News
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Due grandi sportivi azzurri, l’ultraciclista Anna Mei e l’ex ginnasta Igor Cassina, saranno tra i protagonisti, il prossimo 30 gennaio a Milano, della quarta edizione del Gala del Triathlon.

A -25 dal giorno X, la serata patinata del triathlon italiano comincia a svelare i suoi pezzi da 90, presentando due degli ospiti d’onore che impreziosiranno l’evento creato e diretto da Dario ‘daddo’ Nardone.

La madrina dell’evento mondano meneghino sarà Anna Mei: la ciclista, milanese doc, lo scorso 1 e 2 novembre 2015 è stata capace di centrare l’ennesimo incredibile record, presso il Velodromo di Montichiari, percorrendo 1000Km in 35 ore, 11 minuti e 11 secondi.

«Il sacrificio e la motivazione sono tutto e dovrebbero essere la base di ogni sport. La fatica è la parola chiave, la stessa che mi unisce ai bambini farfalla, che ogni giorno faticano per fare anche le cose più normali.»
– Anna Mei

Fuoriclasse dell’ultraciclismo e portacolori dell’ASD Sportnelcuore Cuggiono, Anna Mei da anni è impegnata nella campagna di sensibilizzazione per cercare una cura e dare sostegno ai “Bambini Farfalla” e alle loro famiglie.
Durante la serata del Gala del Triathlon, saranno raccolti fondi destinati a Debra Onlus, l’associazione italiana che si occupa della ricerca di una terapia per i ragazzi affetti dalla Epidermolisi Bollosa.

La seconda sorpresa svelata riguarda la partecipazione di Igor Cassina, campione olimpico di Atene 2004 nella specialità della sbarra; il ginnasta ha scritto pagine indelebili dello sport azzurro, diventando anche un punto di riferimento mondiale grazie al suo “movimento Cassina“.

«Guardatelo bene, ha un aspetto umano, ma è un punto esclamativo, pervaso da energia, venuto dallo spazio!
Si chiama Igor Cassina signori, si chiama Igor Cassina!
E non ce n’è per nessuno!»
– telecronaca RAI finale sbarra, Olimpiadi Atene 2004

Premiato con l’onoreficenza di Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana e ritiratosi dall’attività agonistica nel 2011, il due volte vincitore della Coppa del Mondo di specialità ora ha deciso di intraprendere la carriera di allenatore per infondere la sua passione e regalare la sua esperienza ai più giovani.
Igor Cassina si è detto entusiasta di poter partecipare al Gala del Triathlon e di conoscere più da vicino il mondo dell’endurance, dopo che, proprio alla fine del 2015, è entrato a farne parte ufficialmente partecipando a Sanremo alla sua prima corsa podistica.

«Anna e Igor hanno il fuoco della passione che scorre nelle loro vene - racconta il papà del Gala, Dario Nardone - hanno una classe cristallina che si fonde perfettamente a una dedizione assoluta e una gran voglia di far fatica per raggiungere l’obiettivo. Incarnano i valori dello sport che entusiasmano ed emozionano e li trasmettono in maniera limpida grazie alla loro generosità e propensione per gli altri. E’ davvero fantastico sapere che saranno con noi il prossimo 30 gennaio!»

Intanto, procedono le votazioni con una partecipazione eccezionale: in questa prima fase, chiunque non avesse ancora espresso la sua opinione, potrà farlo, sia sul nostro sito che sul sito Galadeltriathlon.it entro le 23:59 di domenica 10 gennaio 2016.

Dopo la chiusura ufficiale della prima parte del sondaggio, lunedì 11 gennaio saranno annunciati i finalisti; quindi, la settimana successiva ripartiranno nuovamente le votazioni, sempre aperte a tutti, per determinare i vincitori assoluti nelle 8 categorie proposte che saranno poi annunciati e premiati direttamente sul palco dell’Auditorium Testori.

Procede con grande lena anche l’acquisto dei ticket per assistere alla serata del Gala del Triathlon comodamente seduti nelle poltrone dell’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia a Milano.

Rimangono ormai solo un centinaio di biglietti dei quasi 400 disponibili all’apertura delle iscrizioni, a testimonianza dell’importanza che l’“Italian Triathlon Awards” ha ormai assunto nel panorama dello sport italiano.

Chiunque voglia iscriversi, può farlo direttamente on line tramite il sito del partner Kronoservice.com.

Fonte: comunicato Galadeltriathlon.it