• Tanti chilometri passati in bici o sulle gambe, tante ore trascorse in piscina, bracciate e pensieri, tutto con un solo scopo

  • Ultimo test prima della partenza per le Olimpiadi di Rio per gli azzurri Fabian, Uccellari, Mazzetti e Bonin

    Torna a colorarsi di tricolore Caorle (VE). La città balneare, nel pieno della sua estate, è pronta ad accogliere, dopo aver ospitato ad aprile il duathlon giovanile, il campionato italiano più importante. Sabato 30 luglio arriveranno in terra veneziana i migliori atleti italiani, pronti a sfidarsi per il titolo di campione italiano di triathlon olimpico assoluto e under 23.

    Ieri, nel municipio di Caorle, la presentazione ufficiale dell'evento alla presenza, tra gli altri, del sindaco Luciano Striuli, dell’assessore allo sport e alle politiche giovanili, Giuseppe Boatto, del presidente della Fondazione Caorle Città dello Sport, Renato Nani, del comandante della Polizia Locale, Armando Stefanutto, del presidente della Federazione Italiana Triathlon, Luigi Bianchi, del vicepresidente della Fitri nazionale, Roberto Contento e del presidente della società organizzatrice, Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti.

    Una gara attesissima quella che nell’ultimo sabato di luglio vedrà i triathleti confrontarsi tra Porto Santa Margherita (partenza e zona cambio tra la spiaggia e piazzale Portesin) e il Lido di Altanea sulla distanza olimpica, 1,5 km (due giri da 750 metri) a nuoto, 40 km (8 giri da 5 km) in bici e 10 km (2 giri da 5 km) a piedi.
    “Dopo il Campionato italiano di Duathlon giovanile di aprile, la multidisciplina torna a Caorle con la ‘distanza regina’: il Campionato Assoluto di Triathlon Olimpico – ha affermato il presidente Fitri, Luigi Bianchi - quest’anno, il Tricolore si pone alla vigilia della partenza dei nostri olimpionici per il Brasile dove saranno in gara il 18 e il 20 agosto. Proprio per questo, il campionato italiano a Caorle riveste un ulteriore valore sia tecnico che di prestigio, perché sarà l’ultimo test per i nostri olimpionici prima delle gare di Rio 2016. Siamo certi che il 30 luglio sarà un grande spettacolo sia per tutti gli spettatori ed appassionati sia per i tanti atleti che si contenderanno il titolo”.
    Osservati speciali sono appunto i quattro azzurri che saranno al via della gara di triathlon delle Olimpiadi di Rio. Per Alessandro Fabian (Carabinieri), nella top ten a Londra 2012, Charlotte Bonin (Fiamme Azzurre) e i due campioni italiani in carca Annamaria Mazzetti (Fiamme Oro) e Davide Uccellari (Fiamme Azzurre) sarà l’ultimo importante test prima della partenza per i Giochi Olimpici. Un’occasione imperdibile per confrontarsi con i migliori avversari italiani, in vista di una competizione, quella olimpica, selettiva e durissima. A dare filo da torcere ai quattro alfieri azzurri a Caorle ci saranno gli altri atleti élite, al maschile Casadei, Molinari, De Ponti, De Palma, Facchinetti, Hofer, Barnaby, Chitti, Pozzatti, Stateff, Alessandroni, Ciuti, Buraccioni, Ciavattella e Steinwandter, al femminile Dossena, Santimaria, Orla, Priarone, Papais, Olmo, Petrini e Schanung.
    In questa bellissima cittadina siamo pronti ad accogliere i migliori specialisti di questo sport, che stagione dopo stagione, aumenta il suo appeal verso grandi e piccoli – ha sottolineato Zanetti - nell’ultimo sabato di luglio questa città balneare sarà ricca di turisti, alcuni scopriranno per la prima volta il triathlon, altri, soprattutto coloro che arrivano dall’estero, confronteranno i loro campioni con i nostri. Siamo orgogliosi di aver organizzato, anche in questo 2016, importanti rassegne tricolori. Tutto questo è possibile grazie alla generosità, infinita, dei nostri volontari, alla professionalità del nostro staff, al sostegno dei nostri sponsor, all’impegno di questa amministrazione pubblica nei suoi vari settori e delle associazioni coinvolte e all’entusiasmo di Fondazione Caorle Città dello Sport”.

    Il programma della manifestazione è il seguente. Venerdì 29 luglio: 16.00-18.00 ricognizione percorso (traffico aperto) e distribuzione pettorali; 18.30 briefing tecnico. Sabato 30 luglio: 9.30-15.00 distribuzione pettorali; 11.30-13 apertura zona cambio gara femminile; 14.00 partenza gara femminile; 14.30-16.00 apertura zona cambio maschile; 17.15 partenza gara maschile.

  • Quali gare scegliere nel prossimo primo periodo di stagione? Tante sono quelle che si affacciano al panorama nazionale per il primo periodo, e spaziano dall'Ironman 70.3 agli olimpici e sprint

  • ProAction presenta Jelly Bar, sfiziosa fonte energetica da masticare, a base di frutta e cereali, con copertura di cioccolato

  • Il campionato italiano di triathlon cross passa da Revine Lago (TV) a Farra d'Alpago (BL)

    Sabato 9 luglio il lago di S. Croce torna a vestirsi di tricolore (per la prima volta in mountain bike)

    Lo scorso anno il lago di Santa Croce aveva regalato agli atleti convocati (insieme a Alessandro Fabian e Charlotte Bonin) per le Olimpiadi di Rio 2016, Davide Uccellari e Annamaria Mazzetti, il titolo italiano di triathlon olimpico. Sabato 9 luglio, per la prima volta, a Farra d'Alpago (BL) verrà disputato il campionato italiano di triathlon cross country. Inizialmente previsto a Revine Lago (TV), la manifestazione prevede anche, nella giornata di domenica 10 luglio, la classica Triathlon Sprint Silca Cup e la settima prova di Coppa Veneto Kids. 

    L'oasi naturalistica del lago di Santa Croce, il sentiero che porta a Sitran fino a lambire Puos D'Alpago e la discesa fino a via Grotta offriranno ai triathleti della mountain bike terreno ideale per far valere le proprie caratteristiche e abilità nella conduzione del mezzo.
    Sabato 9 luglio nella località bellunese si scoprirà chi succederà nell'albo d'oro tricolore al vigile del fuoco Mattia De Paoli e alla novarese Monica Cibin. Oltre ai titoli assoluti saranno assegnati anche i titoli di categoria Age Group.
    Il percorso di gara prevede una frazione di nuoto di 1000 metri (due giri), una di mountain bike di 21,3 km (due giri) e una di corsa di 6,3 km (tre giri). La zona cambio sarà posizionata lungolago, nell'area verde proprio adiacente alla spiaggia. Le iscrizioni chiuderanno domani, giovedì 30 giugno.

    Il programma prevede venerdì 8 luglio dalle 17 alle 19 la ricognizione dei percorsi, con alle 18 il briefing tecnico nel municipio di Farra d'Alpago, sabato 9 luglio dalle 10 alle 12 ci sarà il ritiro di pettorali e busta tecnica, alle 12 è prevista l'apertura della zona cambio, che chiuderà alle 14.30. Alle 15 il via della gara tricolore, con partenza a batterie. Alle 18 si terranno le premiazioni.
    Domenica 10 luglio si torna a gareggiare, questa volta con la bici da corsa con la Triathlon Sprint Silca Cup, sulle distanze di 750 metri a nuoto, 20 km in bici (tre giri) e 5 km di corsa (2 giri). Dalle 8 alle 9.30 sarà possibile ritirare la bista tecnica. Apertura zona cambio dalle 8.30 alle 9.30. Partenza prima batteria alle 10. Premiazioni in scaletta alle 12. A seguire, dopo i "grandi" toccherà ai piccoli, con il Triathlon Kids e il Minitriathlon in Mtb (distanze varie a seconda delle categorie). Alle 12 si tufferanno in acqua Youth A e B maschili. Alle 12.30 toccherà alle pari categoria donne. Alle 12 spazio ai Ragazzi (maschili e femminili), alle 13.30 agli Esordienti (maschili e femminili), alle 14 ai Cuccioli e alle Cucciole, alle 14.20 ai Mini Cuccioli e alle Mini Cucciole. Le premiazioni sono in programma alle 15.30. Le iscrizioni per la Silca Cup chiuderanno domani, giovedì 30 giugno, mentre quelle per la Coppa Veneto Kids venerdì 1° luglio.

    Per informazioni telefonare allo 0438-413417 (ore ufficio), scrivere una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e visitare il sito internet www.silcaultralite.it 

     

  • Salve dottoressa Lenci, 
    mi rivolgo a lei perché partecipando a un triathlon off-road ho preso una brutta distorsione. Invece di farmi male su un sentiero tra i tanti accidentati, mi sono infortunata nella maniera più sciocca possibile, ovvero scendendo dalla bici in T2. Volevo farlo in fretta per guadagnare secondi importanti e sono stata maldestra, caricando tutto il peso sulla parte esterna della caviglia. Per fortuna non ho sentito rumori strani, ma un dolore fortissimo mi ha quasi tolto fiato. Presa dall’adrenalina sono riuscita a finire la gara anche se, forse, mi sarei dovuta fermare dato che ora la caviglia è gonfia, calda e faccio fatica a camminare. Non ho alcun livido sul piede, non mi sembra di avere niente di rotto, ma cosa posso fare per guarire in fretta? 
    Grazie,

    Chiara da Salerno

  • Nuove gare, conferme storiche e tante novità nel nostro triplice mondo, come riporta Marco Sbernadori nel suo Stop and Go

  • Specialità: Triathlon medio, Triathlon olimpico
    Organizzatore: Ironman Italy
    Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Specialità: Triathlon lungo
    Organizzatore: 
    IRONMAN Italy
    Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Le più belle, le più affascinanti, e allora cominciamo con Chia Sardinia e il suo appeal insulare: terra aspra e ventosa, con un mare meraviglioso nel quale affrontare la prima frazione; vince Daniel Fontana

  • Ed eccoci nella parte più competitiva: le gare. L’Ironman Italy 70.3 quest’anno è stata la festa del popolo Age Group in quanto, per scelta, non ci sono stati atleti super star

  • Le migliori immagini dai recenti Standard Bank IRONMAN 70.3 South Africa e IRONMAN 70.3 Dubai, sfoglia la gallery

  • Specialità:Triathlon sprint
    Organizzatore: NOW TEAM ASD
    E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Numero doppio, settembre-ottobre. Siamo giunti anche quest’anno al finale di stagione, ci siamo ritrovati decine di volte sui campi gara, siamo stati tra di voi per raccogliere consensi, analizzare le critiche costruttive e cercare di fare un prodotto sempre più vicino alle vostre aspettative. Anche in questo numero c’è lo sforzo di tutto ciò, con i vari servizi di alimentazione, resoconti di gare, le classifiche, il mega-blocco allenamento e l’intervista a Daniel Fontana, decisamente il più famoso dei nostri portacolori. Daniel, nel servizio che trovate a pagina 88, racconta una carriera lunga 25 anni, che in parte si è svolta in Argentina e in parte, la più lunga, in Italia; ci racconta cosa spera per il suo futuro e analizza le sue certezze. Anche noi ne abbiamo tante, di certezze: una di queste è che siamo già pronti per i prossimi mesi per continuare a raccontarvi del fantastico mondo-triathlon e delle novità di mercato. Buona lettura a tutti.

    Scopri di più sul numero di settembre-ottobre: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Tanti chilometri passati in bici o sulle gambe, tante ore trascorse in piscina, bracciate e pensieri, tutto con un solo scopo: arrivare pronti alla gara che preparate da mesi

  • Siamo nel pieno dell’estate, già dentro da un bel po’. Corre veloce il tempo, così come i nostri atleti azzurri e i nostri Age Group appassionati e impegnati in tutto il territorio nazionale e non solo