Bike test: Cadex, cerchi olimpici

Bike test: Cadex, cerchi olimpici

01 Aprile, 2022

La medaglia d’oro a Tokyo 2020 Kristian Blummenfelt firma una linea di ruote marchiate Cadex, scegliendo ovviamente il colore del metallo più prezioso.

Scorrevole, reattiva, funzionale e resistente: sono tutti aggettivi che caratterizzano la Cadex 42 fw & 65 rw, linea di ruote adatte alla competizione come alla quotidianità degli allenamenti. Un lungo sviluppo in galleria del vento, in collaborazione con numerosi atleti, ha portato i tecnici Cadex a realizzare una ruota in grado di soddisfare le esigenze sia del professionista sia dell’amatore. Una ruota con un curriculum da vero campione: cerchio in carbonio, profilo 42/65, peso 1.327 g, compatibile con Shimano e Sram e raggi aero carbon.

La tecnologia Cadex

Partiamo dal mozzo, il vero cuore di ogni ruota. Utilizzando Cadex Alloy, tecnologia e materiale che riducono al minimo l’attrito, in combinazione con i raggi in carbonio assemblati con la tecnologia Dynamic Balanced Lacing, la ruota è scorrevole, particolarmente performante senza eccedere nel peso.

La forma aero dei raggi, appositamente progettata, offre eccellenti caratteristiche aerodinamiche, donando stabilità alla ruota anche in condizioni svantaggiose, come in caso di vento laterale. Inoltre, il binomio mozzo-raggi le regala una rigidità eccellente con conseguente maggiore efficienza di trasmissione.

I cerchi

I cerchi hookless in carbonio con raggi calibrati su misura sfruttano la tecnologia Dynamic Balanced Lacing. Sono stati realizzati e progettati per garantire un accoppiamento sostenibile e funzionale tra pneumatico e fianco del cerchio, con una superiore efficienza aerodinamica rispetto al classico design; il profilo massimo è di 42 mm, con una sezione interna di 19 mm. Il design hookless del cerchio, con ampio spazio interno come riportato in precedenza, migliora la reattività, l’accelerazione e la maneggevolezza della ruota.

La bicicletta

La scelta dal campione olimpico è caduta sulla Propel Advanced SL Disc LTD, progettata con la tecnologia Aero System Shaping di Giant: dalle geometrie che favoriscono, ad alte velocità, l’aerodinamica, risultato raggiunto grazie ai numerosi test dinamici condotti in galleria del vento, ottimizza le prestazioni in ogni condizione di gara.

La bici presenta una grafica speciale ispirata al motivo shippo, un design comune nell’arte e nella moda giapponese. I cerchi e le forme simboleggiano armonia e felicità, e i cinque colori si combinano per trasmettere un senso di movimento e velocità.

Reggisella integrato. Progettato per essere un fattore chiave in termini di prestazioni del telaio, consente di risparmiare fino a 45 grammi rispetto ai reggisella compositi standard, perfezionando l’aerodinamica e l’efficienza generale.

Manubrio Contact SLR. L’unità integrata del manubrio e attacco in carbonio migliora le prestazioni in termini di guidabilità, mentre il passaggio interno dei cavi dona alla linea garanzie estetiche e funzionali.

Powercore. Il design del movimento centrale, largo 86 millimetri, è completamente integrato e garantisce una buona rigidità e resistenza alla torsione. I foderi orizzontali asimmetrici forniscono ulteriore rigidità e stabilità sul misto dove la bici deve rispondere alle sollecitazioni.

Linea ruote Cadex: il giudizio di Triathlete

Chi pedala da un po’ di tempo sa bene che la bici va alleggerita dalle parti rotanti. In questo caso il peso contenuto a 1.327 grammi è il frutto di materiali di alta gamma e di oculata scelta. Una coppia di ruote che si distingue subito per scorrevolezza e rigidità. Non fa percepire i centimetri del suo profilo in salita e dona una buona guidabilità in discesa, anche sui tornanti o nelle ripartenze, dove mostra tutta la sua anima race con un ritorno ottimale di trasmissione. Con la giusta misura di tubeless, risulta confortevole per le lunghe distanze. 

Advertisement Advertisement