Tutto quello che… ad aprile 2018

Tutto quello che… ad aprile 2018

30 Marzo, 2018

Tante le curiosità relative al nostro mondo sul nuovo numero di Triathlete – quello di aprile 2018 – in Zona cambio (pag. 10), oltre al consueto appuntamento con i team in Vita di società (pag. 16)

Si prosegue con alcune pagine dedicate ai consigli su materiali da utilizzare nelle tre discipline (Swim, pag. 29; Bike, pag. 32, e Run Zone, pag. 36). Ed ecco la parte medica, trattata dal dottor Luca De Ponti (pag. 48), che ci espone le sei situazioni tipiche di pericolo per l’appoggio del piede e come affrontarle; poi le pagine dedicate all’alimentazione, trattate dal dottor Luca Speciani (pag. 50), sugli antibiotici, e dalla dott.ssa Elena Casiraghi (pag.52), su crampi e integrazione. A proposito di problemi fisioterapici, con Bianca Lenci (pag. 54) si affronta il disturbo alla cuffia dei rotatori, quando il dolore alla spalla non permette di nuotare, mentre con Niklas Quetri (pag. 56) parliamo di bike fitting, la corretta posizione in bici. Ed ecco la parte dedicata all’allenamento: con Simone Diamantini (pag. 84) si allena la zona cambio. Proseguiamo con Giorgio Rondelli (pag. 68) che questo mese tratta il defaticamento. Passo-gara nel nuoto: Luca Gozzi (pag. 70) dà indicazioni sui lavori da eseguire in piena race season per nuotare come si vorrà fare durante la gara. Andrea Gabba (pag. 72), e la propulsione in bici, Nadia Cortassa (pag. 74), col mondo giovani, e Alberto Duilio Schivardi, per un esordio equilibrato, concludono il blocco allenamento. Due le interviste di questo mese: una a Beatrice Mallozzi (pag. 114), giovanissima campionessa, e una a “mister Specialized Italia” Ermanno Leonardi (pag. 86), manager di bici e appassionato di triathlon, mentre a pag. 94 Ignazio Antonacci ci aggiorna sui progressi del suo gruppo neofiti, esordienti sulla start line di Ironman Italy 70.3, a Pescara. Atterra a Milano, all’Idroscalo, la 3^ tappa del Campionato italiano OCR, acronimo di Obstacle Course Race (pag. 85): da non perderla per il divertimento.

Scopri di più sul numero di aprile: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

Articoli correlati

Terapia con onde d’urto. Quando è necessaria?

02 Marzo, 2022

Negli ultimi anni le onde d’urto hanno trovato un sempre maggiore impiego in ambito di fisioterapia e nella medicina dello sport.   Onde d’urto in inglese si traduce shockwaves: quando le si sente nominare, più che a qualcosa di terapeutico viene da pensare a uragani, cicloni, qualcosa di pericoloso insomma. In realtà, il potenziale delle onde d’urto nel campo della riabilitazione è […]

Cadenza di pedalata, quante rivoluzioni in un minuto?

21 Gennaio, 2022

Come allenarla Sprint in agilità Variazioni Ripetute Allenamenti specifici per la forza La frequenza (detta anche cadenza) di pedalata è un fattore importante, che va a influenzare la resa, l’efficienza e la performance di un triatleta durante la frazione ciclistica e nella successiva prova di corsa. Scrive al riguardo Andrea Gabba In base alla velocità e alla forza con cui noi spingiamo […]