Tacchette bici “fai da te”, impara come sostituirle

Tacchette bici “fai da te”, impara come sostituirle

15 Gennaio, 2018

Usualmente compito del biomeccanico, posizionare correttamente le tacchette sulla suola delle scarpe da bici è un’operazione che è sempre meglio imparare a gestire anche da soli, scopriamo come

Prima cosa da fare, assicuriamoci che le tacchette siano effettivamente da sostituire, osservando i piccoli fori alle quattro estremità del piano d’appoggio: se almeno due di questi non risultano evidenti, è tempo di cambiarle perché l’aggancio con il pedale potrebbe risultare compromesso e fallire all’improvviso in fase di spinta, con conseguente perdita del controllo del mezzo. Acquistarne di nuove rispettando il colore di quelle da sostituire: il colore, infatti, determina i gradi di flottaggio per un buon funzionamento adatto alla propria struttura morfologica e al tipo di utilizzo. Accertata la corrispondenza, procedere con la sostituzione, ma la difficoltà sarà quella di posizionare le nuove esattamente al posto di quelle usurate. La maggior parte delle tacchette in commercio è del tipo Look, azienda che adotta un sistema alloggiato nella parte interna della tacchetta a contatto con la suola, che consente di memorizzare al momento del primo fissaggio la posizione. Basterà sbloccare le tre viti che fissano la tacchetta, rimuoverla e sfruttare il “testimone” rimasto sulla suola per il riposizionamento nell’apposito vano al centro della nuova tacchetta. Avvitare e bloccare le viti usando quelle nuove, ma prima pulire la superficie di contatto suola/tacchetta, oltre alla sede del filetto viti, e lubrificare l’inserto filettato. Tornando al testimone, non sempre chi ha fissato le prime tacchette lo ha inserito nell’alloggiamento, oppure le stesse scarpe non prevedono il foro in corrispondenza della vite che lo blocca. Bisognerà affidarsi a valutazioni empiriche: potreste basarvi sulle barre graduate di riferimento stampate sulla suola della scarpa, ma il metodo non è efficace. Altrimenti, usare un pennarello per riprodurre il profilo della tacchetta sulla suola prima di smontarla e seguire il tracciato per posizionare la nuova, ma non sarà facile vista l’irregolarità dei rispettivi profili. Singoli o in dotazione ai kit delle tacchette, in commercio si trovano speciali adesivi da usare prima di smontare le vecchie. In ogni caso, dopo alcuni chilometri, il consiglio è quello di verificare il corretto tensionamento delle viti e, superata l’emergenza, far testare all’esperto la corretta sostituzione, controllando la coppia di serraggio delle viti secondo le indicazioni del costruttore.

Photo Credit: Deporvillage

Articoli correlati

Salite in mtb: questione di tecnica

15 Giugno, 2022

Le ascese con le ruote grasse nel triathlon off road necessitano di allenamento, di tecnica e di tanta esperienza, così da saper “leggere” il terreno. Vediamo in particolare come affrontare le salite in mtb. Nella specialità della triplice off-road è sempre la salita a farla da padrona, risulta quindi di importanzafondamentale affrontarla sia in mtb […]

Come e perché allenare i glutei per il triathlon

28 Febbraio, 2022

Nel triathlon ci vuole… gluteo (specie nella bici e nella corsa) Allenare i glutei per il triathlon è fondamentale. Questo gruppo muscolare, composto da un insieme di tre muscoli (il piccolo, il medio e il grande gluteo) riveste un ruolo importante per la prestazione. In particolare nella bici e nella corsa.

Da 0 a… 100 km in bici

31 Gennaio, 2022

(Alberto Duilio Schivardi) La famigerata distanza dei 100 km in bici tanto affascina quanto spaventa. Si, perché è il numero tondo che inizia ad avere 3 cifre e quindi è sinonimo di fatica, sudore e tempo dedicato. Un po’ come le Colonne d’Ercole… fino agli 80 km tutto è fattibile, conosciuto, ma poi? 100 km […]