Risultati
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Tutto perfetto oggi a Pettenasco sul Lago d'Orta, per la 1^ edizione del Cusioman 89.6 Triathlon curata dallo staff organizzativo di Ecorace Events in collaborazione con Cusiocup, storico team ideatore della manifestazione, che quest'anno hanno riproposto una delle gare più spettacolari del panorama nazionale, studiata su una nuova distanza.

1.6 km a nuoto, 74 km in bici e 14 km corsa ideali come avvicinamento tecnico agonistico per tutti quegli atleti che finalizzeranno la propria stagione sulle gare di mezza e lunga distanza.

Primo ad uscire dall'acqua è Leonardo Ballerini (Triathlon Cremona Stradivari), che con un parziale di 20’51 si porta in T1 con 2’30” di distacco su Andrea Cazzullo (Granbike Triathlon) e Simone Pettini (Alba Triathlon).
In bicicletta lo scenario cambia di poco, con Ballerini che entra in T2 per primo, mantenedo i 3’ di vantaggio conquistati a nuoto su Bonazzi. In terza posizione si porta invece l’idolo di casa, vincitore della scorsa edizione, Stefano Luciani (Cusiocup), capace di una frazione bike di quasi 2’20” più veloce dei battistrada.
Forte di una frazione podistica ad altissime frequenze, Luca Bonazzi è il vincitore indiscusso di questa prima edizione del Cusioman 89.6 Triathlon 2015. Per lui un crono di 3h15’56” che obbliga Leonardo Ballerini a rinunciare al gradino più alto del podio, chiudendo la gara in 3h19’25”. Bronzo a Stefano Luciani nel tempo di 3h21’35”.

La gara feminile vede Luisa Fumagalli (Forhans Team) controllare la frazione a nuoto con un parziale di 28’30”, seguita a 20” da Francesca Tibaldi (Liger Team Keyline).
In bici è Francesca Tibaldi a far segnare il miglior crono di frazione. Dietro di lei inseguono a quasi 5’ Alice Leandro (Desenzano Triathlon) e Luisa Fumagalli.
Francesca Tibaldi nell'ultima frazione si limita ad amministrare il vantaggio accumulato in sella e vince agevolmente la gara con il tempo di 3h58’51”.
Ottima frazione run per Alice Leandro che recupera 2’ sulla battistrada e fa proprio saldamente il secondo gradino del podio con il crono di 4h01’22”. Bronzo per Luisa Fumagalli che chiude in 4h08’33”.

RISULTATI