Cervia, un IRONMAN Italy Emilia-Romagna da dare i numeri

Zoom
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

IRONMAN Italy Emilia-Romagna: a un mese dal primo evento pallinato full distance in Italia, tanti i numeri per un weekend unico
Meno di un mese allo start del primo IRONMAN Italy Emilia-Romagna e la macchina organizzativa lavora a pieno ritmo per offrire il meglio di sé. 2.500 gli atleti che sabato 23 settembre a Cervia saranno ai nastri di partenza per affrontare 3,8 chilometri di nuoto, 180 di bici e 42 di corsa e raggiungere il traguardo entro il tempo massimo di 16 ore, conquistando così la medaglia da finisher e, per i migliori, uno dei 40 slot a disposizione per la World Championship 2018 a Kona, Hawaii. 500 quelli che domenica 24 settembre disputeranno la gara su distanza olimpica a marchio IRONMAN, il 5150 Cervia Triathlon. A 360 gradi l'organizzazione dell'evento, ma quali i numeri che raccontano un evento IRONMAN? Sono 7 i tir che arriveranno dalla sede EMEA a metà settembre con il materiale brandizzato come beach flag, archi, segnaletica, zaini, magliette, senza contare quanto sarà distribuito sui punti ristoro: 21.300 gel, 15.000 litri di bevanda isotonica, 8.550 lattine di Red Bull, 6.600 mele e 7.300 barrette. A tutto questo si aggiunge il lavoro fondamentale svolto già da diverso tempo dalle istituzioni, dalle forze dell’ordine e dal personale di soccorso, dagli operatori locali, dai 1.600 volontari nei territori delle province di Ravenna e Forlì-Cesena. Il 70% degli atleti proviene dall’estero, principalmente da Inghilterra, Francia, Germania e Belgio, paesi nei quali la destinazione Emilia-Romagna è ben nota soprattutto come località balneare. Negli ultimi anni però, grazie ad adeguate politiche di promozione, si sta aprendo a nuovi mercati e segmenti, come conferma il Presidente della regione Stefano Bonaccini. Una terra, dunque, votata allo sport a 360 gradi, che con la Riviera e l’Appennino ha saputo imporsi non solo come destinazione turistica per la vacanza attiva, ma anche come palcoscenico privilegiato per grandi eventi di richiamo internazionale come questo di Cervia, andato “sold out” ad appena 8 mesi dall’apertura delle registrazioni: un onore ospitarlo per Cervia e i territori limitrofi come Bertinoro e Forlimpopoli, oltre che la provincia di Ravenna e Forlì-Cesena. Attesi, oltre ad atleti e famigliari che per gare così impegnative sono disposti a pernottamenti in media da quattro notti, anche tantissimi spettatori, confermando in tal senso l'ottimo momento del turismo con un ultimo anno da incorniciare, complici fascino ed eccellenze enogastronomiche. L’evento IRONMAN sarà una degna conclusione stagionale capace di generare un valore economico che contribuirà ad incrementare il trend positivo del 2017 e gettare le basi per l’edizione del 2018.