Appuntamenti
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Si alza il sipario sulla tre giorni del Congresso ITU 2016 che, come ogni quattro anni, si svolge dopo i Giochi Estivi: a Madrid dal 9 all’11 dicembre, con due candidati per l’Italia, la rielezione dell'attuale Presidente, Marisol Casado, e un'agenda fitta di proficui confronti per programmare le iniziative del prossimo quadriennio olimpico.
Quest'anno è Madrid a ospitare il Congresso della Federazione Mondiale di Triathlon – ITU – per il rinnovo delle cariche per il nuovo quadriennio: Presidente, Vicepresidente, Consiglio, Comitato Esecutivo e Commissioni ITU, con l'eccezione del Comitato degli Atleti, recentemente votato. Unico candidato, che verrà rieletto all'unanimità per un altro mandato, è la spagnola Marisol Casado, attuale Presidente Internazionale e membro CIO. Nell'ambito dei rinnovi delle cariche, l’Italia porta avanti due candidature: quella del Dott. Sergio Migliorini per la Commissione Medica-Antidoping - di cui è membro dal 1992, presidente dal 2009 e delegato ITU alle Olimpiadi di Londra e Rio - e quella del P.M. Neil MacLeod per la Commissione Paratriathlon. Assieme a loro, presenti nella Delegazione Italiana il Presidente FITRI Luigi Bianchi e il Segretario Generale FITRI Aldo Lucarini in qualità di membro della Commissione Sviluppo (ETU Development).
Previste, oltre alla elezioni, anche riunioni per i gruppo di lavoro, le associazioni e le commissioni.
Questi tutti i candidati per le varie cariche elettive all'interno dell'ITU: più di 90 persone provenienti da 32 Federazioni Nazionali per 61 posti, e i cui curricula sono pubblicati sul sito ITU da 45 giorni, come da regolamento.

Photo Credit: Wagner Araujo / ITU