• Marisol Casado, Presidente ITU e Membro CIO, promette e poi mantiene: proprio di oggi l'annuncio da parte del Comitato Olimpico Internazionale e della Federazione Mondiale della nuova prova olimpica a staffetta mistanel Triathlon, prevista già dai prossimi Giochi di Tokyo 2020.
    Benvenuta, staffetta mista! Verso Tokyo 2020, "testimoni" del cambiamento: ufficializzate oggi le nuove prove olimpiche, da aggiungersi ai 5 nuovi sport già inseriti nel programma previsto per i Giochi giapponesi. Ad affiancare il basket 3x3, il tiro con l'arco a squadre miste, la staffetta mista 4x100 nell'atletica, il BMX Freestyle Park, il Madison (specialità di ciclismo su pista), alcune novità tra le prove schermistiche, il judo a squadre miste, il doppio misto nel tennis tavolo e la staffetta mista 4x100 nel nuoto, ci sarà proprio la staffetta mista del Triathlon - #TriMixedRelay - con due donne e due uomini a darsi il cambio. Nell'agosto 2020 il Parco Marino di Odaiba, a Tokyo, ospiterà la terza prova della nostra disciplina, dopo le prime due - maschile e femminile sulla distanza classica - dai tempi di Sidney 2000, e premierà gli olimpionici del Triathlon con una terza medaglia che scrive la storia di uno sport impegnato più che mai a strizzare l'occhio anche alle donne e ai più giovani. Madrina e ambasciatrice della triplice nel mondo, il Presidente Casado si dichiara entusiasta di questo nuovo traguardo raggiunto verso la strada dell'uguaglianza di genere negli sport di "fatica" e nelle prove in team misti. Emozionante, imprevedibile e maggiormente televisivo, il Triathlon della staffetta mista, ci scommettiamo, sarà la rivelazione mediatica di Tokyo 2020: nell'ordine donna-uomo-donna-uomo, ognuno di loro dovrà affrontare un super sprint da 300 metri a nuoto, 8 chilometri in bici e 2 di corsa prima di passare il testimone all'atleta successivo. Già incluse nel programma dei Giochi Olimpici della Gioventù, nei Giochi asiatici, nei Giochi del Commonwealth e aggiunte di recente nei Giochi PanAmericani di Lima 2018, le staffette miste saranno presenti al prossimo Campionato del Mondo di Amburgo, il 16 luglio. Voluta fortemente alle Olimpiadi dalle Federazioni Nazionali di tutto il mondo, una seconda medaglia nella staffetta mista - oltre a quella per la prova individuale - è già nel mirino degli atleti più "voraci", come Gwen Jorgensen, vincitrice ai Giochi di Rio 2016 e prossimamente di nuovo sugli schermi dopo la maternità. Ma, a proposito di mamme, ce n'è una in particolare che di medaglie potrebbe vincerne perfino quattro. Due delle quali, una volta tanto, di pari valore... Perché a Tokyo 2020 si parlerà la lingua dell'uguaglianza: quella di genere, quella tra fratelli... 

     

  • Bronzo alla staffetta mista italiana del Triathlon Under 23 nella gara 4xTriMixedRelay disputata a Velence, in Ungheria, nella seconda giornata di Europei apertisi con il 5° posto individuale della Steinhauser 
    Un risultato meritatissimo quello degli azzutti Sara Papais, Giulio Soldati, Verena Steinhauser e Delian Stateff, in una gara molto combattuta e conclusa con soddisfazione alle spalle della Gran Bretagna di Georgia Taylor-Brown, Samuel Dickinson, Sian Rainsley e James Teagle, e della Russia di Anastasia Gorbunova, Andrei Moiseenko, Ekaterina Matiuck e Alexey Kalistratov. Giornata caldissima a temprare i 10 team partenti, con il dominio incontrastato dei britannici fin dalla prima frazionista, Georgia Taylor-Brown, molto motivata a bissare l'oro individuale: la neocampionessa europea conquista subito la testa della classifica parziale e al temine della sua prova dà il cambio per prima al suo compagno Dickinson, portando la Gran Bretagna a condurre su Ungheria con un distacco di 10", e ulteriori 10" su Russia e Italia, nel frattempo fianco a fianco. Buono il nostro esordio, con Sara Papais che dà il cambio a Giulio Soldati in 3^ posizione, con la Spagna, 4^, a circa 1'. Ottima anche la performance di Soldati, che mantiene e consolida il 3° posto, mentre a condurre davanti c'è sempre la Gran Bretagna e nel frattempo l'Ungheria perde terreno fino al 5° posto, penalizzata dalla caduta di Mark Devay. Se la Russia è sempre 2^, lo spagnolo Antonio Serrat Soane, 4°, ha ridotto il gap con Soldati e lo pressa incalzante. Nella penultima fase c'è la Steinhauser a mantenerci al terzo posto dopo nuoto e ciclismo; nonostante in corsa ci venga rubato qualche metro dall'incedere della spagnola Alonso, siamo ancora in gioco per il podio. La Gran Bretagna è sempre davanti, a 30" dalla Russia; la Spagna a 1' e Italia 4^, a 1'05, con il destino in mano al nostro quarto frazionista, Delian Stateff. In testa dopo nuoto e ciclismo c'è il britannico Teagle, che aumenta il vantaggio di una decina di secondi dalla Russia, 2^ con Kalistratov, mentre Stateff e lo spagnolo Sanchez se la giocano, procedendo a circa 40" dai primi e pronti allo scatto finale, in cui è Stateff ad avere la meglio grazie a un'azione decisiva in corsa. L'Italia guadagna così il Bronzo europeo (1.44.09), alle spalle di Gran Bretagna (1.42.29) e Russia (1.43.08).

    RISULTATI

  • Beatrice Mallozzi nuovamente Argento Europeo Youth Triathlon a Panevezys, in Lituania, e assieme agli altri Azzurrini anche 5^ nella staffetta mista
    Ancora Argento per Beatrice Mallozzi all'Etu Youth European Championships Festival di Panavezys: gara veloce fin dalle prime bracciate, è stata gestita al meglio dalla Mallozzi, che se l'è giocata fino al traguardo con la dominatrice francese Jessica Fullagar (00:27:37). Ottima medaglia in 00:27:38, che addolcisce l'amaro della brutta caduta nell'Europeo Junior a Kitzbuhel. Bronzo per l'austriaca Pia Totschnig (00:27:47).

    Mallozzi

    Tra gli altri Azzurrini qualificatisi sotto la pioggia torrenziale e il clima invernale di Panavezys, in finale c'erano Costanza Arpinelli (10^ in 00:28:17), Chiara Lobba (13^ in 00:28:25) e Chiara Cocchi (23^ in 00:28:57). Nella finale B Bianca Seregni chiude 6^ in 00:28:55 e la più giovane del gruppo, Virginia Cicchetti, è 14^ in 00:29:42. Oro per la portoghese Inês Rico (00:28:37), davanti alla polacca Magdalena Sudak (00:28:39) e alla lituana Evelina Tomkeviciute (00:28:43). Tra i maschi una caduta nel gruppo di testa mette fuori gara sia Alessio Crociani che Davide Ingrillì; Nicolò Strada riesce a riprendere la competizione e chiude 17^ in 00:25:46 mentre Riccardo Brighi è 24^ in 00:26:20. Oro Europeo per il britannico Daniel Slater (00:24:52), seguito dai connazionali Willis Matthew (00:24:58) e Sam Hart (00:25:02). Nella finale B Matteo Nonino conquista il bronzo in 00:26:27, dietro all'argento del portoghese André Bôto (00:26:17) e all'oro del russo Daniil Kondrashov (00:26:12).  
    5° posto poi per l'Italia nei Mixed Relay Europei Youth: i quattro azzurrini Beatrice Mallozzi, Nicolò Strada, Costanza Arpinelli, Davide Ingrillì, schierati nell'ordine, hanno chiuso in top five con un tempo complessivo di 01:07:55 al termine di una prova che li ha visti lottare per il podio fino all'ultima frazione. Oro alla Gran Bretagna (01:07:10), argento al Portogallo (01:07:24) e bronzo alla Francia (01:07:40). Ai piedi del podio la Svizzera, 4^ in 01:07:47. 

    YouthMixed

    RISULTATI

    Photo Credit: Mauro Tomasselli

  • Dopo l'inserimento della staffetta mista nel programma olimpico del 2020, l'ITU lancia la nuova Mixed Relay Series con due eventi nel 2018, che andranno ad aggiungersi a quelli già validi per la qualificazione ai Giochi giapponesi

  • Mondiali Mixed Relay, vince ancora una volta il titolo il team francese. E l'Italia chiude al 12° posto

  • Una nuova stagione in maglia azzurra per Alessandro Fabian. E che maglia! Per lui l'esordio internazionale 2018 domani ad Abu Dhabi. Con Pirelli jersey sponsor

  • Alice Betto rimane agganciata alla Duffy e lotta, batte atlete titolate come la Kasper e la Ueda, e va sul podio a Leeds in Gran Bretagna nella quarta tappa delle ITU World Triathlon Series conquistando un terzo posto* che ha il sapore della felicità e che butta tra i ricordi un lungo infortunio superato con forza e caparbietà come solo i campioni sanno fare.
    Al podio della Betto si accompagna quello della Olmo, che a Weert, in Olanda, vince in Coppa Europa. Successi che rinsaldano anche le prossime e future speranze azzurre con un occhio attento alla staffetta mista che il CIO ha inserito nel programma olimpico di Tokyo 2020.**

    *miglior prestazione italiana di tutti i tempi in Coppa del Mondo

    Itu World Leeds
    Classifica femminile
    1. Flora Duffy BER 1.57.02
    2. Taylor Spivey USA 1.58.32
    3. Alice Betto ITA 1.59.36

    Classifica maschile
    1. Alistair Bronwnlee GBR 1.46.51
    2. Jonathan Bronwnlee GBR 1.47.03
    3. Fernando Alarza ESP 1.47.28

    Olimpiadi
    **Nel programma Olimpico di Tokyo 2020 sono state inserite tre staffette miste: Triathlon (4x30.8.2) Atletica (4x400) e nuoto

    Scopri di più sul numero di luglio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.