PRIMO PIANO N. 240 Novembre-Dicembre 2017

PRIMO PIANO N. 240 Novembre-Dicembre 2017

26 Ottobre, 2017

Anche questo è un numero doppio, dato il pieno inverno nel quale ci troviamo e con la stagione agonistica non ancora iniziata, ma è già ora di prepararsi, di tenere “caldi i motori”, pronti per la nuova stagione che presto si affaccerà.

E così il blocco allenamento è ricco di consigli per voi. In questo mese non potevano mancare i resoconti di due importanti full dal marchio pallinato: Kona, perché è il Mondiale, e Cervia, perché è la prima gara long distance targata Ironman in Italia. Una pagina di storia del triathlon è stata scritta in terra romagnola. Personaggio del mese è la show girl italo-americana Justine Mattera: la triplice ha acquisito una nuova star. Ah, ultima cosa: vi raccomandiamo di guardare sempre le tre foto a doppia pagina intitolate “Dicci chi sei”, perché se in una di quelle vi riconoscete e ce lo segnalate, riceverete gratuitamente tre mesi di abbonamento della rivista online.

Scopri di più sul numero di novembre-dicembre: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

Articoli correlati

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Come valutare lo stato di forma

09 Giugno, 2022

Prima di una gara è possibile – e consigliabile – valutare lo stato di forma. Impariamo come Ogni atleta desidera avere il giusto stato di forma fisica e mentale quando è sulla linea di partenza di una gara. La consapevolezza di essersi allenati al punto giusto e di essere pronti per affrontare la gara fornisce […]

Come riconoscere l’overtraining

03 Maggio, 2022

Chi non sente ragioni e soprattutto non ascolta né il suo coach né il suo corpo continuando ad allenarsi come sempre corre il serio e alto rischio di cadere nell’overtraining, altrimenti detto sovrallenamento. Per overtraining si intende uno squilibrio dell’allenamento che si verifica quando l’attività fisica risulta così intensa che l’organismo non riesce a recuperare. […]