Risultati
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Dal 22 fino al 25 aprile l'Isola d'Elba è 4X4... X4 con la seconda edizione dell'Iron Tour Cross, unico evento offroad di triathlon cross country a tappe presentato in Europa con formula 4 gare in 4 giorni su 4 località diverse ma tutte in quel paradiso naturale perfetto per la MTB che è l'Isola d'Elba. Fulcro logistico della manifestazione il Comune di Capoliveri, ma anche il Bike Park di Monte Calamita.
Sabato il Triathlon Olimpico Cross della prima tappa a Pareti di Capoliveri, gara valida come 1^ Prova del Circuito Cross federale e a maggior ragione per questo motivo con percorsi dalla elevate qualità tecnico-paesaggistiche: accanto alla classifica complessiva, premiazioni singole per ogni prova e sono Marcello Ugazio (01:49:25) ed Eleonora Peroncini (02:11:34) a vincere sulle distanze di 1 chilometro a nuoto, 25 in mountain bike e 8 in trail run. Partenza e arrivo sulla spiaggia per gli oltre 150 atleti alla volta della frazione swim nelle limpide acque del golfo prima di toccare terra e macinare chilometri lungo il tracciato tecnico e panoramico. Subito davanti il neoeletto campione italiano élite e under 23, Marcello Ugazio, con un ritmo davvero troppo proibitivo per gli sfidanti. Incrementa il vantaggio in sella, distanziando sempre più i diretti competitor, Fausto Fognini e Stefano Davite. Una marcia in più per Ugazio, che nel giorno del suo 21esimo compleanno conquista la vittoria in 1h49’25’’. Argento per Stefano Davite (01:55:22) e bronzo per il vicecampione italiano di triathlon cross Mattia de Paoli (01:55:49). Trionfo in rosa per Eleonora Peroncini, regina della gara con un tempo di 2h11’34’’. Dopo una partenza di studio Peroncini esce dall’acqua alle spalle di Greta Vettorana. Straordinaria la frazione mtb in 1h13’09’’ che la porta al comando della gara. Dietro di lei Marica Romano (02:20:10) e Marta Menditto (02:20:34).

IronTourCrossTRiathlete
Seconda tappa ieri, con il Triathlon Sprint Cross di Porto Azzurro: vincono sulle distanze di 750 metri a nuoto, 14 in MTB e 5 di trail run Mattia De Paoli e nuovamente Eleonora Peroncini. Il vicecampione italiano conquista così la seconda tappa dell’Iron Tour Cross, con un tempo di 1h07’22’’. Partendo dalla spiaggia del paese esce dall'acqua in 9’09’’, ma è in sella che si porta alla testa della gara. Al giro di boa viene tallonato da un ottimo Stefano Davite e i due affrontano in coppia a grande velocità le vie del borgo di mare tra scalinate in salita-discesa con trattorie davvero precise. Arrivano al traguardo a pochi secondi di distacco l'uno dall'altro, con Stefano Davite che a causa di una storta alla caviglia perde qualche istante prezioso (1h07'59''). Terzo Fausto Fognini (1h08'20''). Ancora dominatrice dell'Elba Eleonora Peroncini, 24esima assoluta in 1h19’11’’. Dietro di lei la giovane promessa Marta Meditto (1h21'33'') e Marica Romano (1h22'06'').

IronCrossSprintTriathlete

E poi al via con la terza tappa, quella del Triathlon Sprint Cross di Lido di Capoliveri sulle distanze di 750 metri a nuoto, 14 in MTB e 5 di trail run. Ancora una vittoria per Mattia De Paoli: subito davanti all’uscita dall’acqua, ha affrontato la frazione bike senza mai lasciare la testa della gara, distanziando i diretti avversari su percorsi di strada e off road. Spettacolare la frazione trail run lungo tutta la spiaggia di Capoliveri fino alla spettacolare “Grotta del Diavolo”. Mattia De Paoli ha tagliato il traguardo in 1h11’53’’ davanti a Filippo Rinaldi (1h13'38'') e Fausto Fognini (1h13'57''). Grande assente di giornata Stefano Davite, bloccato da un infortunio nella tappa di PortoAzzurro. Per le donne Eleonora Peroncini riconferma il suo incredibile primato chiudendo in 1h25’27’’, 23esima assoluta. Seconda e terza le junior Marta Menditto (1h27'10'') e Matilde Bolzan (1h28'48'').

IronTourLidoTriathlete

E oggi la quarta e ultima, quella del Triathlon Sprint Cross di Naregno - "Monte Calamita", nuovamente sulle distanze di 750 metri a nuoto, 14 in mtb e 5 di trail run. Vittoria in grande stile per Mattia De Paoli che ha conquistato il Monte Calamita in 1h17’33’’. Dopo una partenza mozzafiato nella Baia di Naregno e la scalinata della frazione bike, il gruppo è risalito lungo le pendici del Monte raggiungendo la T2. Sempre al comando, De Paoli ha imposto il suo ritmo. Dietro di lui, il gruppo con Fognini, PanzaVolta, Figini, Lunghi e Kindel a pochi secondi l'uno dall'altro. Il trail run (5Km) sulla vetta ha confermato la vittoria di Mattia De Paoli, secondo Fausto Fognini (1h19'17'') e Marco PanzaVolta (1h19'58''). Riconferma di Eleonora Peroncini in 1h32’06’’, che piazza la quarta vittoria consecutiva in quattro tappe. Dietro di lei la junior Marta Menditto (1h34'12'') e Marica Romano (1h35'37'').

IronTourNaregnoTriathlete

RISULTATI 1^ TAPPA
RISULTATI 2^ TAPPA
RISULTATI 3^ TAPPA
RISULTATI 4^ TAPPA