Finish Line
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

XTERRA Italy, brilliamo nel cross triathlon: tre gli italiani sul podio dello Short Track di Molveno, sulle rive del lago trentino, formula adottata per la prima e unica tappa nazionale del 2020

Non solo la vittoria di tappa per Marta Menditto: anche l'argento di Sandra Mairhofer e il podio di Filippo Rinaldi, terzo nella gara maschile, vinta dal tre volte campione iridato Ruben Ruzafa, e dietro al ceco Lukas Kocar. Alla presenza del gotha del cross triathlon mondiale, brillano dunque i nostri connazionali nella tappa italiana di XTERRA che si è tenuta a Molveno lo scorso weekend.

Dopo la battuta di arresto causata dal Covid, XTERRA Italy è ripartita da qui, lanciando, grazie alla collaborazione con l’APT Dolomiti Paganella e Molveno Holiday, una nuova location XTERRA, sulle rive del Lago trentino, che si è confermata ideale per questo tipo di gara grazie alla sua particolare cornice e un format di gara nuovo per l’Italia, la short track, veloce e adrenalinica, sulla quale i campioni hanno potuto mostrare le qualità tecniche, regalando uno spettacolo al pubblico presente e collegato in diretta sui canali ufficiali.

Le condizioni meteo proibitive, a causa di una pioggia battente, hanno condizionato la mattinata di qualificazioni. Partenze ogni 30 secondi, nel rispetto delle regole anti Covid, con Ruzafa e Kocar che fanno segnare subito ottimi tempi, a seguire il favorito Arthur Serrieres, campione europeo XTERRA, il giovane francese François Vie e l’italiano Filippo Rinaldi.

Si alza anche il vento sulla manche di qualificazione delle donne, tra le quali domina Sandra Mairhofer, lasciandosi dietro Marta Menditto e Solenne Billouin. Un po’ in difficoltà la campionessa del mondo Eleonora Peroncini, che fa registrare il 4° crono.

Il tempo non migliora durante le finali e gli uomini partono sfidando la corrente e le onde del lago, con una temperatura che si aggira attorno ai 12 gradi. Nuota subito forte il ceco Kocar che nella prima frazione supera e stacca Ruzafa, in terza posizione. In difficoltà il favorito Serrieres che fa registrare solo il 12° tempo. Il francese spinge però in bici e riconquista la quarta posizione, tallonando Rinaldi. Davanti Ruzafa riconquista la testa della gara, seguito da Kocar e da lì in poi le prime due posizioni non saranno mai in discussione. Alle loro spalle, invece, la battaglia si fa dura con i due francesi Vie e Serrieres a rincorrere Rinaldi. Grazie ad una splendida frazione di corsa, l’italiano si guadagna il podio, staccando Serrieres, quarto al traguardo.

Podio maschile

Un timido sole splende sulla bellissima finale femminile. La gara in testa vede le tre italiane Mairhofer, Menditto e Peroncini contendersi il podio con la giovane francese Billouin. Dopo una prima frazione di nuoto equilibrata la Menditto effettua un’esemplare prima transizione che la porta davanti alle connazionali a spingere sui pedali. É una caduta a farle perdere posizioni fino alla quarta e la costringe ad inseguire per tutta la frazione. Davanti la Peroncini stacca le inseguitrici e prova ad allungare, ma la corsa stravolge di nuovo le posizioni. La Menditto non ci sta e spinge al massimo, mentre dietro la Peroncini molla la presa. In testa sembra poter guidare fino alla fine la Mairhofer ma sarà la giovane piemontese Menditto a tagliare per prima il traguardo, superando negli ultimi metri la connazionale. Dietro di loro, sul gradino più basso del podio sale la Billouin, che stacca la campionessa del mondo Eleonora Peroncini, solo quarta al termine.

Si chiude ufficialmente, con la gara di Molveno, la stagione del circuito XTERRA.

Ph. Carel Du Plessis_XTERRA Europe