Foto: federazioneitalianatriathlon

Arriva un’altra medaglia nella notte italiana dalle paralimpiadi di Tokyo.
 
È ancora Giovanni Achenza a farci sussultare con il bis del bronzo di Rio, in una gara condotta con grande assertività e determinazione. Achenza a cinquant’anni si conferma atleta solido e prestativo e sale nuovamente sul podio olimpico della categoria PTWC nella prova vinta ancora una volta dal formidabile olandese Plat. Nella stessa gara l’azzurro Pier Alberto Buccoliero, al proprio esordio olimpico, convince con un ottimo nono posto.
 
Tra le donne nella medesima categoria di Achenza e Buccoliero, Rita Cuccuru chiude all’ottavo posto nella gara vinta dall’americana Gretsch.

Foto: federazioneitalianatriathlon

Cosa avrebbero potuto regalarci di più le ragazze in gara nella prima notte del paratriathlon olimpico a Tokyo?
 
Anna Barbaro e Charlotte Bonin centrano uno splendido argento nella categoria PTVI, seconde solo alla spagnola Rodriguez e precedendo la francese Curtillaz.
Veronica Yoko Plebani é protagonista di una gara nella quale conquista il terzo gradino del podio e una medaglia di bronzo nella categoria PTS2 nella gara vinta dall'americana Seely, seguita dalla connazionale Danz.

E' la Gran Bretagna la prima nazione della storia ad aggiudicarsi la Mixed Relay ai Giochi Olimpici. La staffetta composta da Jessica Learmonth, Jonathan Brownlee, Georgia Taylor-Brown e Alex Yee precede gli Stati Uniti con Katie Zaferes, Kevin McDowell, Taylor Knibb, Morgan Pearson e la Francia con Leonie Periault, Dorian Coninx, Cassandre Beagraund e Vincent Luis. 

Per l'Italia un buon ottavo posto complessivo. La staffetta composta da Verena Steinhauser, Gianluca Pozzatti, Alice Betto e Delian Stateff dopo le prime due frazioni nelle posizioni di testa si è stabilizzata in ottava posizione chiudendo in maniera comunque positiva questa prima 'uscita' olimpica della Mixed Relay. 

CLASSIFICHE

 

(foto World Triathlon) 

E' Flora Duffy (Ber) la nuova campionessa olimpica a Tokyo 2020, al secondo posto Giorgia Taylor-Brown (Gbr) e al terzo Katie Zaferes (Usa). Storico 7° posto per la portacolori azzurra Alice Betto, chiude al 20° posto Verena Steinhauser, purtroppo ritiro nella frazione finale per Angelica Olmo. 

Sono Giulio Molinari (C.S. Carabinieri) e Martina Dogana (Martina Dogana Triathlon) i vincitori dell'AronaMen 2021. Gara di testa solitaria per il portacolori dei Carabinieri che precede Dario Giovine (Trivivisport) e Massimo Cigana (Maniro Triathlon). Al femminile rimonta nell'ultima frazione di corsa per Martina Dogana che è riuscita a precedere Marialuisa Tavernini ( Tri-swim) e Francesca Marin (Sportego Team).

Ecco tutte le classifiche: RISULTATI

 

 

E' il norvegese Kristian Blummenflet il nuovo campione olimpico di triathlon. Dopo un lungo testa a testa nella frazione finale è riuscito a staccare il giovanissimo inglese Alex Yee e il neozelandese Hayden Wilde. Più attardati gli azzurri che dopo esser stati presenti nel primo gruppo di testa nel nuoto e nel ciclismo, hanno pagato molto nella frazione finale chiudendo rispettivamente Gianluca Pozzatti 37° e Delian Stateff 39°. 

 

CLASSIFICHE

 

 

 

 

(foto World Triathlon) 

A Scanno, su uno dei percorsi più duri del circuito XTerra, vittoria per l'azzurra Sandra Mairhofer (Granbike) davanti a Eleonora Peroncini (Valdigne Triathlon) e Marta Menditto (Sai Frecce Bianche). Al maschile vittoria per il francese Maxime Chane davanti al nostro portacolori Filippo Barazzuol (Granbike), al terzo posto Jens Emil Sloth Nielsen (Dan); nella top ten anche gli azzurri Michele Bonacina (Valdigne Triathlon) 4°, Franco Pesavento (Thermae sport) 5° e Federico Spinazzè (Silca Ultralite) 6°. 

 

Ottima medaglia d'argento per Michele Sarzilla nel suo primo ironman 70.3 ad Andorra. Dopo aver condotto la frazione natatoria, si è difeso nella impegnativa frazione ciclistica scendendo in T2 in quarta posizione. E' stata la sua 'classica' corsa finale a permettergli di salire sul podio con una gran rimonta ed un parziale da 1h11' sulla mezza maratona finale. La vittoria della gara è andata al francese Clement Mignon, al terzo posto il forte ciclista Cameron Wurf (già vincitore di Ironman Cervia, e un recentissimo passato da ciclista Pro con il team Ineos). 

Ecco le classifiche: RISULTATI

 

 

 

(foto pagina Ironman 70.3 Andorra) 

Sono stati assegnati sabato 19 giugno a Marina di Massa i Titoli Italiani di Paratriathlon 2021. Partecipazione da record per un campionato italiano con 39 atleti a contendersi i podi tricolori delle diverse categorie.

Ecco i nuovi campioni italiani:  

Donne

PTS5 - Azzurra Caroncini (Tri Team Ladispoli) 
PTVI - Anna Barbaro (Fiamme Azzurre)
PTM - Myrta Pace (CUS Parma)

Uomini

PTWC - Giovanni Achenza (Fiamme Azzurre) 
PTS2 - Gianluca Valori (Firenze Triathlon) 
PTS3 - Nicola Azara (Tri Nuoro) 
PTS4 - Gianluca Cacciamano (Team Ladispoli Triathlon) 
PTS5 - Mauro Gava (Tri Team Pordenone) 
PTVI - Federico Sicura (Zerotrenta Triathlon) 

 

Un circuito tecnico e davvero spettacolare, in una location come Toscolano Maderno (Bs), ha fatto da cornice allo Short Track Xterra Italy 2021. Al mattino le qualificazioni per definire le griglie di partenza delle finali pomeridiane. In campo maschile vittoria per il francese Arthur Forissier davanti al connazionale Arthur Serrieres e Lukas Kocar (Cze); al femminile successo della svizzera Loanne Duvoisin sulle azzurre Sandra Mairhofer e Eleonora Peroncini.