Mazara del Vallo 3.0, tra sport e allegria per il Triathlon Olimpico

Mazara del Vallo 3.0, tra sport e allegria per il Triathlon Olimpico

06 Settembre, 2017

Triathlon Olimpico Mazara 3.0, vincono Schiavino e Cernigliaro
Una giornata di sport e allegria per Mazara del Vallo, che si conferma polo attrattivo per iniziative come quella del Triathlon Olimpico 3.0 con Rank, alla sua terza edizione e che ha radunato atleti da tutta la Sicilia e anche da oltre confine. 175 gli iscritti, compresi quelli in staffetta, ai nastri di partenza di una prova da giocarsi per 1.500 metri nelle acque antistanti la scalinata di piazza Mokarta, conosciuta come la Spiaggia in Città, in sella per 36 chilometri in un circuito cittadino ricavato attraverso il Lungomare Mazzini – Hopps – San Vito e a piedi per 10 chilometri nel bel centro storico della località sicula in provincia di Trapani: unico nel suo genere proprio per l’intera dislocazione in centro città, l’Olimpico di Mazara ha così dato modo agli spettatori di non perdere mai di vista i propri beniamini. Già al lavoro per accogliere una prossima tappa nazionale del Triathlon Olimpico, Mazara ha visto tagliare il traguardo Enrico Schiavino, che ha terminato le tre prove con un tempo sotto le due ore (1:55:10), seguito da Fabio Pruiti (1:55:44) e Vincenzo Tomasello (1:56:38), rispettivamente secondo e terzo. 

21317638 10210389040861616 449550879203866505 n

Nella gara femminile vittoria per la trapanese Federica Cernigliaro (2:11:15), mentre ha ottenuto l’argento per il secondo anno consecutivo la Junior catanese Cristina Ventura (2:14:15); a chiudere il podio femminile la Junior Nicoletta Santonocito (2:17:15), in doppietta Magma Team con la Ventura, entrambe compagne di squadra di Pruiti.

21271139 10210389029021320 2632525204440536753 n

Tra le staffette, quella di Misiti (nuoto), Salvo (bici) e Cassar (corsa) s’impone per la categoria uomini (2:00:34); poi Crispino-Arta-Poma in 2:03:59 e Milo-Bianco-Giacalone in 2:04:47. Per la staffetta femminile, a vincere in 2:31:26 sono Ricci (nuoto), Majelli (bici) e Quinci; poi Sardina-Bolgesi-Salsano in 2:48:50. Prima staffetta mista quella di Romano-Pennisi (2:32:34). 

RISULTATI

Photo Credit: Gianni Di Matteo

Articoli correlati

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Come riconoscere l’overtraining

03 Maggio, 2022

Chi non sente ragioni e soprattutto non ascolta né il suo coach né il suo corpo continuando ad allenarsi come sempre corre il serio e alto rischio di cadere nell’overtraining, altrimenti detto sovrallenamento. Per overtraining si intende uno squilibrio dell’allenamento che si verifica quando l’attività fisica risulta così intensa che l’organismo non riesce a recuperare. […]

Triathlon come iniziare

28 Aprile, 2022

Cos’è il triathlon? Il triathlon non è solo nuoto, ciclismo e corsa Le distanze del triathlon Triathlon come iniziare Cos’è il triathlon? Il triathlon è uno sport multidisciplinare che abbraccia tre discipline: nuoto, ciclismo e corsa, tra l’altro affrontate senza mai fermarsi. Sì, perché il cronometro continua a correre, anche quando sei impegnato a passare […]