Con Sanremo Castelli per i triatleti è tutta un’altra musica

Con Sanremo Castelli per i triatleti è tutta un’altra musica

30 Marzo, 2017

Lo stile più aerodinamico per il vostro Ironman, comfort e velocità per un nuovo personal best: con il modello Sanremo a maniche corte di Castelli per i pro del triathlon è tutta un’altra musica. E anche per voi.

Nella mission di Castelli c’è sempre stata l’attenzione per un prodotto più aerodinamico e confortevole ed è così che quasi cinque anni fa è nata la prima versione dell’abbigliamento da triathlon a manica corta. Oggi i capi della collezione TRI 2017 sono costruiti sul famoso modello Sanremo, con la parte anteriore in tessuto traspirante da gara SpeedFreak con cerniera completa YKK® Camlock®, perfetta per tutte le esigenze sulla lunga distanza. La parte posteriore è costituita da rete Velocity, che dona una maggiore velocità come è risultato dai test condotti in galleria del vento. Due tasche posteriori ottimizzate FreeAero 2 per una maggiore resistenza all’acqua e aerodinamicità offrono il giusto spazio per i prodotti alimentari di cui si necessita per il long distance e altre due piccole tasche sui fianchi possono contenere gel e pastiglie di sali. Il tutto con un occhio di riguardo alla comodità grazie al sistema del fondello KISS Tri seat per una seduta confortevole in bici senza compromettere la libertà nella corsa, e grazie anche al piacevole tessuto Instadry Speed del pantaloncino, veloce nel nuoto con fondo gamba in Giro Air e con il minimo assorbimento d’acqua. La lunghezza delle maniche arriva al gomito per una maggiore aerodinamicità in posizione bici e il Campione del Mondo Ironman 2013 Frederik Van Lierde, testimonial di Castelli, ci ricorda che in caso di nuoto senza muta non è permesso indossare top o body a maniche corte ma se non si vuole perdere i benefici aerodinamici e il comfort di Sanremo si può provare ad aprire la zip e srotolarlo fino alla vita, piegare le maniche al contrario e riporle in maniera che non diano fastidio in acqua (meglio sotto il body da nuoto regolamentare). Si potranno facilmente reinserire in T1 per beneficiare dei vantaggi delle loro prestazioni per il resto della gara. Vestiti come i Pro del Team Castelli, prova l’abbigliamento da triathlon, potrai anche personalizzare a piacere il tuo nuovo capo della collezione 2017.

Articoli correlati

Traumi da impatto nella corsa: non asfaltiamoci troppo

05 Gennaio, 2023

Insieme al Dott. Luca De Ponti analizziamo le principali cause dei traumi da impatto generati dalla corsa. Tra asfalto e prato cosa scegliere? Meglio lo sterrato: meno traumatico anche se meno prestativo Quante volte, reduci da qualche acciacco, ci siamo sentiti consigliare di riprendere a correre sul prato a un’andatura modesta? È capitato a molti […]

Triathlon e cross: il fango e i suoi vantaggi

03 Gennaio, 2023

Nell’ambito della preparazione invernale di uno specialista di triathlon, non c’è dubbio che la disciplina del cross sia un ottimo banco di prova per testare i diversi aspetti relativi alla crescita fisiologica, tecnica, muscolare e agonistica dell’atleta. Proviamo ad analizzarli uno alla volta con Giorgio Rondelli

Triathlon, programmare la nuova stagione agonistica

22 Novembre, 2022

Quando si decide di programmare la nuova stagione agonistica è inevitabile effettuare una attenta analisi di quella passata Rendersi conto su quali punti deboli si debba “lavorare” per cercare di colmarli è uno degli aspetti più importanti per risultare vincente la prossima fase agonistica. Chi nuota piano o male e decide di “spendere” la maggior […]

Endurance e valutazione funzionale

18 Novembre, 2022

La valutazione funzionale è un mezzo per raggiungere la nostra migliore performance Il tema della valutazione funzionale è sempre argomento piuttosto ostico, forse anche a causa delle memorie scolastiche di ognuno di noi. In effetti, essere valutati rappresenta sempre un momento di stress, poiché non si può barare, non ci si può sottrarre a una […]