Tricolori Lignano Sabbiadoro 2018, a Polikarpenko il titolo italiano di Triathlon Sprint

Tricolori Lignano Sabbiadoro 2018, a Polikarpenko il titolo italiano di Triathlon Sprint

29 Settembre, 2018

Campionati Italiani Individuali Assoluti di Triathlon Sprint: dopo la Junior Beatrice Mallozzi, al secondo titolo consecutivo, è la volta di Sergiy Polikarpenko. Vicecampione Gianluca Pozzatti; bronzo per Valerio Patanè

Prosegue il fine settimana di Lignano Sabbiadoro e come da programma, dopo il Titolo Italiano Individuale Assoluto di Triathlon Sprint Femminile che va a Beatrice Mallozzi, è il momento di assegnare la maglia maschile. A seguire un Triathlon Sprint Promozionale, in serata il tradizionale Age Group Party per premiare gli amatori del nostro movimento e domenica andranno in scena i Tricolori a Squadre in Staffetta 2+2 con la Coppa Crono Triathlon Sprint.

Così gli uomini 

Gara maschile veramente veloce con una frazione di nuoto tutta in avanti: escono insieme i papabili per il titolo. Salgono in sella e ben presto si forma un gruppo numeroso che si mantiene compatto fino al transito in T2, dove rientrano tutti molto vicini. Durante il primo giro a piedi prende il largo un drappello di sette unità con Patané al comando, poi terzo assoluto. Ancora niente di deciso a due chilometri e mezzo: è Patané (Pro Patria Milano) a questo punto a prendere l’iniziativa, sgretolando la resistenza di alcuni inseguitori, ma al giro di boa scappano Pozzatti e Sergiy Polikarpenko. Con una volata lunghissima sarà l’atleta dell’Aquatica Torino a portare a casa il titolo italiano assoluto (il suo primo), tagliando il traguardo con un crono di 0:53:04. Gianluca Pozzatti del 707 Team torna sul podio dopo il bronzo nei Tricolori di Olimpico 2017 e chiude in 0:53:08. Terzo un grande Valerio Patané (0:53:13). Giù da podio Michele Sarzilla (Raschiani Tri Pavese) con un tempo di 0:53:17. La top ten vede al quinto posto Giulio Soldati del T.D. Rimini (0:53:25), al sesto Luca Facchinetti del 707 (0:53:32), al settimo Nicola Azzano del The Hurricane (0:53:35), all’ottavo Federico Spinazzè della Silca Ultralite (0:53:37), al nono Gregory Barnaby del 707 (0:53:43) e a chiudere Dario Chitti del Project Ultraman, decimo (0:53:48). Qui tutti i RISULTATI.

Dal sito FITri i commenti

Sergiy Polikarpenko: “Sono partito molto bene in acqua, raramente mi capita di stare così davanti: ho preso una buona posizione al via e sono scattato alla grande. In bici ho lavorato bene con un gruppetto per raggiungere i fuggivi: stavo molto bene anche in sella. La corsa è sempre stato il mio pezzo forte e sono riuscito a esprimermi al meglio arrivando a conquistare il mio primo titolo italiano”.

Gianluca Pozzatti: “Bello tornare a gareggiare in Italia e vestire la divisa del team. Nuoto strano con questo mare; in bici il vento non ha aiutato le fughe e alla fine i migliori erano tutti davanti. A piedi abbastanza bene: c’è stata molta selezione e siamo rimasti in 5-6, poi è partito Sergiy e non siamo più riusciti a riprenderlo”.

Valerio Patanè: “La gara è stata molto tirata, ma mi sono subito trovato a mio agio tra le onde. In bici abbiamo tenuto una buona andatura; eravamo 7-8 davanti dopo il nuoto, ma da dietro sono poi rientrati. Ho compiuto un secondo cambio molto prudente: forse ho perso qualche posizione, ma ho spinto forte da subito a piedi; le gambe rispondevano bene e ho deciso di provare a giocarmela. È stata una bella lotta con Pozzatti e Polikarpenko, due ragazzi che conosco bene: sono contento di essere su questo podio con loro. E domani a tutta con la staffetta, un’altra giornata di divertimento”.

Advertisement Advertisement