Risultati
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

7° Duathlon Sprint Città di Romano di Lombardia, bel tempo e grandi protagonisti: la vittoria di Marco Corrà e Zsanett Zita Bragmayer al primo appuntamento stagionale firmato Eco Race

Una Pasquetta speciale, una festa all’insegna del grande sport. Cielo sereno, temperature miti e il calore del pubblico ad accogliere gli oltre 200 iscritti al 7° Duathlon Sprint Romano di Lombardia, gara rank gold in provincia di Bergamo. Alle 10.30 lo start della batteria maschile con i super favoriti di giornata: Daniel Hofer (Venus Triathlon), Marco Corrà (Project Ultraman) e Massimo Cigana (Eroi del Piave), reduce dalla vittoria nel recente Duathlon di Stagno Lombardo. Non premiati dal rank, ma altrettanto insidiosi, i ragazzi della nazionale ungherese in ritiro proprio a pochi chilometri dalla cittadina bergamasca. Nella frazione iniziale è il giovane Corrà a fare la differenza: già nei primi chilometri mette secondi importanti tra sé e i diretti inseguitori (Hofer e Soals). Corrà esce dalla T1 in netto vantaggio, ma Cigana spinge dietro a Hofer e a Soals. I 20 chilometri in sella sono andrenalinici, con il portacolori degli Eroi del Piave che si avvicina sempre più al leader. Hofer e Soals lottano per il terzo posto, mentre lasciano ai due campioni il brivido di giocarsi la gara nell’ultima frazione. Corrà e Cigana escono a pochi secondi di distanza dalla T2, ma il giovane talento non si lascia intimorire dall’esperienza del suo avversario: gestisce il proprio vantaggio negli ultimi 2,5 chilometri  di corsa tagliando il traguardo di fronte al pubblico di Romano in 55’06’’. Chiudono il podio Massimo Cigana in 55’35’’ e lo Junior Gergl Soals in 55’53’’. Tra i partenti della batteria maschile spiccano i nomi dei paratleti Manuel Marson del Verona Triathlon Km (1h03'32''), Simone Chiarolla del ProPatria Milano (1h06'12'') e Norbert Casali del Triathlon Bergamo.

unnamed

Partenza a mezzogiorno per le donne, con le atlete ungheresi a fare la parte della vera e propria incognita di giornata. I primi chilometri parlano già chiaro con un’incredibile Zsanett Zita Bragmayer subito davanti. Pesa il vantaggio sulla compagna di squadra Dominika Peszleg e la prima italiana, Laura Gatti. In T1 posizioni invariate e il risultato sembra scritto già a metà gara. Siamo nel corso della frazione bike, quando Bragmayer rientra troppo presto in zona cambio con un errore d'interpretazione del percorso. L’ungherese se ne accorge e riprende il tracciato, ma perde secondi preziosi. L’errore favorisce la compagna Peszleg, mentre Elena Mauri (Rho Triathlon Club) si avvicina pericolosamente alla Gatti nella lotta alla terza piazza. L’uscita dalla T2 vede nell’ordine Peszleg, Bragmayer, Gatti e Mauri. Bragmayer fa il miracolo negli ultimi 2,5 chilometri di corsa e riesce a tagliare il traguardo vincendo la gara in 1h06’30’’. Dietro di lei, la Youth B Peszleg (1h06'50'') e Mauri a brevissima distanza (1h07'56'').
La festa è poi continuata con la Sunset Run, una camminata dedicata alle famiglie di Romano per ringraziare tutti dell’ospitalità.

Qui tutti i RISULTATI.