TRYtoTRI, la gara in rosa per il Triathlon al femminile

TRYtoTRI, la gara in rosa per il Triathlon al femminile

26 Aprile, 2017

Appuntamento domenica 30 aprile a Cremona con TRYtoTRI, la gara tutta ‘in rosa’ per il Triathlon al femminile, in concomitanza con i Campionati Italiani di Triathlon Giovani Crono a squadre.
Un nuovo passo avanti della Commissione Donne, con l’organizzazione di una gara dal format tutto rosa dedicata esclusivamente alla partecipazione femminile, non solo per gareggiare, ma anche per incontrarsi in una giornata di sport e fare bella pubblicità al mondo della triplice. L’idea, coma racconta Veronica Signorini, rappresentante della Commissione Donne Fitri assieme a Martina Dogana, Federica Zanda e Antonella Salemi, è far passare il messaggio che il triathlon non sia uno sport per soli superuomini, incentivandone la pratica anche fra le donne, facendolo conoscere e amare quanto merita. Gareggiare, divertendosi: Massimo Ghezzi, presidente della Stradivari Triathlon Team, ha accolto la proposta ed ecco nascere a Cremona un triathlon a dimensione rosa, gara promozionale dedicata alle sole donne, singole o in staffetta, con partenza da Piazzale Atleti Azzurri d’Italia, e da correre sulle distanze supersprint di 300m a nuoto, 6 chilometri in bici e 2 di corsa. Tre grandi campionesse di altri sport della scena olimpica come testimonial, a dimostrare che il triathlon è per tutti: confermata la presenza di Ilaria Bianchi (5ª nei 100 delfino a Londra 2012) e Sara Galimberti. Presente Marta Cavalli, recente vincitrice della Milano Sanremo, che sarà componente di una speciale staffetta tutta cremonese insieme alla campionessa di nuoto Giulia Verona. Ma non mancheranno anche le protagoniste della triplice: assicurata la partecipazione di Anna Maria Mazzetti e Angelica Olmo. Inserito in un contesto sportivo importante come il weekend della Coppa Crono Giovani con l’assegnazione dei titoli tricolori a squadre, il TRYtoTRI punta anche alla solidarietà e parte del ricavato sarà devoluto all’associazione Aida, che opera sul territorio cremonese e che aiuta le donne vittime di violenza, così come al progetto “Fare Legami”, che si occupa del reinserimento nella società di persone in difficoltà. E per un evento a tutto tondo, la riuscita del TRYtoTRI sarà supportata dalla presenza di chioschetti, street-food e della migliore musica. Per divertirsi come a una festa. La festa del triathlon in rosa.

Articoli correlati

Che tipo di nuotatore sei? Fenotipi acquatici

15 Luglio, 2022

Il ciclista può essere un velocista, un passita, uno scalatore, ma come si possono inquadrare i nuotatori? Ci sono i mezzofondisti e i velocisti e quelli delle acque libere, ognuno coi loro stili ma, quando li vediamo a bordo vasca, sembrano tutti uguali. Ecco una lista di fenotipi acquatici. E tu, che nuotatore sei? La […]

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Come riconoscere l’overtraining

03 Maggio, 2022

Chi non sente ragioni e soprattutto non ascolta né il suo coach né il suo corpo continuando ad allenarsi come sempre corre il serio e alto rischio di cadere nell’overtraining, altrimenti detto sovrallenamento. Per overtraining si intende uno squilibrio dell’allenamento che si verifica quando l’attività fisica risulta così intensa che l’organismo non riesce a recuperare. […]