Change of pace

Change of pace

31 Marzo, 2020

Cambiare velocità, cambiare passo. Finché è stato possibile, ci siamo allenati per dare al nostro “motore” qualche watt in più ed essere pronti a esprimerci al meglio nelle gare di questo mese

Gare che però, purtroppo, causa coronavirus, sono state rinviate o sospese, come anche le Olimpiadi di Tokyo, che si terranno nel 2021. Non importa, i consigli dei nostri tecnici restano validi per quando tutto tornerà alla normalità e potremo allenarci come sempre abbiamo fatto.

Con Simone Diamantini si suggeriscono i modi migliori per sfruttare al meglio la pausa pranzo, uno spazio di tempo breve, con l’attenzione però a non trasformarlo proprio per questo in stress: minimo bisogna avere 75’ a disposizione perché l’allenamento sia stimolante.

Rondelli e le ripetute brevi: perché farle e quali i vantaggi anche per il triatleta, di solito orientato sempre verso allenamenti di distanze più lunghe: per migliorare il cambio ritmo e la tolleranza al lattato.

Con Gozzi, tecnico del nuoto, parliamo di warm-up, il riscaldamento, da fare prima della prestazione fisica-sportiva, che sia allenamento o che sia gara, per consentire al corpo di affrontare la vera e propria attività nelle migliori condizioni possibili, riducendo, inoltre, il rischio di infortuni.

Con Gabba parliamo del combinato per il 70.3 e, specificamente, del passaggio bici-corsa. Lo si può fare in due giornate consecutive, per chi inizia, o nella stessa giornata con un tempo di recupero, o senza soluzione di continuità, che è la sua soluzione classica.

Cortassa e la forza in età giovanile. Come tutte le capacità condizionali, anche questa va allenata fin dai primi anni di pratica.

Schivardi analizza le difficoltà del nuoto per gli atleti alle prime armi nel traithlon: quali le problematiche comuni, quali le soluzioni pratiche.

Con Giovenali si analizza come migliorare la forza in bici utilizzando solo il proprio corpo, senza pesi. Proprio nel ciclismo è importante il rapporto peso-potenza, rapporto che incide in modo significante sulla prestazione.

Davite e Galletti e il cross: resistenza alla velocità, il combinato a ruote grasse, fatto dunque su terreni insidiosi, simili a quelli che si troveranno in gara. L’articolo dei nostri due esperti di off road è completato da tabelle di allenamento.      

Il nostro esperto tecnico di swimrun, Diego Novella, propone allenamenti finalizzati a questa disciplina sempre più amata e diffusa nel mondo dello sport.

Advertisement Advertisement