• 10° Duathlon Sprint MTB del Risotto a San Martino Siccomario (PV), organizzato dall'ASD Triathlon Pavese: oro all'Elite Filippo Rinaldi (0:58:47) e alla Junior Marta Menditto (1:12:20), vincitori della 1^ tappa del Circuito Cross Fitri 2018

  • Organizzato presso la Cittadella dello Sport "Ferriere Sport Camp" in provincia di Piacenza e in scena fino a domani, 16 aprile, il Raduno ‘Open’ Multisport nell’ambito del Progetto Cross Triathlon vuole essere un’opportunità per mantenere vivo l’interesse nei confronti della disciplina. Un raduno che si prefigge come obiettivo primario l’ampliamento del vivaio del Cross, partendo dai giovani ma puntando anche al coinvolgimento di fasce di età superiori e atleti di caratura non esclusivamente olimpica. Presenti al Raduno il responsabile del settore multisport Alessandro Alessandri e il tecnico federale Massimo Galletti, che ricordano che il Progetto Cross Triathlon prende il via ufficialmente con questo raduno ‘open’ a cui sono stati invitati gli atleti che hanno vestito la maglia azzurra nelle competizioni internazionali e che hanno partecipato ai progetti dedicati al triathlon off-road, quanti si sono distinti nelle gare in fuoristrada nella stagione 2016, i giovani interessati a questa disciplina e i loro tecnici, ma anche gli atleti delle altre categorie con il triathlon in MTB come obiettivo sportivo. Fino a domani atleti e tecnici saranno impegnati in allenamenti, Team building, briefing tecnici, condivisione del Progetto Attività Cross 2017-2020 e spiegazione dei criteri di selezione e metodi di lavoro.

  • Duathlon Sprint MTB del Risotto, Finale Circuito Cross Fitri 2017 a San Martino Siccomario (PV): vittoria per gli specialisti Marcello Ugazio (0:51:58) e la Junior Marta Menditto (1:04:27)

  • Alcune delle manifestazioni - duathlon e triathlon - dell'ultimo fine settimana: c'eravate voi sulle finish line del weekend! Di seguito i risultati gare del 29 e 30 aprile 2017.

    Triathlon Sprint Fumane a Verona, gara con Rank per Youth B, Junior, Under23, Master e Senior: vincono Manuel Biagiotti e Cecilia D'Aniello.
    Nuoto in piscina per lo Sprint di Fumane, che prende il via con partenze in batteria ogni 20 minuti dalla vasca del Centro Natatorio omonimo, in provincia di Verona. Dopo i 750 metri in acqua previsto un percorso ciclistico collinare di 20 chilometri e una corsa vallonata di 5, su due giri. Più di 200 gli iscritti, prime a partire le donne: Cecilia D'Aniello conquista un buon vantaggio a nuoto, per poi incrementarlo nella frazione bike e chiudere prima in 1:10:36. Dietro di lei, ben staccata, Elena Manzato (1:16:54), mentre il bronzo va a Ginevra Francavilla (1:17:55). Nella classifica assoluta maschile a trionfare è stato Manuel Biagiotti, che chiude con un tempo di 1:00:57. Grande rimonta per lui, che sorpassa Marco Corrà, poi arrivato secondo (1:01:58), in testa dopo la frazione di nuoto. A soli 4'', al terzo posto - con i migliori split bike e run - c'è Massimo Cigana (1:02:03), che di Fumane ricorda sempre con piacere il proprio debutto assoluto nel mondo del triathlon e qui sceglie di rifinire la preparazione per il prossimo Challenge Rimini.

    TriathlonFumane

    Duathlon della Favorita a Palermo, Regionale Agonistico sulla distanza sprint per Age Group Senior/Master, comprese le staffette, anche gara ITU Youth Giovanile nonché Kids per Giovanissimi Minicuccioli, Cuccioli ed Esordienti. Vince la gara nel Parco reale della Favorita di Palermo Sebastiano Foti (00:59:59), seguito da Dario Monfrecola (01:00:12) e da Dario Cerasola (01:00:53). Podio femminile per Sofia Cassata (01:11:46), Marianna La Colla (01:12:05) e Debora Li Vigni (01:19:32), più staccata. Il percorso, completamente chiuso al traffico, si snodava lungo l'anello del Parco, con 2 giri per la prima frazione di corsa dello sprint - 5K - 4 giri per la seconda di bici - 20K - e un unico giro per la parte conclusiva a piedi di 2,5 chilometri. Uguali distanze per la gara in staffetta, mentre i Minicuccioli hanno gareggiato per 200mt-500mt-100mt, i Cuccioli per 200mt-1K-100mt e gli Esordienti per 400mt-1,5K-200, tutti con frazione in bici su MTB.

    Duathlon Favorita

    1° Duathlon Cross Città di Nuoro "Trofeo Luca Dettori", vince l'amore con Thijs e Curridori. Tutt'attorno è Natura, come avrebbe voluto il compianto Luca Dettori.
    A dominare la gara Regionale agonistica aperta a Junior, Under23, Senior e Master - anche in staffetta - e su distanze di 7 chilometri trail running - 20 MTB - 3 trail running con percorsi nella Pineta comunale di Ugolio a Nuoro, è stata la coppia Thijs-Curridori. I tracciati di questa ultima tappa del Circuito Cross, vari e selettivi, sono stati ricavati quasi esclusivamente sotto un fitto bosco di lecci e pini: fanno selezione, affascinano e danno soddisfazione. Migliore split bike per il belga Jim Thijs(01:49:42), che con la frazione bike conquista il vantaggio di 1'15'' sugli inseguitori Carlo Zucca - poi 2° in 01:49:49 - e Daniele Fraoni - poi 3° in 01:50:27 - tanto da godersi i 3 chilometri finali di corsa fino al traguardo. Oro rosa per Elisabetta Curridori(02:10:20), compagna di vita dello stesso Thijs, regina indiscussa di giornata con un enorme vantaggio sulle avversarie e che per la prima volta è nella top 20 generale. A seguire, molto staccate, Maria Elena Mura (02:35:46) e Patrizia Mereu (02:38:33). Una gara di duathlon concepita secondo la sua filosofia di vita: dove sport, natura, amore e amicizia andavano sempre di pari passo. Una gara adattata alla meta preferita dei suoi allenamenti. Ieri, tra gli alberi, al traguardo e davanti al podio c'era anche lui. Ciao, Luca!

    DuathlonNuoro

    RISULTATI

    Triathlon Sprint Fumane

    Duathlon della Favorita Age Group e Kids 

    1° Duathlon Cross Città di Nuoro Trofeo Luca Dettori

  • 2° Duathlon Cross Sprint MTB dell'Adda con rank a Maleo, in provincia di Lodi, con una prima frazione di 3 chilometri - un giro su asfalto e sterrato -, una seconda di 15 chilometri - tre giri su un circuito al 90 per cento sterrato - e la frazione conclusiva da 1,5 chilometri di un giro nuovamente su fondo misto. Più di 160 gli atleti ad accettare la sfida di un percorso pittoresco, è vero, ma anche impegnativo. Marcello Ugazio domina la classifica con un tempo di 00:43:52. Di poco distanziato, Huber Rossi è argento in 00:44:08, staccando di un minuto il terzo arrivato, Mattia Zontini (00:45:07). Podio femminile con l'oro e l'argento al team di casa: vince Tania Molinari del Piacenza Tri Vio - squadra organizzatrice - in 00:53:07, argento per la compagna Patrizia Dorsi (00:53:40). Terzo gradino per Daniela Locarno (00:54:03). Prima della partenza è stato dedicato un minuto di silenzio ad Aaron Bertoncini, il giovane atleta della Società piacentina prematuramente scomparso.

    RISULTATI

    Photo Credit

  • Sergiy Polikarpenkodal triathlon al podismo, "macinando" chilometri: è argento allo storico cross Cinque Mulini di San Vittore Olona.
    Dominio etiope all'85^ edizione del cross country Cinque Mulini, con Barega e Defega rispettivamente primo uomo e prima donna, ma anche il giovane triathleta Polikarpenko a mettere la firma. Giornata di sole a San Vittore Olona (Milano) per l'iconica manifestazione conosciuta da chiunque sia appassionato di corsa campestre. Ideata da Giovanni Malerba e organizzata per la prima volta nel 1933 come gara paesana, dal 1953 è competizione di respiro internazionale - inserita nel World Cross Challenge, circuito mondiale che raggruppa le più importanti gare di cross -, che dal 1960 ha portato in scena anche una prova riservata agli juniores. Ottima la prestazione di Polikarpenko, iscritto assieme al padre, che conclude la massacrante prova dei tre giri di questo circuito storico con passaggio nei mulini in 00:26:26. Annunciato come il favorito, il giovane triathleta al secondo giro viene superato da Daniel Pattis (00:26:02) ma in progressione sull'ultimo chilometro stacca Francesco Breusa (00:26:31), che chiuderà il podio. Efficace Polikarpenko, che al Cross Mulini dà conferma della sua splendida forma agli avversari, compresi gli specialisti della disciplina. Quando si dice "pane per i loro denti".

    RISULTATI