Risultati
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

IRONMAN Italy Emilia-Romagna 2018, a Cervia si parla tedesco con Andy Boecherer e Daniela Saemmler sui podi della seconda edizione. Ma il record vero, dall'inconfondibile erre moscia che ci scalda sempre il cuore, è tutto italiano: Alex Zanardi migliora di trenta minuti il suo personale e continua a scrivere e riscrivere la storia del triathlon paralimpico sulla lunghissima distanza

Un full distance dalle temperature ancora estive quello della seconda edizione dell'IRONMAN Italy Emilia-Romagna: alle 7.30 di sabato 22 settembre 2018 la partenza dalla spiaggia di Cervia per i 70 Pro e i 2.700 Age group ad affollare il lungomare e supportati dal calore dei tanti, tantissimi fan.

Gara maschile

Il tedesco Lukasz Wojt è il più veloce nella prima parte della frazione natatoria: affronta l’uscita all’australiana firmando un intertempo di 24’46’’, seguito dal tedesco Andy Boecherer e dall’italiano Mattia Ceccarelli, a un minuto di distacco. Wojt gestisce il rientro degli avversari e riesce comunque a dominare il segmento: è lui il più lesto a uscire dall’acqua dopo soli 45’29’’, seguito da Mattia Ceccarelli e Ivan Risti. Quarta posizione per il tedesco Andy Boecherer. Due i giri previsti in sella, per un totale di 180 chilometri, tra le provincie di Ravenna e Forlì Cesena ed ecco non tardare il primo stravolgimento di classifica: sbalorditiva la rimonta dell’italiano Giulio Molinari e di Andy Boecherer, che permette loro di ridurre il gap e attestarsi rispettivamente in seconda e terza posizione al 90°, prima della conquista della testa da parte del Carabiniere. Gli ultimi 40 chilometri sono decisivi per Boecherer, che sorpassa Molinari strappandogli la leadership. Con una frazione podistica altrettanto imperiosa è proprio Boecherer ad assicurarsi la vittoria, per lui la prima in un long distance: taglia il traguardo in 08:01:50. A fargli compagnia sul podio due suoi connazionali: Michael Ruenz (08:18:10) e Julian Mutterer (08:23:38). Primo italiano è Domenico Passuello, 7° assoluto in 08:38:33. Lo segue Mattia Ceccarelli, 8° in 08:40:42, mentre Alberto Casadei chiude 10° in 08:43:13 e Jonathan Ciavattella 20° in 09:35:40. Qui tutti i RISULTATI.

775229698BL007 IRONMAN Emil

Gara femminile

Anche la prova femminile è stata densa di emozioni: la tedesca Carolin Lehrieder domina la frazione natatoria in 55’49’’ seguita dalla croata Zeljka Saban Milicic e dalla tedesca Daniela Saemmler. In bicicletta la Saemmler riduce il distacco agganciando ben presto la testa del gruppo, leadership che manterrà per tutta la frazione podistica, tagliando per prima il traguardo con un tempo di 09:05:49. L’ungherese Gabriella Zelinka dell'italiano PPRTeam (09:19:51) e l’austriaca Bianca Steurer (09:22:19) completano il podio. Poi la tedesca Carolin Lehrieder (09:28:22); la segue in 5^ posizione Federica De Nicola (09:28:59). Chiude settima Irene Coletto (09:50:27). Qui tutti i RISULTATI.

775229698BL013 IRONMAN Emil

Paratriathlon

Eroe nazionale di questa seconda edizione dell’IRONMAN Italy Emilia-Romagna è stato Alessandro Zanardi che, dopo una strabiliante performance di bici e corsa, proprio nella sua terra natale ha tagliato il traguardo in 08:26:06, guadagnando un fantastico 5° posto nella classifica assoluta nonché realizzando un altro record mondiale per la categoria disabili e riducendo di circa 30 minuti il suo personal best rispetto al tempo siglato all’IRONMAN di Barcellona.

775229698BL002 IRONMAN Emil

Credits: Getty for IRONMAN.