Risultati
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

SEA Milano DEEJAY TRI, sono Michele Sarzilla e Ilaria Zane i vincitori dell'Olimpico all'Idroscalo di Milano. Davide Cerizza ed Eugenia Introini vincono il Super Sprint. Al suo primo triathlon il campione di ciclismo Filippo Pozzato e sulla finish line anche la proposta di matrimonio di Luca alla sua Veronica

Oltre 1.300 triatleti hanno infiammato la prima caldissima giornata dell’atteso weekend all’insegna del triathlon all’Idroscalo di Milano con la terza edizione di SEA Milano DEEJAY TRI, frutto della sinergia tra Comune di Milano, SEA Milan Airports, Radio DEEJAY e TriO Events. La manifestazione, con il supporto della Regione Lombardia, della Città metropolitana di Milano, della Città di Segrate e di Peschiera Borromeo, è stata come sempre caratterizzata dalla coinvolgente animazione degli speaker di Radio DEEJAY e dall’immancabile avvio alle gare di Linus.

Così il Super Sprint (400m – 10km – 2.5km)

Nella prova pensata per avvicinare quanti più curiosi alla triplice disciplina si è imposto, tra gli uomini, lo Junior Davide Cerizza (CUS Pro Patria Milano) con il tempo di 34’55’’, seguito da Edoardo Fava (UISP River Borgaro) in 35’39’’ e Andrea Belussi (JCT Vigevano) in 36’27’’. Prima vittoria, tra le donne, per Eugenia Introini (JCT Vigevano) con il tempo di 40’19’’, seguita dalla Junior Alessia Andrea Bellandi (ASD 226 Triathlon V.) in 43’40’’ e Alessia Fumasoli (TRI Aironi) in 44’06’’. Qui tutti i RISULTATI.

LRM EXPORT 83162203054479 20190608 171935769 Medium

Così l'Olimpico Silver (1500m – 40km – 10km)

Nell'Olimpico gradino più alto del podio per Michele Sarzilla (Raschiani TRI Pavese), con il tempo di 1h54’02’’, seguito da Andrea Giacomo Secchiero (Gruppo Sportivo Fiamme Oro) in 1h56’ e Franco Pesavento (T41) in 1h56’11’’. Tra le donne, a vincere Ilaria Zane (DDS Triathlon Team) con il tempo di 2h06’02’’, seguita da Luisa Iogna-Prat (DDS Triathlon Team) in 2h09’47’’ e la Junior Asia Mercatelli (TTR) in 2h15’29’’.

LRM EXPORT 83143844536800 20190608 171917411 Medium

A darsi battaglia all’Idroscalo numerosi campioni italiani, tra cui Martina Dogana, Daniel Fontana, Davide Uccellari, Dario Chitti e Valerio Patanè. Sempre sulla distanza olimpica si è svolta anche la gara a staffetta con team da tre partecipanti, uno per ciascuna frazione, vinta in 2h09’52’’ dal Team Velociclista, formato da Alberto Mottura, Giovanni D’Anniballe e Valerio Saglioccolo. Seguono sul podio il team TriItaly di Diego Valerio Botta, Alessandro Scelsi e Mauro Viel (2h13'57'') e l'Una Tcs di Luca Merisio, Dario Viscuso e Mauro Christian Aldrovandi (2h15'13''). A emozionare tutti i presenti l’inattesa proposta di matrimonio di Luca, impegnato nella competizione, alla sua fidanzata Veronica, che lo attendeva sulla finish line. Qui tutti i RISULTATI.

Un evento plastic free 

Connubio vincente tra sport e sostenibilità alla SEA Milano DEEJAY TRI, nel pieno rispetto della filosofia plastic free. Come in tutti gli eventi targati TriO Events, niente più bottigliette in plastica grazie alla collaborazione con l’azienda Culligan, che ha distribuito acqua potabile, prelevata dalla rete acquedottistica e trattata dai suoi impianti Aquabar, con bicchieri di cellulosa riciclabili al 100 per cento. Anche nei pasta party solo materiali totalmente biodegradabili.

Il programma di domenica

Domenica 9 giugno spazio al triathlon Sprint Silver (750m – 20km – 5km) e Kids, solo per tesserati FITRI delle categorie Minicuccioli (6-7 anni), Cuccioli (8-9 anni), Esordienti (10-11 anni), Ragazzi (12-13 anni). Dai 14 ai 17 anni è prevista la Super Sprint Youth (400m – 10km – 2.5km), riservata ai tesserati FITRI delle categorie Youth A (14-15 anni) e Youth B (16-17anni) e ai giovani con tesseramento giornaliero.

I commenti

Michele Sarzilla: “Nella frazione di ciclismo ho espresso la mia maggiore esperienza; al terzo giro il gruppo si è ricompattato e sono stato dietro a ruota per risparmiare energie per la corsa. In questa frazione mi sono sentito subito bene, forzando il passo. Una gara con un livello molto alto di atleti nazionali e internazionali: sono davvero soddisfatto per l’ottimo risultato”.

Ilaria Zane: “Sono partita davanti a testa bassa guadagnando vantaggio, fino a quando Luisa Iogna-Prat, in una strepitosa condizione fisica, mi ha raggiunto e abbiamo cominciato a collaborare. Ho cercato poi di lavorare sui miei obiettivi, transizioni veloci e mantenere il ritmo. Il caldo si è fatto decisamente sentire. Sono riuscita a fare la differenza proprio nei primi metri fuori dall’acqua, dove ho spinto al massimo”.

Filippo Pozzato, campione di ciclismo al suo esordio assoluto con l'Olimpico: “Grande ammirazione per i triatleti. È una disciplina durissima ma veramente bella; lo spirito di tutta la gente presente è stato fantastico. Desideravo provare questa esperienza per divertirmi e vivere una giornata di sport alternativa. La frazione in acqua è stata davvero tosta, come la parte finale della corsa, vista la mia scarsa preparazione. Ho di certo capito l’importanza dell’allenamento”.

Foto: Marco Bardella.