Finish Line
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Jan Frodeno e Nicola Spirig vincono il Challenge Mogan - Gran Canaria. Decimo Giulio Molinari, con Matteo Fontana che chiude 13° e Mattia Ceccarelli 20°

Il campione del mondo tedesco Jan Frodeno, a lungo nel gruppo di testa dell'Anfi Challenge Mogan - Gran Canaria durante il nuoto e la bici, fa la differenza durante la corsa in una Gran Canaria di sole e temperature già alte. Vince la gara con un tempo di 3:41:21, dopo il recente trionfo anche nel Challenge Miami. Argento e bronzo rispettivamente per lo spagnolo Pablo Gonzalez Dapena (+1: 09) e l'australiano Nick Kastelein (+1: 21). Decimo Giulio Molinari, con Matteo Fontana che chiude 13° e Mattia Ceccarelli 20°.

Così gli uomini

Per primo in zona cambio dall'uscita del nuoto arriva lo svizzero Andrea Salvisberg: rientrato dall'acqua dopo 21:43 minuti, è seguito dal francese Sam Laidlow, dal favorito tedesco Jan Frodeno, dall'australiano Nick Kastelein, dal belga Pieter Heemeryck e dallo spagnolo Pablo Dapena Gonzalez. Leggermente più indietro altri tra i favoriti come Patrick Lange (+46) e Frederic Funk (+1: 03). In sella, inizialmente sono Jan Frodeno, Pieter Heemeryck e Sam Laidlow a staccarsi in tre, ma Giulio Molinari e anche il favorito locale Pablo Dapena Gonzalez ben presto li raggiungono. Dopo dodici chilometri emerge così un gruppo di testa di cinque atleti. Poco dopo si aggiunge ai primi anche Mattia Ceccarelli, mentre Laidlow è purtroppo coinvolto in una caduta e perde il gruppo di testa. Nel frattempo, i cinque leader rimangono insieme per tutta la frazione, dandosi il cambio al comando. Negli ultimi chilometri alcuni inseguitori, tra cui Andi Böcherer, Patrick Lange e Nils Frommhold, si avvicinano ancora di più e così tutti i favoriti iniziano la mezza maratona quasi contemporaneamente. Dopo quattro chilometri di corsa è subito chiaro che Frodeno non ha più voglia di indugiare: ha già un minuto di vantaggio sul primo inseguitore Gonzalez Dapena. Böcherer segue con quattordici secondi di distacco mentre Molinari, Lange, Kastelein e Heemeryck gli sono molto vicini. Non molto più tardi Lange e Kastelein passano al quarto posto, correndo fianco a fianco, recuperando tempo su Gonzalez Dapena. A otto chilometri dalla fine, Frodeno è ancora in testa, ma Patrick Lange riduce il gap a pochi secondi, scappando via da Dapena Gonzalez e Kastelein, che sono poco dietro in terza e quarta posizione. Jan Frodeno va dritto verso la vittoria, mentre Lange perde il suo slancio e Pablo Gonzalez Dapena riesce ad accelerare. L'atleta di punta spagnolo conquista così il secondo posto a 1:09 dal tedesco. Undici secondi dietro di lui, Nick Kastelein vince il bronzo. Giulio Molinari chiude al 10° posto, Matteo Fontana al 13° e Mattia Ceccarelli al 20°. 

Classifica finale maschile

1. Jan Frodeno 3:41:21
2. Pablo Gonzalez Dapena 3:42:30
3. Nick Kastelein 3:42:42

10. Giulio Molinari 03:48:33
13. Matteo Fontana 03:51:40
20. Mattia Ceccarelli 03:56:43

Qui tutti i RISULTATI.

Classifica finale femminile

1. Nicola Spirig 4:05:52
2. Sarissa de Vries 4:11:17
3. Lisa Norden 4:11:13

Qui tutti i RISULTATI.

Foto: Sibylle Mazzoni per Giulio Molinari su Facebook.