Risultati: 09/05 Triathlon Olimpico di Caldaro

Risultati: 09/05 Triathlon Olimpico di Caldaro

12 Maggio, 2015

L’Olimpico di Caldaro è una classicissima del calendario di triathlon giunta ormai alla 27^ edizione, e quest’anno ha visto sia per la gara maschile che per la gara femminile 2 monologhi.
I vincitori Giulio Molinari e la Francese Anne Tabarant hanno recitato lo stesso copione, migliori nel nuoto, migliori in bici e ottimi amministratori del vantaggio acquisito nell’ultima frazione.

Il Carabiniere Molinari fa il vuoto nella frazione ciclistica con un parziale strepitoso e conquista quindi la terza vittoria consecutiva registrando il record della gara in 1:53:01.
Dietro di lui Alessandro Degasperi, un po’ attardato nella frazione di nuoto, ma che riesce a ricucire subito il gap con i più immediati inseguitori e, al termine della frazione podistica, conquista la seconda piazza in volata su Thomas e Rendes.
Per Degasperi, rientrato da poco alle gare, questo è un ulteriore tassello nella preparazione per l’Ironman Lanzarote del prossimo 23 maggio.

La Tabarant fino a metà gara rimane in compagnia di Elisa Battistoni (707) ma quest’ultima nel corso del terzo giro della frazione di ciclismo è costretta a fermarsi per una foratura lasciando via libera all’avversaria che arriva in T2 con più di 2′ di vantaggio sulla diretta inseguitrice Giorgia Priarone (T.D. Rimini), che registra il miglior tempo a piedi ma non riesce a superare la francese. Terza al traguardo è Ilaria Zane (DDS).

RISULTATI

Articoli correlati

Che tipo di nuotatore sei? Fenotipi acquatici

15 Luglio, 2022

Il ciclista può essere un velocista, un passita, uno scalatore, ma come si possono inquadrare i nuotatori? Ci sono i mezzofondisti e i velocisti e quelli delle acque libere, ognuno coi loro stili ma, quando li vediamo a bordo vasca, sembrano tutti uguali. Ecco una lista di fenotipi acquatici. E tu, che nuotatore sei? La […]

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]