C'è un body azzurro sul podio della World Cup di Arzachena, si tratta di Verena Steinhauser che conquista un ottimo terzo posto confermando il podio dell'edizione 2020. Al maschile ritorno alla vittoria per il medagliato olimpico Jonathan Brownlee (Gbr) davanti a Adrien Briffod (Sui) e ad un ritrovato Mario Mola (Esp). 

Domenico Passuello (Tritaly) e Marta Bernardi (Trievolution) sono i nuovi campioni italiani di Duathlon Classico che si è disputato oggi a Pesaro dopo l'annullamento dell'edizione 2020 e il rinvio del 2021. Nella gara organizzata dalla Flipper Triathlon sono stati oltre 800 gli atleti che si sono contesi i primi titoli italiani age-group di categoria in questo 2021. 

Fantastica prestazione per l'Italia con il secondo posto alla prova di qualificazione olimpica per la Mixed Relay disputata a Lisbona. Gli azzurri, dopo aver condotto la gara sempre nelle posizioni di testa, riescono a conquistare la qualifica olimpica di Mixed Relay 2+2. Angelica Olmo, Gianluca Pozzatti, Alice Betto e Nicola Azzano sono i quattro frazionisti che hanno conquistato questo storico risultato; l'Italia quindi ci sarà a Tokyo al debutto come disciplina olimpica della Mixed Relay 2+2. La gara è stata vinta dal Belgio con un'impressionante frazione finale di Marten Van Riel, al terzo posto la Svizzera battuta nella volata finale proprio dall'Italia. 

Grandi prestazioni per gli azzurri nel weekend di Caorle organizzato da Silca Ultralite Vittorio Veneto. Nella gara èlite maschile secondo posto per Michele Sarzilla al primo podio internazionale. Nelle finali junior vittoria per il giovane Euan De Nigro e terzo posto per Miguel Espuna; al femminile ottimo secondo posto per Myral Greco.

Al Challenge di Riccione 2021 sulla distanza 70.3, si sono imposti, in due competizioni di altissimo livello tecnico, Thomas Steger (Aut) e Sarissa De Vries (Ned). Tra gli italiani in gara un ottimo terzo posto al femminile per Marta Bernardi (Trievolution) e quarto posto per Mattia Ceccarelli (Overcome Asd).

Campionati Italiani di Duathlon sprint a San Benedetto del Tronto: nell'individuale assoluto triofano Gregory Barnaby (707), al primo titolo italiano, e Luisa Iogna Prat (DDS-7MP), campionessa in carica di Triathlon olimpico, incoronata sempre a San Benedetto. Titolo a squadre per la DDS-7MP, vincitrice della prova in staffetta per somma dei tempi. Assegnate anche le maglie tricolori delle categorie U23 e junior, oltre a quelle del Paraduathlon