Challenge Venice

Challenge Venice

10 Marzo, 2017

A VENEZIA FULL DISTANCE

Il Challenge di Venezia è una gara unica non solo per la bellezza della città ,una delle più spettacolari del mondo, ma anche per il suo velocissimo percorso che dopo la frazione di nuoto in laguna, la temperatura dell’acqua è prevista di circa 22 gradi, si snoda velocissimo uscendo dal parco di San Giuliano per poi proseguire lungo le strade che costeggiano le Ville Venete, i fiumi e la campagne, tornando poi nel parco veneziano per correre gli ultimi 42,195 chilometri su un circuito da ripetersi quattro volte.

La gara si è svolta per la prima volta nel 2016 e le vittorie sono andate all’olandese Wainalda e all’ungherese Csomor

Primi tre classificati

Uomini: Dirk Wainalda (NL) 8:09:14, Sergio Marques (POR) 8:19:28, Malte Bruns ( DE) 8:20:18

Donne: Erika Csomor (HU) 9:04:00 ,Martina Dogana (ITA) 9:04:42 ,Carla Van Rooijen (NL) 9:33:03

ISCRIZIONI APERTE FINO AL 30 APRILE: http://challengevenice.com/it/iscrizione/come-iscriversi/

Specialità: Triathlon Lungo
Organizzatore:
TTM EVENTS Associazione Sportiva Dilettantistica (cod. aff. 2128)

Sito: challengevenice.com

Articoli correlati

T100 Triathlon World Tour, arriva il nuovo circuito di gare PTO 2024

01 Febbraio, 2024

#RedefiningTriathlon (ridefinire il triathlon) è l’hashtag ufficiale del T100 Triathlon World Tour, il nuovo circuito di gare PTO 2024 che rappresenta l’evoluzione del PTO Tour per come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi. Annunciato di recente a Londra, il T100 Triathlon World Tour è una delle prima novità nate dalla partnership tra la Professional Triathletes […]

IRONMAN: 5 cose che (forse) ancora non sai!

19 Luglio, 2023

“Il triathlon? Sì, è quello sport in cui prima si nuota, poi si pedala e alla fine si corre una maratona.” Ebbene sì, per molte persone il triathlon è solo l’IRONMAN: 3,8 km di nuoto, 180 km in bici e 42,197 di corsa. Ma perché l’IRONMAN sembra avere un fascino irresistibile rispetto a distanze più […]

Traumi da impatto nella corsa: non asfaltiamoci troppo

05 Gennaio, 2023

Insieme al Dott. Luca De Ponti analizziamo le principali cause dei traumi da impatto generati dalla corsa. Tra asfalto e prato cosa scegliere? Meglio lo sterrato: meno traumatico anche se meno prestativo Quante volte, reduci da qualche acciacco, ci siamo sentiti consigliare di riprendere a correre sul prato a un’andatura modesta? È capitato a molti […]

Triathlon e cross: il fango e i suoi vantaggi

03 Gennaio, 2023

Nell’ambito della preparazione invernale di uno specialista di triathlon, non c’è dubbio che la disciplina del cross sia un ottimo banco di prova per testare i diversi aspetti relativi alla crescita fisiologica, tecnica, muscolare e agonistica dell’atleta. Proviamo ad analizzarli uno alla volta con Giorgio Rondelli

Advertisement Advertisement