• Tricolori Duathlon Classico, a Quinzano trionfano Massimo Cigana e Elisabetta Curridori. Tutti i podi assoluti e di categoria

  • Duathlon Sprint Città di Villacidro che fa innamorare. Doppietta per Jim Thijs ed Elisabetta Curridori, in coppia sul podio e nella vita, ma è Baralla il Campione Regionale.

    5° Duathlon Sprint Città di Villacidro, nella provincia del Medio Campidano, Duathlon Kids Giovanile e Sprint con rank valido per il Campionato Regionale Assoluto e Junior: vincono Jim Thijs ed Elisabetta Curridori, in coppia sul podio e nella vita. Trasferito dalla Zona Industriale al centro di Villacidro e aperto a Youth B, Junior, Under23, Senior e Master, il Duathlon Sprint di Villacidro sulle distanze di 5000mt di corsa, 20K in bici e 2.500mt ancora di corsa fa innamorare, anche i più piccoli. Presenti oltre agli Youth A tanti Minicuccioli agguerriti sulle distanze 200mt di corsa, 500mt in bici e 100mt corsa, i Cuccioli sulle distanze 200 - 1.000 - 100, gli Esordienti sui 400 - 2.000 - 200 e i Ragazzi sugli 800 - 4.000 - 400. E dopo l'entusiamo dei Kids al traguardo nell'area verde cittadina baciata dal sole, ecco ai nastri di partenza i 150 atleti provenienti da tutta la Sardegna. Nonostante sia il belga Jim Thijs a tagliare per primo il traguardo (58:02,09), il Campionato Regionale va a Fabrizio Baralla, a 12 secondi (58:14,60); segue il villacidrese Emanuele Aru, bronzo in 58:28,20. Poco male per lo "straniero" Thijs, che si consola per il mancato titolo con quello di Elisabetta Curridori, favorita sulla carta e prima anche di fatto, nonchè sua compagna di vita. Dopo una frazione di corsa in gruppo, la Curridori stacca in bici senza più margine di contatto per le avversarie, chiudendo in 01:04:10,60 con un grande vantaggio su Cinzia Meloni (01:09:02,60) e Daniela Ennas (01:09:47,60). 

    RISULTATI

    Photo Credit

  • FollowYourPassion: passione insuperabile quella di Daniel Fontana e della tedesca Jenny Schulz, imprendibili al Chia Sardinia Triathlonsulla distanza 70.3. Due le italiane sul podio: Elisabetta Curridori (d'argento) e Michela Santini (di bronzo). Vittoria nello sprint per Giovanni Curridori e Beatrice Taverna

  • Fedele al motto che “Tutto è possibile”, Mattia Ceccarelli, classe 1988, quella di Fabian e Molinari tanto per intenderci, ha vinto il Challenge di Riccione