Medicina: gli esami del sangue del triatleta stanco

Medicina: gli esami del sangue del triatleta stanco

03 Settembre, 2014

Quali sono quelli adatti a capire se c’è qualcosa che non va o se stiamo tirando troppo la corda quando la stanchezza è troppa e non è in relazione all’intensità/frequenza dei nostri allenamenti? Luca Speciani, medico e nutrizionista, risponde a questo importante quesito. Il fisico del triatleta è sottoposto a particolare stress, soprattutto dopo gare di lunga distanza, e possono, quindi, esserci stati di alterazione momentanea, legati alla fatica appena terminata. Il consiglio è quello di monitorare a qualche settimana di distanza che i valori temporaneamente fuori norma siano rientrati.

Articoli correlati

Che tipo di nuotatore sei? Fenotipi acquatici

15 Luglio, 2022

Il ciclista può essere un velocista, un passita, uno scalatore, ma come si possono inquadrare i nuotatori? Ci sono i mezzofondisti e i velocisti e quelli delle acque libere, ognuno coi loro stili ma, quando li vediamo a bordo vasca, sembrano tutti uguali. Ecco una lista di fenotipi acquatici. E tu, che nuotatore sei? La […]

Aspettando le gare del 2018

22 Dicembre, 2017

Quali gare scegliere nel prossimo primo periodo di stagione? Tante sono quelle che si affacciano al panorama nazionale per il primo periodo, e spaziano dall’Ironman 70.3 agli olimpici e sprint