Perché essere fit quando puoi essere Speedo Fit?

Perché essere fit quando puoi essere Speedo Fit?

15 Settembre, 2016

 

“There’s fit e there’s Speedo Fit”, recita la nuova campagna Speedo volta a promuovere il nuoto come disciplina di supporto ad altri sport. Con Speedo ti “nutri” di nuoto ma integri con corsa, ciclismo, yoga. E viceversa. Nella proposta Speedo Fit c’è un allenamento equilibrato e combinato per un migliore approccio al fitness e mantenere i risultati ottenuti anche durante l’inverno. Ora c’è il cross training per restare in forma e due personaggi di spicco nel panorama sportivo a testimoniarne l’efficacia: il ciclista professionista australiano Richie Porte, con un trascorso di nuotatore e triatleta, e lo storico nuotatore Mark Foster. Insieme hanno realizzato dei piani di allenamento di nuoto specifici per amanti delle due ruote. Quali sono i vantaggi del lavoro pluridisciplinare – il cross training o cross fit – con l’inserimento di programmi complementari in acqua? Noi li conosciamo bene: c’è rafforzamento muscolare da un lato e limitata usura articolare dall’altro. C’è sforzo ma nello stesso tempo relax e recupero, per vantaggi fisici, posturali, respiratori e mentali. Una boccata d’aria fresca per la routine d’allenamento, ora di ben più ampio respiro. Che poi è il motivo per cui tanti podisti e ciclisti, prima o poi, decidono di “tuffarsi” nel mondo del Triathlon… E la performance ringrazia!

 

 

Articoli correlati

Nuoto, allenare la resistenza aerobica

25 Gennaio, 2022

La resistenza aerobica nel nuoto è la qualità che consente al triatleta di mantenere per lungo tempo una nuotata efficiente, senza perdita di velocità, senza peggioramento tecnico e senza accumulare lattato oltre la soglia. Fisiologicamente rappresenta il punto in cui il metabolismo aerobico lavora alla sua massima efficienza. Il sistema aerobico viene attivato nel momento […]