Pirelli da Nobel per la chimica: brevettata la molecola degli pneumatici PZero Velo

Pirelli da Nobel per la chimica: brevettata la molecola degli pneumatici PZero Velo

15 Giugno, 2017

Questione di chimica con la nuova molecola SmartNet Silica™: impossibile non innamorarsi dei nuovi pneumatici Pirelli PZero Velo!
Da Nobel per la chimica: gli pneumatici da bici diventano smart grazie alla più recente innovazione di casa Pirelli. Il nuovo brevetto dedicato al mondo velo si chiama SmartNet Silica™ ed è una molecola hi-tech di ultima generazione che consente massime prestazioni, equilibrate su tutti i fronti. Messa a punto dai laboratori chimici Pirelli per l’esclusivo uso ciclistico, SmartNet Silica™ va a braccetto con la linea PZero Velo di pneumatici: tre diversi modelli dedicati agli altrettanti principali utilizzi su strada, ovvero Road Racing, TT e 4S. Frutto di un lungo lavoro di ricerca e sviluppo, analisi di mercato, test in laboratorio e su strada, come per il celebre omonimo pneumatico automobilistico, PZero Velo attinge al meglio della tecnologia Pirelli, alla sua expertise di oltre 110 anni di storia e sfrutta l’enorme bagaglio di conoscenze, test, patent, innovazioni e tecnologie messe a punto dalla P lunga. Composta da oltre diciassette elementi, la mescola Pirelli è stata sintetizzata nel polo tecnologico dell’innovazione di Milano Bicocca. I ricercatori che hanno lavorato al progetto sono gli stessi che hanno messo a punto le mescole dei PZero di F1, oggi unico pneumatico in dotazione per le monoposto del massimo campionato su pista. SmartNet Silica™ è una molecola a base di silice, la cui conformazione differisce dalla silice tradizionale, presentando una tendenza naturale a ordinarsi, invece di avere una disposizione casuale all’interno della struttura. L’ordine porta a diversi vantaggi in termini di prestazioni: scorrevolezza dello pneumatico, prestazioni direzionali molto elevate grazie anche all’estrema elasticità, con conseguente diminuzione della generazione di calore e della resistenza al rotolamento. SmartNet Silica™, inoltre, offre il grande vantaggio di non concentrarsi, ma di disperdersi in maniera ampia e omogenea all’interno della struttura: questa proprietà, sommata alla naturale affinità chimica con l’acqua, si traduce in alte prestazioni sul bagnato. Un’ulteriore particolarità di SmartNet Silica™ è quella di saper creare un vero e proprio network di particelle, legando a sé altri elementi della mescola. La stabilità del reticolo molecolare è determinante per garantire il perfetto bilanciamento delle prestazioni e contribuisce alla protezione naturale contro le forature, senza appesantire la struttura e prolungandone la durata. PZero Velo: un solo nome per tre modelli, dedicati ai tre principali utilizzi su strada ed etichettati con il color code mutuato dalla Formula 1. L’etichetta argento caratterizza il PZero Velo dedicato al road racing, il più versatile dei tre, leggero, in grado di offrire massima scorrevolezza e handling, oltre a un comportamento su asciutto e su bagnato che trasmette grande sicurezza. È pensato per la competizione o l’allenamento, su qualsiasi tipo di asfalto. L’etichetta rossa definisce il PZero Velo TT, il più veloce e leggero della gamma, caratterizzato da ottima scorrevolezza ed elevato grip, a cui si aggiunge una perfetta tenuta sul bagnato. L’etichetta blu infine, si applica ai 4S, gli pneumatici quattro-stagioni, ideali in autunno e inverno, dall’elevata resistenza alla foratura e incredibile grip sul bagnato oltre che massima scorrevolezza e performance. PZero Velo si posiziona nel settore premium del mercato ed è dedicato al ciclista che cerca la performance pura senza rinunciare ad alcuna prestazione. La linea sarà disponibile nei punti vendita in Europa da agosto 2017.
Per dati tecnici e misure si rimanda alle schede tecniche. Sul nuovo sito www.pzerovelo.com sono disponibili ulteriori informazioni.

Articoli correlati

L’importanza del grip: cosa sapere per un inverno in mtb

20 Dicembre, 2022

I copertoni mtb rappresentano una delle grandi variabili di questa tipologia di bici. Approfondiamo meglio il concetto e l’importanza del grip, ovvero quel principio che determina l’aderenza della gomma. Ce ne parla Tommaso d’Annunzio proprio in questo periodo dell’anno, durante il quale la mountain bike può risultare davvero una valida alleata Tassellatura, diametro, morbidezza della gomma, tubless o no sono solo […]

Trasmissione perfetta: come pulire la catena

29 Luglio, 2022

Come pulire la catena e mantenerla il più a lungo in stato ottimale Sulla catena si sviluppano il maggior numero di attriti che si possono registrare sulla bici. Se ne deduce che il suo funzionamento deve essere sempre ottimale. La catena è pure il componente che tende a sporcarsi maggiormente per via dell’olio o del […]

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Come e perché allenare i glutei per il triathlon

28 Febbraio, 2022

Nel triathlon ci vuole… gluteo (specie nella bici e nella corsa) Allenare i glutei per il triathlon è fondamentale. Questo gruppo muscolare, composto da un insieme di tre muscoli (il piccolo, il medio e il grande gluteo) riveste un ruolo importante per la prestazione. In particolare nella bici e nella corsa.