Risultati
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Medaglia di bronzo per Giovanni Achenza (Fiamme Azzurre) alla World Paratriathlon Series di Montreal nella categoria PTWC

Iniziata la stagione con i due bronzi di Milano Segrate e l'argento di Yokohama, l'azzurro in Canada centra un nuovo successo con il terzo tempo al traguardo, dietro solo alla coppia di olandesi (oro al dominatore Jetze Plat e argento per il connazionale Geert Schipper). E con il risultato ottenuto a Montreal, arrivano per Giovanni Achenza anche i primi punti di qualifica per Tokyo 2020. Prossimo appuntamento per lui e l'Italia del paratriathlon a Magog, sempre in Canada, il 13 luglio.

Così la gara

2019 Groupe Copley World Paratriathlon Series Montreal, categoria PTWC:  il ritmo gara si preannuncia da subito molto sostenuto, con Achenza primo fuori dall'acqua insieme al giapponese Kimura; dietro di loro il francese Paviza, mentre già recuperano gli olandesi Plat e Schipper, con il britannico Townsend. Frazione ciclistica all'interno del circuito Gilles Villeneuve: il comando è ora nelle mani dell'olandese Plat, in lotta per il metallo più prezioso con Schipper e Achenza, che fanno il vuoto e chiudono i giochi per il podio. Terza e ultima frazione in wheel, attorno al bacino olimpico: insidioso il vento contrario per i primi 2,5 chilometri, mentre Jetze Plat prosegue in solitaria verso il traguardo, che taglia in 00:56:16. Argento per Geert Schipper (00:58:27) e bronzo per Giovanni Achenza (00:59:28). Qui tutti i RISULTATI.

Dal sito FITri i commenti

Giovanni Achenza: "Salire sul podio a fianco ai due fuoriclasse olandesi dà sempre molta soddisfazione; se poi il terzo posto coincide anche con i primi punti in palio per la qualifica verso Tokyo 2020 non posso che essere felice anche perché quest'anno voglio prepararmi al meglio insieme allo staff per continuare ad alzare gradualmente l'asticella e migliorarmi giorno dopo giorno. Gara molto bella e veloce in un contesto unico all’interno del bacino olimpico e nel circuito delle Formula Uno; peccato per il poco pubblico presente a un evento così importante per il nostro movimento.".

Mattia Cambi, DT Paratriathlon: "Sono molto felice del risultato di oggi: confermarsi sul terzo gradino del podio non è mai scontato. Dietro i due olandesi c’è una lotta serrata e farsi trovare pronti durante la lunga stagione del 2019 è il vero obiettivo. Oggi in palio c’erano i primi punti per la qualifica di Tokyo 2020 dove valgono i migliori 3 risultati dell’anno in termini di punteggio e con il terzo posto di oggi abbiamo messo un bel mattoncino che ci fa ben iniziare la qualifica. Sono felice per questo risultato di Giovanni; inoltre, oggi in veste di suo handler ero in gara insieme a lui e ho vissuto a pieno tutte le emozioni che questa gara ha riservato.".

Foto: ITU - FITri.