SOMMARIO N. 233 Marzo 2017

SOMMARIO N. 233 Marzo 2017

25 Febbraio, 2017

Primo Piano

Con l’inizio della primavera riparte la stagione del triathlon e, a seconda di come abbiamo gestito l’inverno, ci trova più o meno preparati. Ed ecco che, in soccorso, arrivano i preziosi consigli dei nostri tecnici. Molte le pagine di curiosità, ispirate da voi e dai vostri dubbi, come pure è sempre presente lo spazio riservato a una vostra storia. Questo mese la Finish Line, con tutti i nomi degli italiani che hanno traguardato gare di long distance, con numeri sempre in crescita. A pag. 80 viene toccato il tema della solidarietà per i paesi terremotati, che possono essere sostenuti dal progetto Jemo! e dal suo ciclo-viaggio solidale. Da questo mese parte la preziosa collaborazione col campione Alberto Casadei, che mette a nostra disposizione tutta la sua lunga esperienza. In ogni numero, il portacolori della Polizia ci darà consigli legati al mondo dei lunghi, che lo vede da molte stagioni impegnato in prima persona con ottimi risultati. Buona lettura a tutti!

NOTIZIE E CURIOSITA’ 

Tante news di varia curiosità e vetrina delle squadre, segue, per gli amanti del cross country, l’articolo dal titolo: Nel mondo delle fat bike, tutto quello che devi sapere sulle bici dalle ruote grasse, corredato di notizie tecniche, con un po’ di storia e di date per le competizioni. Segue un interessante articolo sul metodo per bruciare i grassi andando oltre la dieta e vincere quell’eterna lotta tra sé e il proprio peso corporeo perdendo peso in maniera corretta. Da questo mese parte la collaborazione con Alberto Casadei: consigli e curiosità sul mondo triathlon. Torna, inoltre, il progetto Ironman Across Diabetes, perché Anything is possible e il nostro Luca Vanni, affetto da patologia del diabete tipo 1, vuole dimostrarlo perché convivere con questa patologia è sì difficile ma non impossibile. Addirittura si può diventare Ironman!

PERSONE E COSE

Non perdetevi l’intervista alla campionessa Sara Papais, l’azzurra che d’inverno sceglie il ciclocross perché le insegna a reagire agli imprevisti, come per la caduta di qualcuno davanti, una curva bagnata ma, soprattutto, la costringe ad affrontare 40’-50’ sempre in soglia e con continui rilanci, molto utili nelle gare di triathlon ad alto livello. Segue un’intervista con un Age Group tutto particolare, come Nico Valsesia che, pur essendo un nuotatore con ampi margini di miglioramento, ha concluso un Im perché, dalle sue parole, “La fatica non esiste”. Così come per Bruno Bonicalzi, che dal Progetto neofita esce per entrare nel Guinness World Record: 7 Maratone in 7 Continenti. Sì, insomma, è la storia di un uomo normale/speciale. Chiudiamo con i test bici: Kuota e Olmo questo mese, due specialissime testate per voi.

ALLENAMENTO

Con marzo, per molti parte il momento delle gare e su Triathlete, coi consigli dei tecnici, si cerca di farlo nel modo migliore. Con Diamantini si valutano come sono trascorsi i mesi invernali, per capire a che tipologia di atleta apparteniamo; con Rondelli si affrontano i lavori di velocità, le cosiddette “cinque marce”, anche se non hanno nulla a che fare con i ritmi di gara, che comunque servono anche nel triathlon. Con Gabba, ecco i cinque più comuni errori legati all’allenamento combinato di ciclismo e corsa, mentre con Gozzi si inizia a lavorare sui ritmi allenanti. Giovani triatleti crescono: con Cortassa scopriamo come far crescere senza fretta e, soprattutto, senza lacune i giovani triatleti.

GARE

Come nel precedente numero di gennaio-febbraio vi abbiamo trasmesso la finish line per il 70.3, con 6.238 risultati dei nostri italiani in giro per il mondo, così in questo numero pubblichiamo l’elenco dei numeri della long distance. Tante le gare: ben 36, con 1.763 volte un italiano sotto l’arco dell’arrivo. La prima volta italiana sarà a Cervia, il 23 settembre, con una gara ufficiale su questa distanza targata M col pallino rosso.

MEDICINA E ALIMENTAZIONE 

Endurance e allenamento di forza, come alimentarsi? Come abbinare i cibi, gli allenamenti e come trarne il maggior beneficio, ecco i consigli di Casiraghi. Una facile ricetta alla rubrica Sport a tavola concluderà le pagine dedicate all’alimentazione.

Scopri di più sul numero di marzo: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

Articoli correlati

Che tipo di nuotatore sei? Fenotipi acquatici

15 Luglio, 2022

Il ciclista può essere un velocista, un passita, uno scalatore, ma come si possono inquadrare i nuotatori? Ci sono i mezzofondisti e i velocisti e quelli delle acque libere, ognuno coi loro stili ma, quando li vediamo a bordo vasca, sembrano tutti uguali. Ecco una lista di fenotipi acquatici. E tu, che nuotatore sei? La […]

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Come riconoscere l’overtraining

03 Maggio, 2022

Chi non sente ragioni e soprattutto non ascolta né il suo coach né il suo corpo continuando ad allenarsi come sempre corre il serio e alto rischio di cadere nell’overtraining, altrimenti detto sovrallenamento. Per overtraining si intende uno squilibrio dell’allenamento che si verifica quando l’attività fisica risulta così intensa che l’organismo non riesce a recuperare. […]