Foto: Delly Carr/ITU

Risultati
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Si è corsa oggi a Cape Town la gara femminile della 4^ prova di World Triathlon Series.
La gara è stata condizionata sotto diversi aspetti, dall'assenza al via della leader Gwen Jorgensen alla temperatura proibitiva dell'acqua (11,5 °C) che ha portato alla decisione di annullare la frazione nuoto per le atlete Age Group e di ridurla ad un solo giro di 750m per le atlete élite.
Sicuramente nonostante alcune di loro si siano tuffate indossando la cuffia in neoprene, avranno pagato dazio in termini di sensibilità alle mani e di difficoltà respiratorie, entrambi fattori determinanti sulla frazione nuoto.

Al via anche le nostre portacolori Charlotte Bonin e Annamaria Mazzetti, di ritorno dal ritiro in Namibia, e quindi a ridosso di un periodo di carico di allenamento che darà i suoi frutti nel periodo clou della stagione europea.
Dopo una lunga assenza torna in campo anche l'atleta Elvetica Campionessa Olimpica di Londra 2012 Nicola Spirig.

Katie Zaferes (USA) è subito in testa fin dalle prime bracciate, ed esce prima dall'acqua (00:09:05) seguita da Pamella Oliveira (BRA) ed Helen Jenkins (GBR) a pochi secondi; più arretrate Charlotte Bonin staccata di 27'' e Annamaria Mazzetti che paga già un ritardo di quasi 1'.

Nel primo degli 8 giri di bici 4 atlete (Duffy (BER), Oliveira, Jenkins e Zaferes) partono in fuga, con lo scopo di seminare le avversarie, la Bonin è nel 1° gruppo di inseguitrici a una ventina di secondi mentre la Mazzetti è nel 2° gruppo, a 1'26''.
La Oliveira si stacca quasi subito e abbandona la fuga, nel frattempo il gruppo, da cui inizia a risalire la Spirig, accorcia le distanze e alla fine del 2° giro si compatta raggiungendo le tre fuggitive.
Da questo punto in poi le posizioni rimangono praticamente "congelate" per i successivi 6 giri, con Duffy, Spirig e Rabie (RSA) alla testa del gruppo, Bonin che mantiene un distacco costante di 5''-6'' mentre Mazzetti purtroppo perde progressivamente terreno.
Prime al T2 sono Nicola Spirig con il miglior bike split (01:04:28) e Ventula Frintova (CZE), seguite a una manciata di secondi da Anne Haug (GER), Rebecca Robisch (GER), Mari Rabie e Vicky Holland (GBR), al rientro alle gare dopo un infortunio; Charlotte Bonin è 12^ a 7'', mentre Annamaria Mazzetti ha accumulato ormai un ritardo pesante di 5'41''.

La frazione run vede formarsi nei primi 2 giri un gruppo di 7 atlete (Seller, Holland, Spirig, Jenkins, Zaferes, Pallant e Kasper)che tengono la testa della gara alternadosi al comando, fino all'ultimo giro quando Vicky Holland allunga il passo e conquista la sua prima vittoria in una gara di WTS in 1:49:51, Katie Zaferes tiene testa e chiude seconda in 1:49:52, seguita da Nicola Spirig (1:49:56).
Charlotte Bonin paga forse lo sforzo fatto in bici per rimanere a ridosso delle prime, perde terreno a piedi e finisce 28^ in 1:53:44 a quasi 4' dalla prima.
Annamaria Mazzetti viene doppiata al 7°km, e chiude quindi con un nulla di fatto.

RISULTATI