Risultati
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La 32^ edizione del Triathlon Internazionale di Bardolino è stata una vera e propria festa del triathlon, con i colori dei body in gara, l'energia degli atleti e il calore del pubblico a siglare ancora una volta il grande successo di una giornata di puro sport.

Prime a partire sono le donne alle 12:30, a pochi minuti di distanza la batteria élite maschile, a seguire la carica degli age group che anche quest'anno hanno fatto il sold out e reso onore alla gara con più di 1300 atleti al traguardo.

Prima ad uscire dall'acqua è Elisa Battistoni (707), seguita da Veronica Signorini (Triathlon Cremona Stradivari).
All'ottavo km della frazione bici ancora la Battistoni in testa, mentre alle sue spalle si inserisce Annamaria Mazzetti, che fa scivolare la Signorini al terzo posto.
A metà della seconda frazione 4 atlete conducono la gara: Battistoni, Mateja Simic, Mazzetti e Signorini.
La situazione rimane sostanzialmente invariata fino al T2: prima ad entrare è la Mazzetti seguita da Simic, Signorini e Battistoni (che si ritirerà poi durante la frazione podistica).
Sara Dossena è a 50" di distacco ed inizia la sua rimonta nella frazione a lei più congeniale; alla fine del primo giro a piedi è già seconda alle spalle della Mazzetti.
La lotta per la vittoria è combattuta fino all'ultimo kilometro, quando Sara Dossena stacca definitivamente Annamaria Mazzetti e va a vincere in 2:07:27, precedendo di soli 16" l'atleta delle Fiamme Oro, Campionessa Italiana. Mantiene la terza posizione Mateja Simic che conquista il bronzo in 2:09:44.

La gara maschile vede uscire primi dall'acqua due atleti del PPRTEAM: Raoul Shaw e Raphael Aurelien, seguiti da Sergiy Kurochkin (Capital Tri), e Gianluca Pozzatti (CUS Trento).
Poco dietro troviamo "il leone", "Il Re di Bardolino", ovvero Vladimir Polikarpenko, vincitore a Bardolino per ben 6 volte.
In bici parte subito una fuga a tre con Aurelien, Shaw e Pozzatti che conducono la gara fino al T2.
Pozzatti è primo ad uscire dalla zona cambio e ad avviarsi per la frazione di corsa, tallonato da Aurelien e Shaw. Il terzetto rimane compatto fino alla fine del primo giro, negli ultimi 5km Aurelien allunga e da dietro sopraggiunge Andrea Secchiero (Fiamme Oro) che con una decisa rimonta e con il secondo miglior parziale a piedi della gara riesce ad inserirsi in terza posizione.

Grande giornata quindi per il PPRTEAM, che con Raphael Aurelien (1:55:15) e Raoul Shaw (1:55:21) conquista oro e argento; ottima prestazione di Andrea Secchiero (1:56:16) che completa il podio e mette in riga Sergiy Kurochkin e Gianluca Pozzatti.

RISULTATI