Aquaticrunner 2017, sospesi tra acqua e terra: volano su tutti Guadagni e Cappellini

Aquaticrunner 2017, sospesi tra acqua e terra: volano su tutti Guadagni e Cappellini

30 Agosto, 2017

Aquaticrunner 2017, una sfida nella sfida per gli amanti dell’universo swirun: oro a Guadagni e Cappellini. E c’era perfino Faris Al-Sultan
Quarta edizione per Aquaticrunner, gara tutta italiana – la prima del panorama internazionale in acque temperate – che è stata antesignana di un nuovo modo di pensare lo swimrun: transizioni di nuoto con le scarpe e corsa off road non più in coppia, come accade nel nord Europa, ma da portare a termine singolarmente. 19 le fasi nuoto-corsa previste, con cinque chilometri in acqua e 25 sulla terraferma, pronti a collegare Grado a Lignano. Impegnativo il percorso della prova nell’Alto Adriatico, con l’aggiunta, rispetto all’edizione 2016, di un chilometro di nuoto, di una parte di tracciato da correre tra le dune della pineta di Lignano e di forti correnti che hanno tempestato la parte conclusiva della prova. Agguerrita la concorrenza, per la presenza, tra gli altri, del mitico Faris Al-Sultan, Campione del Mondo Ironman 2005. 170 gli atleti partenti dei 200 ammessi per curriculum sportivo o perché vincitori delle qualificazioni italiane o internazionali, provenienti da 12 nazioni, tra cui Canada e Giappone. Ben dieci, vista la difficoltà della prova, sono stati quelli poi sospesi per non aver raggiunto i checkpoint previsti entro i tempi massimi. E se in principio è stato testa a testa proprio tra Faris Al-Sultan e il due volte vincitore e Campione Italiano Francesco Cauz, il primo al traguardo è stato Massimo Guadagni (secondo al Campionato del Mondo di Triathlon Lungo ed ex nazionale di triathlon), nuovo Campione Italiano Swimrun (3:17:13). Faris Al-Sultan è secondo assoluto (3:19:45) nonché primo straniero, mentre Francesco Cauz è Bronzo (3:25:21). 

AR 2017 08 27 10 31 19

Tra le donne domina Adelaide Cappellini, prima assoluta (4:01:54), ma già terza e seconda nelle passate edizione. Francesca Capitoli è Argento (4:03:15); chiude il podio Vania Mascania (4:23:48).

AR 2017 08 27 11 04 45

Già individuata la data della quinta edizione, data che cambia ogni anno per la necessità organizzativa di un attento studio delle maree che scongiuri correnti troppo forti: appuntamento per domenica 16 settembre 2018. Lo CSEN, l’ente patrocinante la manifestazione, assieme a Matteo Benedetti, l’ideatore della gara, promettono ancora una volta interessanti novità per rendere Aquaticrunner un’avventura senza precedenti. Mai uguale a se stessa. Diversa da tutte le altre.

03

RISULTATI 

Photo Credit: ©Daniel Miot e ©Tiziano Faggiani

Articoli correlati

Garmin Forerunner 165, la corsa per tutti!

21 Febbraio, 2024

Garmin inaugura la serie Forerunner® 165, i nuovi smartwatch GPS dedicati alla corsa. Pensati per supportare gli atleti di ogni livello e raggiungere obiettivi sempre più sfidanti, le due versioni lanciate sul mercato – Forerunner 165 (in 2 colori) e Forerunner 165 Music (in 4 colori) – presentano piani di allenamento personalizzati e un display […]

Andrea Secchiero vince l’Aquaticrunner 2023

27 Settembre, 2023

Andrea Secchiero ha vinto la decima edizione dell’Aquaticrunner, gara di swimrun valida anche per il titolo mondiale individuale, che si è svolta sabato 23 settembre tra Grado, Lignano Sabbiadoro e le cinque isole che le separano. L’atleta milanese tesserato per la ASD RHO TRIATHLON CLUB ha tagliato il traguardo in 2:29:53, dopo un inizio di […]

Dolore sotto al malleolo: cause, rimedi e consigli.

29 Giugno, 2023

Il dolore sotto al malleolo è un fastidio che capita di frequente a coloro che manifestano un’eccessiva torsione del piede. Ma come si manifesta? E quali sono le cause principali? Ma soprattutto, come possiamo prevenirlo? Una questione di appoggio Oggi sappiamo bene quali sono gli effetti negativi dell’appoggio del piede con una pronazione esagerata, ovvero […]

Come allenarsi in inverno per costruire la prestazione

15 Novembre, 2022

Le qualità necessarie per ottenere una buona performance hanno solide basi. Ecco perché il periodo invernale è fondamentale per costruirle in vista della stagione agonistica. Parlando di nuoto e allenamento in inverno, qual è il metodo di allenamento più adatto per programmare una buona frazione natatoria? Migliorare la resistenza aerobica Ci sono diverse tipologie di […]