per la frazione di nuoto ed emozionanti multilap bike e run in prossimità della zona cambio per un tifo calorosissimo, nonostante la bora. E proprio nonostante la bora, il forte vento che ha agitato il mare ed è stato il primo pressante avversario di ogni atleta in gara ieri, la giornata baciata dal sole ha visto materializzarsi ottime prestazioni come quella di Alessandro Fabian, primo nello sprint in 0:54:14. Dopo di lui Marco Corrà (0:54:46) e bronzo per l’austriaco Christoph Leitner (0:57:54), più distante. Oro femminile per Giulia Valbonesi in 1:08:55, dopo di lei Serena Brigadoi (1:09:34); terza Lisa Desiderà in 1:13:00. Vince l’olimpico l’eclettico Alberto Casadei, coprendo la distanza in 1:54:06. Segue a più di tre minuti Lorenzo Brigadoi (1:57:15), chiude terzo ben staccato Andrea Mauri (2:01:49). Primo gradino del podio dell’olimpico per la tedesca Renate Forstner (2:14:35), poi Eva Serena (2:17:03), infine Martina Dogana (2:18:51).

RISULTATI

Photo Credit: Giuliano Gorghetto 

Articoli correlati

T100 Triathlon World Tour, arriva il nuovo circuito di gare PTO 2024

01 Febbraio, 2024

#RedefiningTriathlon (ridefinire il triathlon) è l’hashtag ufficiale del T100 Triathlon World Tour, il nuovo circuito di gare PTO 2024 che rappresenta l’evoluzione del PTO Tour per come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi. Annunciato di recente a Londra, il T100 Triathlon World Tour è una delle prima novità nate dalla partnership tra la Professional Triathletes […]

IRONMAN: 5 cose che (forse) ancora non sai!

19 Luglio, 2023

“Il triathlon? Sì, è quello sport in cui prima si nuota, poi si pedala e alla fine si corre una maratona.” Ebbene sì, per molte persone il triathlon è solo l’IRONMAN: 3,8 km di nuoto, 180 km in bici e 42,197 di corsa. Ma perché l’IRONMAN sembra avere un fascino irresistibile rispetto a distanze più […]

Traumi da impatto nella corsa: non asfaltiamoci troppo

05 Gennaio, 2023

Insieme al Dott. Luca De Ponti analizziamo le principali cause dei traumi da impatto generati dalla corsa. Tra asfalto e prato cosa scegliere? Meglio lo sterrato: meno traumatico anche se meno prestativo Quante volte, reduci da qualche acciacco, ci siamo sentiti consigliare di riprendere a correre sul prato a un’andatura modesta? È capitato a molti […]