Aquaticrunner 2017, sospesi tra acqua e terra: volano su tutti Guadagni e Cappellini

Aquaticrunner 2017, sospesi tra acqua e terra: volano su tutti Guadagni e Cappellini

30 Agosto, 2017

Aquaticrunner 2017, una sfida nella sfida per gli amanti dell’universo swirun: oro a Guadagni e Cappellini. E c’era perfino Faris Al-Sultan
Quarta edizione per Aquaticrunner, gara tutta italiana – la prima del panorama internazionale in acque temperate – che è stata antesignana di un nuovo modo di pensare lo swimrun: transizioni di nuoto con le scarpe e corsa off road non più in coppia, come accade nel nord Europa, ma da portare a termine singolarmente. 19 le fasi nuoto-corsa previste, con cinque chilometri in acqua e 25 sulla terraferma, pronti a collegare Grado a Lignano. Impegnativo il percorso della prova nell’Alto Adriatico, con l’aggiunta, rispetto all’edizione 2016, di un chilometro di nuoto, di una parte di tracciato da correre tra le dune della pineta di Lignano e di forti correnti che hanno tempestato la parte conclusiva della prova. Agguerrita la concorrenza, per la presenza, tra gli altri, del mitico Faris Al-Sultan, Campione del Mondo Ironman 2005. 170 gli atleti partenti dei 200 ammessi per curriculum sportivo o perché vincitori delle qualificazioni italiane o internazionali, provenienti da 12 nazioni, tra cui Canada e Giappone. Ben dieci, vista la difficoltà della prova, sono stati quelli poi sospesi per non aver raggiunto i checkpoint previsti entro i tempi massimi. E se in principio è stato testa a testa proprio tra Faris Al-Sultan e il due volte vincitore e Campione Italiano Francesco Cauz, il primo al traguardo è stato Massimo Guadagni (secondo al Campionato del Mondo di Triathlon Lungo ed ex nazionale di triathlon), nuovo Campione Italiano Swimrun (3:17:13). Faris Al-Sultan è secondo assoluto (3:19:45) nonché primo straniero, mentre Francesco Cauz è Bronzo (3:25:21). 

AR 2017 08 27 10 31 19

Tra le donne domina Adelaide Cappellini, prima assoluta (4:01:54), ma già terza e seconda nelle passate edizione. Francesca Capitoli è Argento (4:03:15); chiude il podio Vania Mascania (4:23:48).

AR 2017 08 27 11 04 45

Già individuata la data della quinta edizione, data che cambia ogni anno per la necessità organizzativa di un attento studio delle maree che scongiuri correnti troppo forti: appuntamento per domenica 16 settembre 2018. Lo CSEN, l’ente patrocinante la manifestazione, assieme a Matteo Benedetti, l’ideatore della gara, promettono ancora una volta interessanti novità per rendere Aquaticrunner un’avventura senza precedenti. Mai uguale a se stessa. Diversa da tutte le altre.

03

RISULTATI 

Photo Credit: ©Daniel Miot e ©Tiziano Faggiani

Articoli correlati

Nuoto: la settimana prima della gara

22 Giugno, 2022

Con un corretto avvicinamento all’evento si può ottenere un grande risultato: ecco cosa fare nella settimana prima della gara Nella settimana prima della gara alcuni particolari devono essere monitorati in modo assolutamente preciso. L’alimentazione riveste un ruolo fondamentale nelle prove di media-lunga durata. Inoltre, la scelta appropriata degli allenamenti da svolgere in piscina e il […]

Come valutare lo stato di forma

09 Giugno, 2022

Prima di una gara è possibile – e consigliabile – valutare lo stato di forma. Impariamo come Ogni atleta desidera avere il giusto stato di forma fisica e mentale quando è sulla linea di partenza di una gara. La consapevolezza di essersi allenati al punto giusto e di essere pronti per affrontare la gara fornisce […]

Allenamento quantitativo o qualitativo?

06 Aprile, 2022

(Giulio Molinari) La differenza tra allenamento quantitativo e qualitativo è molto semplice. Gli allenamenti quantitativi consistono principalmente nel percorrere un elevato numero di chilometri senza badare particolarmente all’intensità. Gli allenamenti di qualità prevedono invece delle variazioni di velocità oppure delle ripetute.Credo che la via migliore sia una combinazione delle due cose. L’ideale sarebbe tenere quella […]