Mondiali Winter Triathlon, la neve è d’argento per Davide Ingrillì. Quarto Antonioli e quinto Lamastra

Mondiali Winter Triathlon, la neve è d’argento per Davide Ingrillì. Quarto Antonioli e quinto Lamastra

28 Gennaio, 2018

2018 Cheile Gradistei ITU Winter Triathlon World Championship in Romania: quarto Daniel Antonioli e quinto Giuseppe Lamastra, Davide Ingrillì secondo tra gli Junior, a un passo dal titolo iridato. Bene anche gli age group iscritti ai Mondiali Winter Triathlon: Gianni Sartori è di bronzo e Valter De Rossi chiude al quinto posto

Riaperta sulla neve la stagione internazionale ITU con una nuova vittoria (la sesta) per il russo Pavel Andreev, campione in carica che ai Mondiali Winter Triathlon a Cheile Gradistei, in Romania, taglia il traguardo in solitaria (1:33:37) con un vantaggio di 1:38 sul connazionale Pavel Yakimov (01:35:15) e a 1:58 dal ceco Marek Rauchfuss (1:35:31). Ai piedi del podio elite in questa prima uscita del 2018, i due uomini della spedizione azzurra, che si giocano il quarto posto con una volata finale in cui ha la meglio Daniel Antonioli (01:36:05 con belle frazioni di corsa e sci, ma affaticato in bici), tre volte d’argento ai mondiali (Jimijarvi 2012, Cogne 2013-2014) e bronzo iridato a Gaishorn 2009, davanti a Giuseppe Lamastra (01:36:06, fortissimo in mtb), quinto proprio dove aveva vinto in ETU Cup lo scorso anno. Entrambi troppo indietro al secondo cambio, non avrebbero potuto fare di meglio. Vittoria in rosa per la russa Yulia Surikova (01:47:51), al suo secondo sigillo mondiale nel winter triathlon, davanti alla ceca Helena Erbenova (01:49:21) e all’austriaca Romana Slavinec (01:53:32). Chiude 21esimo (01:48:35) in rimonta, ma affaticato a piedi, Davide Vuerich, anche sesto in classifica Under23, categoria vinta dal norvegese Eirik Bruland (01:37:55), seguito dai russi Aleksandr Vasilev (01:42:56) e Kirill Tarakanov (01:44:11). Sul podio femminile Under23 salgono, invece, le russe Nadezhda Belkina (01:59:46) e Daria Rogozina (02:05:30), davanti alla rumena Edith Vakaria (02:08:31). Un grande argento va allo Junior Davide Ingrillì (00:42:21), dietro solo al russo Kiril Drozdov (00:41:44), ma davanti al suo connazionale, Aleksandr Vasilev (00:42:41). Quarto dopo la frazione a piedi, Ingrillì è rientrato in zona medaglie nella successiva frazione con un secondo parziale in mtb (00:17:12), prima di attaccare gli sci e tenere a bada l’incalzante attacco di Vasilev. “Ingrillì ha sciato molto bene, facendo la differenza proprio nel terzo segmento”, commenta il tecnico Marco Bethaz.

podio ingrilli mondiali winter triathlon2018

Podio Junior femminile per le russe Alexandra Levkovich (00:49:45) e Polina Tarakanova (00:51:34), assieme alla slovacca Rebeka Gabcikova (00:51:48). I titoli iridati del para winter triathlon vanno al russo Vladimir Solodovnikov nella PTS2 (1:53:50), al rumeno Robert Tamirjan nella PTS4 (00:49:52) e allo spagnolo Rafael Solis Torres nella PTS5 (00:56:33). Bene anche i due age group italiani: Gianni Sartori (ctg. 50-54) è di bronzo (01:12:30), dietro al russo Roman Iakubchik (01:05:03) e allo slovacco Peter Sitarik (01:08:13). Valter De Rossi (ctg. 65-69) chiude quinto (01:32:51) dietro al tedesco Reinhardt Engert (01:31:23), a due passi dal podio dell’estone Anti Oot (01:28:20) e dei russi Vladimir Kazantsev (01:28:27) e Sergei Dementev (01:29:00). Vittoria tra le staffette miste per la Russia (01:21:48); a seguire Repubblica Ceca (01:25:58) e Slovacchia (01:27:10). 

RISULTATI

Photo Credit: ITU e FITRI.

Articoli correlati

Le tante valenze del fondo lento

23 Settembre, 2022

Ottimo per il riscaldamento, il fondo lento è un lavoro di qualità, fondamentale per la mente Non c’è dubbio che il fondo lento sia l’allenamento di corsa più eseguito da tutti i triatleti e dai runner in generale. Sulle varie valenze del fondo lento spesso però non ci sono idee chiarissime, neanche tra i corridori […]

Trasmissione perfetta: come pulire la catena

29 Luglio, 2022

Come pulire la catena e mantenerla il più a lungo in stato ottimale Sulla catena si sviluppano il maggior numero di attriti che si possono registrare sulla bici. Se ne deduce che il suo funzionamento deve essere sempre ottimale. La catena è pure il componente che tende a sporcarsi maggiormente per via dell’olio o del […]

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Allenamento quantitativo o qualitativo?

06 Aprile, 2022

(Giulio Molinari) La differenza tra allenamento quantitativo e qualitativo è molto semplice. Gli allenamenti quantitativi consistono principalmente nel percorrere un elevato numero di chilometri senza badare particolarmente all’intensità. Gli allenamenti di qualità prevedono invece delle variazioni di velocità oppure delle ripetute.Credo che la via migliore sia una combinazione delle due cose. L’ideale sarebbe tenere quella […]