ITU World Triathlon Cup Chengdu: vincono Fischer e Tomlin, ottimo 7° posto per Annamaria Mazzetti

ITU World Triathlon Cup Chengdu: vincono Fischer e Tomlin, ottimo 7° posto per Annamaria Mazzetti

10 Maggio, 2015

Si è disputata ieri notte a Chengdu in Cina la terza prova di Coppa del Mondo di Triathlon, su distanza Olimpica, e prosegue la strada verso Rio 2016 per i convocati dal DT della Nazionale, ovvero Andrea De Ponti, Luca Facchinetti, Andrea Seccchiero, Davide Uccellari, Annamaria Mazzetti ed Elena Maria Petrini.
Al via anche il Carabiniere Daniel Hofer.

In una giornata molto calda e umida in cui la temperatura ha raggiunto i 33° rendendo particolarmente dura la frazione podistica, la gara maschile si è decisa di fatto allo sprint, con la vittoria di Ryan Fischer (AUS), che torna sul gradino più alto del podio dopo la sua ultima vittoria nel 2013 a Ishigaki.
Rostyslav Pevtsov (AZE) conquista l’argento mentre Kevin Mcdowell (USA) è bronzo.

*** Podio Maschile ***
1. Ryan Fisher AUS 01:46:07
2. Rostyslav Pevtsov AZE 01:46:08
3. Kevin Mcdowell USA 01:46:12

Primo degli azzurri al traguardo è Andrea Secchiero, 16° in 1:47:00, che commenta così la sua gara:

Sono molto soddisfatto della mia prestazione, perchè dopo un lungo periodo di preparazione e allenamento iniziato a Novembre, sta uscendo lo stato di forma che mi aspettavo dal mese di Maggio in poi. Spero di andare avanti così già dal prossimo appuntamento con la WTS la prossima setimana in Giappone e la prossima Coppa del Mondo il 14 Giugno in Messico.

*** I nostri azzurri al traguardo ***
16. Andrea Secchiero (GS.Fiamme Oro) 01:47:00
19. Davide Uccellari (GS.Fiamme Azzurre) 01:47:15
23. Daniel Hofer (C.S. Carabinieri) 01:47:29
29. Andrea De Ponti (Friesian Team) 01:47:49
32. Luca Facchinetti (T.Team Ravenna) 01:48:01

In campo femminile è ancora la bandiera a stelle e strisce a sventolare sul gradino più alto del podio.
In una vera e propria lotta contro il caldo Renee Tomlin ha dimostrato il suo valore atletico non solo per aver vinto l’oro ma per averlo fatto con una gara in rimonta. Ex atleta su pista, triathleta da un anno, promette sicuramente di avere una lunga carriera davanti a sè.
L’argento va ad Arina Shulgina (RUS), mentre il bronzo è di Lisa Perterer (AUT).

*** Podio Femminile ***
1 Renee Tomlin USA 01:58:16
2 Arina Shulgina RUS 01:58:22
3 Lisa Perterer AUT 01:58:29

Ottima prestazione per la nostra portacolori Annamaria Mazzetti (GS.Fiamme Oro), 7^ in 1:59:14, mentre solo 38° Elena Maria Petrini (GS.Fiamme Azzurre) in 2:02:39.

RISULTATI

Articoli correlati

Traumi da impatto nella corsa: non asfaltiamoci troppo

05 Gennaio, 2023

Insieme al Dott. Luca De Ponti analizziamo le principali cause dei traumi da impatto generati dalla corsa. Tra asfalto e prato cosa scegliere? Meglio lo sterrato: meno traumatico anche se meno prestativo Quante volte, reduci da qualche acciacco, ci siamo sentiti consigliare di riprendere a correre sul prato a un’andatura modesta? È capitato a molti […]

Triathlon e cross: il fango e i suoi vantaggi

03 Gennaio, 2023

Nell’ambito della preparazione invernale di uno specialista di triathlon, non c’è dubbio che la disciplina del cross sia un ottimo banco di prova per testare i diversi aspetti relativi alla crescita fisiologica, tecnica, muscolare e agonistica dell’atleta. Proviamo ad analizzarli uno alla volta con Giorgio Rondelli

Triathlon, programmare la nuova stagione agonistica

22 Novembre, 2022

Quando si decide di programmare la nuova stagione agonistica è inevitabile effettuare una attenta analisi di quella passata Rendersi conto su quali punti deboli si debba “lavorare” per cercare di colmarli è uno degli aspetti più importanti per risultare vincente la prossima fase agonistica. Chi nuota piano o male e decide di “spendere” la maggior […]

Endurance e valutazione funzionale

18 Novembre, 2022

La valutazione funzionale è un mezzo per raggiungere la nostra migliore performance Il tema della valutazione funzionale è sempre argomento piuttosto ostico, forse anche a causa delle memorie scolastiche di ognuno di noi. In effetti, essere valutati rappresenta sempre un momento di stress, poiché non si può barare, non ci si può sottrarre a una […]