15° Triathlon Sprint Rank Città di Tirrenia – Pisa (PI): oro a Michela Santini (01:05:45, con migliori split bike e run) e Fabrizio Baralla (00:58:52).

Leggi tutto...

Alcune delle manifestazioni di Triathlon dell'ultimo fine settimana: c'eravate voi sulle Finish Line del weekend!

Leggi tutto...

Grand Prix Italia 2017 al T.D. Rimini, Felix Duchampt e Annamaria Mazzetti si impongono nella prova individuale

Leggi tutto...

IRONMAN World Championship, la storia del Triathlon si riscrive da qui: è record per il tedesco Patrick Lange, con l'elvetica Daniela Ryf al terzo sigillo. Alessandro Degasperi 20°, Giulio Molinari 29°. Daniel Fontana si ritira.
Che giornata perfetta alla finale del Campionato Mondiale Ironman: ottime le condizioni per scrivere un nuovo record con il tempo di 8:01:40 del vincitore tedesco, il Pro Patrick Lange (48:45 nel nuoto, 4:28:53 in bici e 2:39:59 a piedi), che cancella quello del 2011 di Alexander Craig (8:03:56). Primo fuori dall'acqua l'australiano Josh Amberger, con un pericoloso gap: Jan Frodeno esce a 1:20, con lui Nicolas Kastelein, Marko Albert, Harry Wiltshire, Patrick Nilsson, Tim O'Donnell e altri. Gli specialisti della bici Lionel Sanders, Bois Stein e Sebastien Kienle con oltre 6 minuti di ritardo. Amberger mantiene il vantaggio fino a quando, sulla salita per Hawi, si arrende all'incalzante Lionel Sanders. Kienle, O'Donnell e Wurf procedono con Sanders e la gara si fa sempre più una corsa da giocarsi tra ciclisti. Sanders, Stein e Wurf accumulano vantaggio già dai primi 70 chilometri, fino a 7' rispetto ai tempi Pro del 2016 sullo stesso punto del percorso e tutti gli atleti della top ten danno da intendere che i tempi finali di frazione saranno tutti inferiori alle cinque ore, a testimonianza delle grandi forze in campo e anche delle ottime condizioni di una giornata perfetta per riscrivere la pagina dei record. Al 122esimo chilometri Wurf prende la testa, con dietro Sanders e Kienle, rispettivamente in seconda e terza posizione per il resto della gara. A un minuto un gruppetto con Frodeno, Cunnama, Hoffman, Frommhold e O'Donnell, in attesa di dire la loro a piedi. Con un nuovo record per lo split bike, migliorativo di 5' su quello di Stadler del 2006, Wurf, alla sua sesta gara della stagione 2017, conclude la frazione per primo (4:12:54). Sanders entra in T2 solo un minuto dietro, con Kienle e Frodeno non troppo lontani. Presto, però, Wurf perde piede e si arrende all'incedere di Sanders e Kienle; bene anche Hoffman, ma a scalpitare verso la testa ci sono anche Patrick Lange e David McNamee. Tempo di arrivare al 21esimo chilometro e al terzo posto si assesta proprio il Bronzo dell'anno scorso, Lange, che punta Sanders studiando come colmare il gap di 6' con l'uomo al comando. Nel frattempo, purtroppo, il Campione in carica Jan Frodeno si arrende al cammino, ma non alle difficoltà: chiuderà una giornata sfortunata in 9:15:44 70esimo assoluto (35esimo Pro su 54) dando a tutti un grande insegnamento. Il tedesco Patrick Lange, con McNamee alle calcagna, continua a puntare Sanders, fino al sorpasso del canadese e all'autografo su una maratona da 2 ore e 40' (migliore split run di giornata), che gli varrà il trionfo al Mondiale 2017 con un tempo totale di 08:01:40, nuovo record time. Il canadese Lionel Sanders riesce a contenere l'attacco del britannico David McNamee, confinandolo al terzo posto (08:07:11) e prendendosi l'Argento (08:04:07). Segue il tedesco Sebastian Kienle (4° in 08:09:59); poi James Cunnama, Terenzo Bozzone, Andy Potts, Patrick Nilsson, Ben Hoffman e Boris Stein. 
Daniel Fontana purtroppo si ritira dopo la frazione bike (fuori dall'acqua 29esimo Pro). Giulio Molinari chiude 29esimo assoluto (28esimo Pro) alla sua prima esperienza mondiale a Kona, con un tempo di 8:46:38. 19esimo Pro fuori dall'acqua, combatte in bici chiudendo 26esimo in T2 e con una maratona da 3:15:48. 20esimo Alessandro Degasperi, con un tempo di 8:35:25. 39esimo fuori dall'acqua, chiude poi la frazione bike al 34esimo posto e recupera in maratona con uno split run da 02:56:44.

GLI AGE GROUP ITALIANI

Donne – Carla Ciaudano, Federica De Nicola, Angela Fogarolli, Luisa Fumagalli, Paola Goldoni, Laura Pederzoli, Angela Stefani, Laura Strappaveccia, Emanuela Venturelli, Elisabetta Villa.

Uomini – Ezio Amatucci, Massimo Ciocia, David Colgan, Marco Corti, Enzo Bergamo, Massimo Giacopuzzi, Elena Gualini, Gabriele Mansuino, Roberto Marini, Andrea Masciarelli, Stefano Massa, Claudio Oriana, Guido Pasqualini, Franco Prezzi, Alessandro Robustelli, Alberto Romagnani, Giuseppe Solla, Vito Tagliente, Gianmaria Tiozzo, Alessandro Tomaiuolo, Domenico Trudu, Alessandro Valenti.

Cross Duathlon "Tra Colli e Vigne", brindisi per Alberto Casadei ed Eva Serena. Alla scuola enologica Cerletti di Conegliano, in provincia di Treviso, Argento e Bronzo femminile per Erica Mazzer e Francesca Ravazzolo. Secondo e terzo uomo Samuele Gobbo e lo Youth di casa Silca, Andrea Mason

Leggi tutto...

Tricolori Elite di Olimpico: ad Alessandro Fabian fresco Campione sulla distanza Sprint anche il Titolo Elite di olimpico. Nuova Campionessa Italiana Alice Betto

Leggi tutto...

Staffetta 2+2 ai Campionati Italiani di Triathlon Sprint, inizio di festeggiamenti per i futuri sposi del 707, Gaia Peron e Luca Facchinetti, che conquistano la maglia Tricolore insieme a Gianluca Pozzatti e Mathilde Gautier. Sul podio di Lignano anche Fiamme Oro e Minerva Roma. Successo del 707 anche nella Coppa Crono femminile; oro maschile al Cus Parma

Leggi tutto...

Campionati Italiani Assoluti Triathlon Sprint Individuale Assoluto a Lignano Sabbiadoro, Beatrice Mallozzi Campionessa più giovane di sempre con Alessandro Fabian che ritorna a strappare il titolo

Leggi tutto...

Bari Zerobarriere - Grand Final Italian Paratriatlon Series, la vittoria di normodotati e paratriatleti, insieme sullo stesso traguardo per una grande sfida sportiva e culturale

Leggi tutto...

3end - Endine Lake Olympic Triathlon 2017, Spinone al Lago, in provincia di Bergamo: oro per Federico Gregorio Incardona (2:17:23), seguito da Cristiano Iuliano (2:18:07) e Andrea Giuseppe Zanenga (2:24:47).

22007983 495205890854470 2348319715907691848 n

Vittoria al femminile per la svizzera Carola Fiori Balestra (2:45:44); Argento e Bronzo rosa rispettivamente per la spagnola Yazmina Herguido Sifre (2:55:28) ed Elena Amigoni (2:59:32). Prima staffetta al traguardo quella di Marco Pezzali, Andrea Trapletti e Roberto Meli (2:25:49). Seguono Simone Tola, Andrea Rota e Sandro Brignoli (2:32:25). Chiudono il podio Valentina Rivellini, Denise Pozzi e Nadia Gesemi Carminati (2:52:48). Qui tutti i RISULTATI.
Photo Credit: 3end Endine Olympic Triathlon.

1° Triathlon Sprint Città di Salò, in provincia di Brescia: vittoria di Enrico Pastore (1:00:55), in doppietta Desenzano Triathlon con Roberto Fracca (1:01:40); chiude il podio Luca Bernardini (1:01:57) della Feralpi Triathlon, compagno di squadra della dominatrice al femminile, Elisa Battistoni (1:06:14). Argento e Bronzo rosa rispettivamente per Daniela Locarno (1:07:00) e Valentina Brighenti (1:15:47), che porta nuovamente sul podio il Desenzano Triathlon.

22008303 1703969689911386 5942748723504047493 n

Oro alla staffetta di Umberto Salvetti, Giacomo Mora e Francesco De Cillis (1:01:53). Seguono Laila Fontana con Corrado Capello e Clara Faustini (1:05:35). Terzi Valerio Vezzola, Matteo Ruffini e Riccardo Bano (1:07:01). Qui tutti i RISULTATI.
Photo Credit: Società Canottieri Garda Salò - Fabiana Zanola.

TOO 2017 – Triathlon Olimpico di Ostia, vincono Laura Casasanta e Alberto Trillo Barca

Leggi tutto...

3° Triathlon Sprint Atipico e Olimpico di Baldassarre, Chiaverano, in provincia di Torino: vittoria nello Sprint per Davide Bajo (1:27:02), seguito da Matteo Marchisio (1:30:09) e Marco Schiapparelli (1:32:13). Prima donna Paola Cortona (1:58:30); argento per Camilla Zaninetti (2:06:13). Podio maschile nell'Olimpico per Lorenzo Boeris (2:21:07), seguito da Tommaso Gatti (2:22:00) e Alessandro Jeraci (2:23:20). Dominio per il Cus Torino di Boeris anche al femminile con Martina Fiorentino (2:53:03); argento e bronzo rispettivamene per Elisabetta Mantoan (3:05:47) e Beverly Gibson (3:10:01). Oro per la staffetta di Negri-Godardi-Diabotti (1:28:31). Seguono i Tri Team Chivasso (1:37:09) e gli Amici di Belacca (1:40:56). Qui tutti i RISULTATI

21768401 1575839352475247 4228459345665964557 n

Photo Credit: Phototeamsport e PPRTeam.

A Jesolo Lido, in provincia di Venezia, lo spettacolo si chiama Ligerman Triathlon Festival: a farla da padrone Alberto Casadei, oro nello Sprint con Katja Hocevar e poi nell'1/6 Iron con Elisa Monacchini

Leggi tutto...

ELBAMAN Triathlon Super Lungo e Medio a Campo nell'Elba, in provincia di Livorno: una gara interrotta e una annullata.

Leggi tutto...

Alcune delle manifestazioni di Triathlon dell'ultimo fine settimana: c'eravate voi sulle Finish Line del weekend! Di seguito i risultati gare in aggiornamento del 23 e 24 settembre 2017.

Photo Credit: www.ligertri.it.

Campionati Italiani Triathlon Giovani agli Youth della Polisportiva Riccione, che beffano Minerva Roma e Pianeta Acqua. Titolo Italiano anche alla staffetta mista Junior del Rari Nantes Marostica davanti a PPRTeam e Silca Ultralite, nonostante una caduta

E dopo gli individuali, agonismo e spirito di squadra a Santa Margherita (Caorle), in provincia di Venezia, per il Campionato Italiano di Triathlon Giovanile in versione staffetta. A conquistare il primo dei due titoli in palio, quello riservato agli Junior, Triathlon Rari Nantes Marostica (con ultimo frazionista il già Campione Italiano individuale Mirko Lazzaretto) che ha battuto il quotato PPRTeam. Sul podio, al terzo posto, dopo un grande recupero, la società organizzatrice, Silca Ultralite Vittorio Veneto, vittima anche di una caduta in bicicletta. La staffetta Youth ha visto emergere la Polisportiva Comunale Riccione che ha anticipato sul traguardo Minerva Roma (al comando per buona parte della gara) e Pianeta Acqua.
Ad animare la giornata 457 atleti. Oggi al via la Coppa delle Regioni con le diverse rappresentative regionali d'Italia, per le categorie Ragazzi, Youth e Junior, che gareggeranno a staffetta mista (2+2).

CAMPIONATO ITALIANO TRIATHLON GIOVANI STAFFETTA JUNIOR
Ventuno i team al via del Campionato Italiano Juniores sulla collaudata formula della Staffetta Mixed Relay. Dopo una prima frazione incerta è Rari Nantes Marostica a prendere le redini della corsa prima con Giacomo e poi con Marta Merlo, che spingono in particolare nella frazione di ciclismo. Alle loro spalle PPRTeam consolida progressivamente l'argento, salutando il rientro alle gare di Francesca Crestani. Aquatica Torino sembra aver ipotecato il podio, ma i padroni di casa non lasciano nulla di intentato e, con una frazione ciclistica importante, Federico Spinazzè riporta in corsa Silca Ultralite Vittorio Veneto, che si mette al collo il bronzo, dietro a Rari Nantes Marostica e PPRTeam

IMG 20170923 WA0021

CAMPIONATO ITALIANO TRIATHLON GIOVANI STAFFETTA YOUTH
Ultima gara di giornata la staffetta Youth, con 40 team al via. La prima frazione vede Minerva Roma prendere subito la testa della corsa con Beatrice Mallozzi che, a differenza della gara individuale, fa gara a sè fin dalla T1 dando il cambio con oltre 30" di vantaggio su un nutrito gruppo di inseguitrici. È la seconda frazione che delinea il profilo della gara con Polisportiva Comunale Riccione e Amici del Nuoto VVF Modena che si lanciano all'inseguimento del Minerva. Il ricongiungimento si concretizza nella terza frazione grazie al lavoro di Cocchi e Mercatelli che lasciano i giochi per il podio ai propri compagni. è il campione italiano Youth B Nicolò Strada a uscire primo dall'acqua con oltre 10" di vantaggio su Filippo Cattabriga (Minerva) e ampio margine su Francesco Prestia (Pianeta Acqua) risalito al terzo posto. Come nella gara individuale Strada consolida il proprio vantaggio sulle due ruote per poi godersi l'ultimo chilometro di corsa prima del traguardo; secondo posto per Minerva, terzo per il Pianeta Acqua che resiste al rientro di Ingrillì.

1658 Podio Tricolori Staffette

FINALE COPPA ITALIA - UNDER 23
La seconda giornata di gare di Caorle si apre con la finale di Coppa Italia Under 23. Nella prova maschile fin dalle prime battute sono Emanuele Grenti (Cus Parma) e Michele Bonacina (Propatria Milano) a guidare la gara; i due escono dall'acqua con 50" di vantaggio che mantengono fino al termine della frazione ciclistica. Gli ultimi chilometri vedono Grenti involarsi verso la vittoria davanti a Bonacina e al compagno di squadra Nicola Scarica, autore di un'ottima frazione podistica. Stesso copione anche per la gara femminile dove Michela Pozzuoli (Minerva Roma) e Cristina Ventura (Magma Team) hanno guidato la gara fin dalle prime bracciate finendo nell'ordine davanti a Silvia Visaggi (DDS).

TROFEO ITALIA - RAGAZZI
Conclusa anche l'ultima prova del Trofeo Italia Giovanissimi. Due partenze foltissime con 100 ragazzi e 95 ragazze al via. Vittoria per Kiril Polikarpenko (Aquatica Torino) e Lena Goller (KSV Triathlon), secondo posto per Lukas Lanzinger (Bressanone Nuoto) e Sara Crociani (Pol. Comunale Riccione) e terzo per Gabriele Rigaudo (Valle Gesso Sport) ed Elisa Battocchi (Friesian Team).

CLASSIFICHE
CAMPIONATO ITALIANO TRIATHLON GIOVANI STAFFETTE 2+2. JUNIOR (Nuoto 300 m – Bici 4 km - Corsa 1 km per frazionista). 1. Rari Nantes Marostica (Chiara Lobba, Giacomo e Marta Merlo, Mirko Lazzaretto) 58’08’’, 2. PPRTeam (Carlotta Missaglia, Alessandra Galeazzo, Francesca Crestani, Nicolò Ragazzo) 58’31’’, 3. Silca Ultralite Vittorio Veneto (Viola e Federico Pagotto, Erica Mazzer, Federico Spinazzè) 59’16’’. YOUTH (Nuoto 300 m – Bici 4 km - Corsa 1 km per frazionista). 1. Polisportiva Comunale Riccione (Myral Greco, Alessio Crociani, Asia Mercatelli, Nicolò Strada) 58'45'', 2. Minerva Roma (Beatrice Mallozzi, Francesco Gazzina, Alice Comotto, Valeria Cattabriga) 59'07'', 3. Pianeta Acqua (Paola Sacchi, Riccardo Saletta, Angelica Prestia, Francesco Sacchi) 1h00'45''.

FINALE COPPA ITALIA. UNDER 23. MASCHILI. (Nuoto 750 metri -Bici 20 km - Corsa 5 km). 1. Emanuele Grenti (Cus Parma) 1h00’33’’, 2. Michele Bonacina (Propatria Milano) 1h01’26’’, 3. Nicola Scarica (Cus Parma) 1h01'57''. FEMMINILI. (Nuoto 750 metri - Bici 20 km - Corsa 5 km). 1. Michela Pozzuoli (Minerva Roma) 1h08’32’’, 2. Cristina Ventura (Magma Team) 1h09’11’’, 3. Silvia Visaggi (DDS) 1h11’04’’.

TROFEO ITALIA. RAGAZZI. (Nuoto 200 m – Bici 3 km - Corsa 1 km). 1. Kiril Polikarpenko (Aquatica Torino) 15’02’’, 2. Luka Lanziger (Bressanone Nuoto) 15’06’’, 3. Gabriele Rigaudo (Valle Gesso Sport) 15’09’’. RAGAZZE. (Nuoto 200 m – bici 3 km - Corsa 1 km). 1. Lena Goller (KSV Triathlon) 16’11’’, 2. Sara Crociani (Pol. Riccione) 16’13’’, 3. Elisa Battocchi (Friesian Team) 16’16’’.

FINALE COPPA ITALIA. YOUTH A. Maschile. 1. Francesco Gazzina (Minerva Roma) 367, 2. Federico Testa (Tri Team Brianza) 278, 3. Riccardo Calveri (Sweet Team Modena) 277. Femminile. 1. Myral Greco (Pol. Riccione) 316, 2. Sofia Terrinoni (Green Hill) 281, 3. Virginia Cicchetti (Minerva Roma) 278. YOUTH B. Maschile. 1. Riccardo Brighi (Amici del Nuoto VVF) 327, 2. Nicolò Strada (Pol. Riccione) 251, 3. Alessio Crociani (Pol. Riccione) 243. Femminile. 1. Beatrice Mallozzi (Minerva Roma) 400, 2. Bianca Seregni (Triathlon Cremona Stradivari)248, 3. Chiara Cocchi (Amici del Nuoto VVF) 226. JUNIOR. Maschile. 1. Federico Spinazzè (Silca Ultralite) 338, 2. Nicolò Ragazzo (PPRTeam) 239, 3. Diego Luca Boraschi (B4S-TTT) 227. Femminile. 1. Tania Molinari (Piacenza Tri Vivo 367, 2. Erica Mazzer (Silca Ultralite) 203, 3. Beatrice Taverna (DDS) 193. UNDER 23. Maschile. 1. Emanuele Grenti (Cus Parma) 238 punti, 2. Michele Bonacina (Propatria Milano) 173, 3. Nicola Scarica (Cus Parma) 127. Femminile. 1. Michela Pozzuoli (Minerva Roma) 267 punti, 2. Francesca Invernizzi (DDS) 126, 3. Veronica Grenti (Cus Parma) 122.

TROFEO ITALIA GIOVANISSIMI. 1. TD Rimini 858,5 punti, 2. Cus Parma 821, Polisportiva Riccione 73.

RISULTATI

Photo Credit: Massimiliano Pizzolato e Fabio D'Annunzio.

IRONMAN Italy Emilia-Romagna, Andreas Dreitz e Lucy Gossage firmano il primo IRONMAN “made in Italy”. Bronzo per Marta Bernardi, alla suo esordio nel circuito degli Uomini (e delle Donne) di Ferro
Che fantastica giornata di settembre; che atmosfera inebriante, degna di un grand evento! 2500 gli atleti (70 i Pro) allo start di questa indimenticabile edizione inaugurale dell’IRONMAN Italy Emilia-Romagna. Ad acclamarli fin dalle prime battute sulla spiaggia e poi lungo tutto il percorso tanti supporter, curiosi e turisti a riempire il lungomare della città di Cervia e le strade della Romagna. Mare piatto e temperatura esterna di 15°: queste le condizioni alle 7.30 di oggi per la partenza dei Pro uomini. Al via di seguito le Pro donne e tutti gli age group, scaglionati ordinatamente attraverso il sistema del rolling start. La frazione di nuoto è apparsa subito avvincente: il primo ad attraversare l’uscita all’australiana, dopo 1,9 chilometri, è stato il francese Jeremy Jurkiewicz, in soli 26’05’’, seguito dall’italiano Ivan Risti e dal tedesco Niclas Bock, con soli 5’’ di ritardo. Al termine della seconda parte della frazione di nuoto il francese si conferma il più veloce a uscire dopo soli 45’49’,’ seguito da Ivan Risti e Niclas Bock. I tre atleti lasciano la zona cambio in questo stesso ordine per affrontare il percorso ciclistico, seguiti dall’italiano Alessandro Degasperi e dai tedeschi Andrea Dreitz e Timo Bracht, all’ottavo e nono posto rispettivamente. I 180 chilometri in due giri nell’entroterra tra le province di Ravenna e Forlì - Cesena vedono completamente stravolgere l’ordine di partenza con una rimonta sensazionale del tedesco Andreas Dreitz, in testa al gruppo già al km 31,9. Degasperi recupera fino a conquistare il secondo posto del gruppo, a soli 55’’ di distanza; terzo il francese Jurkiewicz, mentre Timo Bracht continua la fantastica ascesa in quarta posizione. Il rientro in zona cambio vede in testa il giovane Dreitz seguito dall’italiano Degasperi e da uno strepitoso Bracht, seguito a sua volta a breve distanza dal francese Jurkiewicz. Mentre Andreas Dreitz continua la sua corsa in solitaria, la maratona riserva ulteriori sorprese nei gradini più bassi del podio. Alessandro Degasperi, secondo anche nei primi chilometri, si ritira in previsione della sua prossima partenza per la World Championship a Kona, Hawaii. Con il ritiro dell’italiano, Timo e il danese Jens Petersen-Bach sono rispettivamente al secondo e terzo posto, ma già dopo i primi chilometri il tedesco perde terreno a vantaggio del danese. Il croato Andrej Vistica continua a guadagnare posizioni e, a metà percorso, raggiunge il terzo posto, che conserva fino al traguardo. Andreas Dreitz conclude la sua corsa in solitaria tagliando il traguardo in 08:03:27, conquistando in terra italiana il suo primo podio sulla lunga distanza e il primo dell’IRONMAN Italy Emilia-Romagna. Sul secondo e terzo gradino del podio il danese Jens Petersen-Bach in 08:12:57 e il croato Andrej Vistica in 08:17:47. Il tedesco Timo Bracht è 5° (08:25:40) dopo il francese Jeremy Jurkiewicz (08:21:25). Primo italiano Ivan Risti, 6° in 08:26:15.

2e069351 8b65 48cd 9193 90992ef444ce

Anche tra le donne professioniste la battaglia è stata intensa, con continui capovolgimenti di classifica. Fantastica performance nella frazione di nuoto per la modella canadese Jenny Fletcher in 54:09, seguita dalla belga Tine Deckers e dalla tedesca Carolin Leherieder. Ottima anche quella dell’italiana Marta Bernardi alla sua prima gara sulla lunga distanza. Ma la più veloce a uscire dalla zona cambio è Lucy Gossage, solo quinta nella frazione nuoto. Una battaglia per la prima posizione tra l’inglese Gossage e la belga Deckers: nessuna delle due vuole accontentarsi del secondo posto. Durante la frazione di bici, gran duello tra la tedesca Carolin Lehrieder e l’italiana Marta Bernardi, ma alla fine è proprio quest’ultima ad avere la meglio grazie a un’ottima ultima frazione. Il podio femminile ha i colori azzurri con il terzo posto dell’italiana Marta Bernardi che chiude la gara in 09:20:04; al secondo posto la belga Tine Deckers che chiude in 09:13:35 e sul gradino più alto si consacra l’inglese Lucy Gossage 09:06:39. La Fletcher chiude 7^ in 09:48:12. Una nuova pagina del triathlon italiano e internazionale è stata scritta: IRONMAN Italy Emilia-Romagna  

RISULTATI

Photo Credit: Getty Images.

A Porto Santa Margherita spettacolo con il Triathon giovanile: Mirko Lazzaretto (RN Marostica) e Carlotta Missaglia (PPRTeam) sono i Campioni Italiani Junior 2017
470 gli atleti al via dei Tricolori di Triathlon giovanile individuale ed è spettacolo a Caorle, in provincia di Venezia. Tutte gare entusiasmanti e combattute: molte sono state decise sull’ultimo rettilineo prima dell’arrivo. A fronte del dominio romano (Minerva Roma con 2 titoli e Green Hill con uno) nelle categorie Youth A e B (il quarto titolo è quello della Polisportiva Riccione), le ultime due gare, quelle degli Junior maschili e femminili, hanno visto la vittoria del Triathlon Rari Nantes Marostica di Mirko Lazzaretto, che ha avuto la meglio sul campione 2016 e campione italiano di duathlon 2017, Federico Spinazzè (Silca Ultralite), e di Carlotta Missaglia (PPRTeam). Bella rivincita per Lazzaretto, che era partito con l'obiettivo di tentare la fuga a nuoto e di spingere al massimo in bicicletta. C'è stata poi collaborazione sui pedali e nella frazione di corsa è riuscito ad avvantaggiarsi e vincere.

1304 1 Lazzaretto Junior M

E il titolo di oggi fa salire a quota cinque le medaglie d’oro ai Campionati Italiani di Carlotta Missaglia (una per ogni partecipazione: YA primo anno, YA secondo anno, YB primo anno, YB secondo anno, Junior primo anno). Nel nuoto ha spinto, altrettanto ho tentato di fare in bici, ma è caduta e il gruppo si è ricompattato. Alla fine del primo giro a piedi ha pensato fosse meglio staccare Carlotta Bonacina, "perché le ferite iniziavano già a far male": leonessa come sempre! Nella gara Youth A, vittoria per il favorito Francesco Gazzina (Minerva Roma) che ha fatto il vuoto, e di Sofia Terrinoni (Green Hill). Tra gli Youth B medaglia d'oro per Nicolò Strada (Polisportiva Riccione) e per Beatrice Mallozzi (Minerva Roma).

IMG 20170922 WA0006

YOUTH A MASCHILE
Ad aprire la rassegna dei Campionati Italiani Giovanili di triathlon è la gara dedicata agli Youth A con 102 partenti. Dai 300 metri di nuoto entra in T1 con 20’’ di vantaggio Francesco Gazzina (Minerva Roma), su Federico Testa (Tri Team Brianza) e Daniele Casadei (TD Rimini). Alla fine del primo dei due giri da 3 km di ciclismo Gazzina incrementa il gap su un gruppetto di 7 inseguitori per arrivare in T2 con 13’’ di vantaggio sui 7 inseguitori e 35’’ sul 3° gruppo. Gazzina ipoteca il titolo mentre è la frazione di corsa a stabilire il podio. Al termine dei due giri di corsa si presenta solo al traguardo Gazzina. Argento per Alessandro Ciani (Azzurra Triathlon) e bronzo per Leonardo Cantù (CNM Milano). 

YOUTH B FEMMINILE
90 le Youth A, che hanno dato via a una prova incerta fino all'ultimo metro. Ad uscire prima dall’acqua è Angelica Prestia (Pianeta Acqua), seguita da Annalisa Tiberti (Minerva Roma), Matilde Roncaglia (Amici del Nuoto VVF Modena) e Myral Greco (Pol. Comunale Riccione). La quattro provano la fuga in bici ma al termine del primo giro rimangono in testa solo Greco e Prestia con 23" di vantaggio. In T2 la coppia rientra con 15" di vantaggio su un gruppetto di 10 atlete. Il primo dei due giri di corsa vede delinearsi le posizioni del podio con Sofia Terrinoni (Green Hill) che rientra sulla Prestia e Virginia Cicchetti (Minerva Roma) su Greco un po' in difficoltà. Sul rettilineo d'arrivo la volata consegna il titolo alla Terrinoni, secondo posto per la Prestia, terzo per la Cicchetti. 

YOUTH B MASCHILE
Terza gara di giornata è quella dedicata agli Youth B. Esce in testa dalla frazione natatoria Ruggero Nicolò (Padova Nuoto) seguito da Alessio Crociani (Riccione) e Davide Ingrillì (Cnm), poco distante Nicolò Strada (Riccione) e Riccardo Brighi (Amici del nuoto VVF). Strada riesce a prendere 30 metri di vantaggio su Brighi, Crociani e Ingrillì al termine del primo giro di bici. All'ingresso in T2, Strada ha 18" di vantaggio su Brighi, Ingrillì e Crociani. Al passaggio del secondo giro di corsa gli atleti mantengono le posizioni con Brighi che cerca di forzare il ritmo per provare a rientrare sulla testa della corsa. Grande rimonta di Filippo Cattabriga (Minerva Roma). All'arrivo primo Strada, secondo Brighi, terzo Cattabriga. 

YOUTH B FEMMINILE
Youth B: a contendersi il titolo italiano sono in 70. Come da pronostico è Bianca Seregni (Triathlon Cremona Stradivari) a uscire prima dall'acqua, seguita a pochi secondi da Alice Comotto (Minerva Roma), Asia Mercatelli (Polisportiva Riccione) e Beatrice Mallozzi (Minerva Roma). Staccata di una decina di secondi Chiara Cocchi (Amici del Nuoto VVF Modena). Durante il ciclismo sono le prime quattro uscite dall'acqua a tentare la fuga, inseguite da un gruppo di 5 tra cui Cocchi, Viola Pagotto (Silca Ultralite) e Chiara Lobba (Triathlon Rari Nantes Marostica). L'accordo tra le inseguitrici non è dei migliori, davanti invece le fuggitive lavorano forte, tanto che in T2 il vantaggio è di oltre 40". Per la prima posizione del podio non c'è storia, con Mallozzi che vola in solitaria a conquistare il titolo. Seregni con una buona frazione di corsa guadagna il secondo gradino del podio. Terza Mercatelli, che vede premiata con una medaglia di bronzo la sua gara tutta all'attacco. 

JUNIOR MASCHILE
Pronti per tuffarsi in mare 59 junior. Il primo ad uscire dall'acqua è Nicoló Ragazzo (PPR) seguito, ad una manciata di secondi, da Mirko Lazzaretto (Rari Nantes Marostica), Federico Angelini (Fiamme Oro), Jacob Sosniok (LC Bozen) e dall'atleta di casa e campione in carica Federico Spinazzè (Silca Ultralite). Ed è proprio quest'ultimo a presentarsi in testa al termine del primo dei 6 giri in programma della frazione ciclistica seguito da Lazzaretto e Sosniok. A metà gara il vantaggio dei 3 fuggitivi è di 55" su un gruppo di 8 inseguitori tra cui è presente anche Sergiy Polikarpenko (Acquatica Torino), atleta dall’indiscusso valore podistico. Il gap in T2 è di 1'40". In zona cambio Spinazzè ha però un problema con uno dei due scarpini e perdere secondi preziosi. Ne approfitta Lazzaretto che prova a spingere subito forte. Il vicentino al termine del primo dei due giri ha un vantaggio di 10’’ su Spinazzè. Più attardato Sosniok. Da dietro recupera terreno, Polikarpenko , che sale in quarta posizione seguito a pochi metri da Diego Boraschi (Torrino Triathlon). Strategia vincente quella di Mirko Lazzaretto che conquista meritatamente il titolo davanti a Spinazzé e a Polikarpenko che nel finale di gara sorpassa Sosniok. 

JUNIOR FEMMINILE
Ultima gara in programma per i titoli nazionali individuali quella della categoria Junior donne. Dai 750 metri di nuoto esce in testa Carlotta Missaglia (PPR Triathlon) seguita da un folto gruppo di atlete. Missaglia allunga sulle inseguitrici, ma alla fine del primo giro è vittima di una caduta al giro di boa. Tant’è che viene raggiunta e si crea un gruppetto di 8 atlete, che arriva poi compatto fino in T2. Rimandata alla frazione di corsa la classifica finale per le prime posizioni. Passano al primo dei due giri di corsa nell'ordine Missaglia, Carlotta Bonacina (Pro Patria Milano) e leggermente staccata Tania Molinari (Piacenza Triathlon). Vince Missaglia, argento per Bonacina e bronzo per Molinari. 

PODI CAMPIONATO ITALIANO TRIATHLON GIOVANILE INDIVIDUALE

MASCHILI
Junior (Nuoto 750 m – Bici 20 km - Corsa 5 km). 1. Mirko Lazzaretto (Rari Nantes Marostica) 57’36’’, 2. Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 58’09’’, 3. Sergiy Polikarpenko (Aquatica Torino) 58’41’’.
Youth B (Nuoto 400 m – Bici 10 km - Corsa 3 km). 1. Nicolò Strada (Pol. Riccione) 31’24’’, 2. Riccardo Brighi (Amici del Nuoto VVF) 31’28’’, 3. Filippo Cattabriga (Minerva Roma) 31’54’’.
Youth A (Nuoto 300 m – Bici 6 km - Corsa 2 km). 1. Francesco Gazzina (Minerva Roma) 22’19’’, 2. Alessandro Ciani (Azzurra Triathlon) 22’35’’, 3. Leonardo Cantù (Cnm Triathlon) 22’37’’.

FEMMINILI
Junior (Nuoto 750 m – Bici 20 km - Corsa 5km). 1. Carlotta Missaglia (Pprteam) 1h05'01'', 2. Carlotta Bonacina (Propatria Milano) 1h05'13'', 3. Tania Molinari (Piacenza Triathlon) 1h05'24''.
Youth B (Nuoto 400 m – Bici 10 km - Corsa 3km). 1. Beatrice Mallozzi (Minerva Roma) 34’36’’, 2. Bianca Seregni (Triathlon Cremona Stradivari) 35’18’’, 3. Asia Mercatelli (Pol. Riccione) 35’47’’.
Youth A (Nuoto 300 m – Bici 6 km - Corsa 2 km). 1. Sofia Terrinoni (Green Hill) 24’29’’, 2. Angelica Prestia (Pianeta Acqua) 24’32’’, 3. Virginia Cicchetti (Minerva Roma) 24’43’’.

Oggi al via gli Under 23 per la finale della Coppa Italia e i Ragazzi per il Trofeo Italia, poi le staffette miste (2+2) del campionato italiano Giovani, con una gara per gli Youth e una gara per gli Junior. Nell'ultima giornata, domenica, ci sarà invece la Coppa delle Regioni, con in gara le diverse rappresentative regionali d'Italia, categorie Ragazzi, Youth e Junior, che lotteranno in staffetta mista (2+2).

RISULTATI

Photo Credit: Massimiliano Pizzolato e Fabio D'Annunzio.

Kuota TriO Peschiera, con il Triathlon su distanza Sprint è calato il sipario sul circuito Garmin TriO Series: vincitori assoluti Francesca Ferlazzo e Gianluca Pozzatti con due poderose doppiette del 707 Team
Dopo un inizio di giornata incerto che a Peschiera del Garda, in provincia di Verona, ha preoccupato atleti e organizzazione, il sole ha deciso di baciare i più di 600 iscritti allo Sprint. Agguerritissime al via le donne, molte delle quali al loro debutto, come la showgirl Justine Mattera, visibilmente emozionata ma divertita allo stesso tempo. A dettare il ritmo nel nuoto è Francesca Ferlazzo, che poi cerca di pedalare in solitaria nella frazione di ciclismo: la sua fuga, però, dura pochi chilometri, quando viene raggiunta da un gruppo di atlete tra cui le sue compagne di squadra del 707 Team, Laura Gatti e Giulia Bedorin, insieme alle altre avversarie Renate Forstner, Elisa Monacchini e Dora Fucsh. Collaborano per tutti i 20 chilometri, a parte un piccolo tentativo di fuga delle 707, non riuscito. Scesa dalla bicicletta, la Ferlazzo prende coraggio e spinge fin dai primi metri riuscendo così a tenere il ritmo e a conquistare il primo gradino del podio. Regina del Kuota TriO Peschiera Sprint, quindi, Francesca Ferlazzo (01:07:45); al secondo posto Laura Gatti (01:08:02) in doppietta 707 e al terzo, con un arrivo in volata su Giulia Bedorin, la tedesca Renate Forstner (01:08:14).

unnamed 4

La gara maschile vede protagonisti in solitaria fin dalla prima frazione Gianluca Pozzatti e Jacopo Butturini che, usciti nel primo gruppo dal nuoto, impostano un ritmo altissimo nella frazione ciclistica. Appena usciti dalla zona cambio, Pozzatti cerca prima qualche compagno di squadra, non trova nessuno e, a quel punto, parte con Butturini collaborando alla grande. Percorrono tutti i 20 chilometri in solitaria, seguiti da un gruppo con Riccardo Mosso, Gabriele Salini, Daniel Hofer e Gergely Kiss. Il vantaggio accumulato nel ciclismo si accentua con la corsa coraggiosa e sicura di Gianluca Pozzatti, che si proclama così re della gara con un tempo di 00:56:13. Dietro di lui Jacopo Butturini in 00:57:14, seguito al terzo posto da Riccardo Mosso (00:58:34), in doppietta 707 con Pozzatti.
Sorridente e ancora energica al traguardo è stata Justine Mattera: "Ammetto che sia stata dura, ma è stato veramente coinvolgente il tifo del pubblico. Il loro continuo entusiasmo e i loro incitamenti mi hanno accompagnata fino al traguardo!". Raggiunto alla prima esperienza in 1:46:03. Well done, Justine!

unnamed

Proclamati infine i vincitori di Garmin Team Rank, la classifica a squadre del circuito Garmin TriO Series che comprendeva le gare: SEA Milano DEEJAY TRI, Oakley TriO Sirmione, Santini TriO Senigallia e Kuota TriO Peschiera. Al primo posto 707 TEAM con 62039.18 punti, al secondo THE HURRICANE S.S.D con 41414.18 punti e terzi il CUS PRO PATRIA MILANO TRIATHLON con 25186.70 punti.

RISULTATI

Photo Credit: Michele Mondini

2° Triathlon Sprint Augusta con Rank, 6^ Tappa Sicily Triathlon Series - Augusta (SR), anche ITU Youth e Kids (qui i RISULTATI): oro maschile assoluto per l'augustano Ennio Salerno, che bissa il successo dell'anno scorso e chiude la penultima tappa Sicily Triathlon Series in 00:59:56. Lo segue Davide Ventura in 1:00:15 e chiude il podio Gabriele Grimaldi (1:00:59).

larrivo con salto di Salerno

Prima donna Federica Cernigliaro, in rimonta (01:07:54); la seguono in doppietta Magma Team Cristina Ventura (01:09:03) e la Junior Nicoletta Santonocito (01:10:33), la prima rallentata da una contrattura e la seconda al terzo podio consecutivo.

Podio donne Cernigliaro Ventura Santonocito ok

CLASSIFICA GENERALE. I fratelli catanesi Davide (2510 punti) e Cristina Ventura (1650) riescono a difendere il primato dall’assalto di Ennio Salerno (2475) e Federica Cernigliaro (1487), che inseguono al secondo posto. Fra gli uomini prime tre posizioni completate da Giuseppe Grasso (2245) e Alessandro Greco (1975), nelle donne da Dora Marzo (1400) e Matilde Reitano (1377). La “Sicily Triathlon Series” si concluderà con la settima e decisiva tappa che andrà in scena alla Playa di Catania l’8 ottobre.

RISULTATI

Kuota TriO Peschiera, Pesavento e Parodi sugli allori nella prima gara del weekend sul Garda, quella sulla distanza olimpica
Terza edizione del triathlon olimpico Kuota TriO a Peschiera del Garda, in provincia di Verona, anche ultima tappa del circuito Garmin TriO: confermatasi un grande successo con 1200 atleti partenti, nemmeno il meteo inizialmente avverso avrebbe osato disturbarla. Buona la giornata, dunque, per una prova che, pur essendo tecnicamente impegnativa, rimane un appuntamento imprescindibile nel calendario di tanti triatleti, italiani e non solo, professionisti e amatori. Bellissima, sullo sfondo, la fortezza di Peschiera, patrimonio dell'Unesco.
Prime a partire sotto un timido sole sono state le donne: ottime le condizioni del lago per un nuoto tranquillo e senza troppi intoppi. Prima a uscire dall'acqua è stata la protagonista indiscussa della gara femminile, Federica Parodi, seguita a una manciata di secondi dalla tedesca Renate Forstner: le due hanno condotto insieme anche l'intera frazione ciclistica, aiutandosi a vicenda. Il gruppo inseguitore, a qualche minuto, era composto da Elisa Monacchini, Valentina Tagliabue e Alice Fritzsche. La frazione di corsa a piedi non ha visto grandi stravolgimenti di classifica: prima in 02:13:18 si è confermata Federica Parodi, che dimostra quanto la terza frazione sia la sua preferita; seconda Renate Forstner in 02:16:10 e terza Valentina Tagliabue che, con la sua solita ottima frazione podistica, ha terminato in 02:17:51.

unnamed 3

La competizione maschile, partita secondo ordine di rank dieci minuti dopo le donne, ha visto in testa un gruppetto di atleti che, come successo per la gara femminile, hanno poi continuato insieme nella frazione ciclistica: Sergiy Kurochkin, Gabriele Salini, Jacopo Butturini, Franco Pesavento e Stefano Micotti. La differenza è stata fatta in questo caso nella terza frazione: Kurochkin è partito da solo, cercando di dettare un ritmo sostenuto. A ruota, Salini e Pesavento hanno cercato di raggiungerlo. "Il primo giro di corsa è stato più duro, mi sentivo le gambe veramente pesanti", commenta Pesavento al traguardo, "piano piano, poi, mi sono sentito nuovamente in forze e ho dato il meglio per cercare di raggiungere Sergiy. Una volta preso, quando mancavano davvero pochi metri al traguardo, ho sfruttato l'ultima discesa e ho dato tutto per prendermi il primo posto". Re della terza edizione del Kuota TriO Peschiera è così il giovane Franco Pesavento con un tempo di 01:53:54; subito dopo, superato in volata, taglia il traguardo Sergiy Kurochkin (01:53:57). Sul terzo gradino del podio, Gabriele Salini, in 01:54:49, secondo bronzo di giornata per il 707 Team, dopo quello della Tagliabue. 
Segue la gara su distanza sprint con un'ospite davvero speciale, Justine Mattera, la showgirl italoamericana che ha scelto il Kuota TriO Peschiera per il proprio emozionante debutto. Attese anche le premiazioni delle squadre vincitrici di Garmin Team Rank, la speciale classifica del circuito Garmin TriO Series.

RISULTATI

Photo Credit: Kuota TriO Peschiera.

Alcune delle manifestazioni di Triathlon dell'ultimo fine settimana: c'eravate voi sulle Finish Line del weekend! Di seguito i risultati gare in aggiornamento del 16 e 17 settembre 2017.

Photo Credit: Kuota TriO Peschiera.

17° Triathlon Sprint Città di Piacenza: oro per Andrea Pederzolli (0:55:53), seguito da Christian Haas (0:56:56) e Leonardo Ballerini (0:57:22). Trionfo al femminile per Elisa Bassi (1:06:56); argento e bronzo rispettivamente per Maria Giovanna Zelioli (1:12:40) e la Junior Martina Barbarino (1:13:54). Qui tutti i RISULTATI.

20170910 111502 1

Photo Credit: Piacenza Sport

11° Aquarius Aquathlon Sprint Lido Paradiso – Trapani, anche Aquathlon Kids/ITU Youth (qui i RISULTATI): oltre 150 i triathleti a darsi battaglia per i titoli Regionali in palio tra Campionato Assoluto ed Age-Group, oltre alla seconda tappa del Trofeo Sicilia Giovanile. Primo uomo lo Youth B Luigi Saporito (22'54"); lo seguono Carlo Luciano Riboty Diaz (23'14") e Gaspare Scalabrino (23'50). Prima donna Fabiola Citarda (33'04''). Vince la categoria Paratriathlon l'atleta ipovedente (P6) Maurizio Romeo (30'31"), Campione Italiano e medaglia d’argento in coppa del mondo, con la sua storica guida Leonardo Vona. Qui tutti i RISULTATI.

21462974 1197059297065757 8653821154975108381 n

Photo Credit: Maurizio Romeo.

Triathlon Sprint Pettenasco (NO), anche Super Sprint/Triathlon Kids (qui i RISULTATI): oro femminile per Valentina Tagliabue (01:10:49), seguita da Sabrina Capellupo (01:12:52) ed Elena Saibene (01:13:31). Vittoria al maschile per l'argentino Gonzalo Tellechea (01:00:56); argento e bronzo rispettivamente per Alessandro Beranger (01:02:43) e Davide Bargellini (01:03:41). Qui tutti i RISULTATI.

21430173 10159284200420176 6673612501951946148 n

Photo Credit: Valeria Bozio.

17° Triathlon Sprint Rank Gold Città di Chioggia, in provincia di Venezia: vittoria al femminile per l'edizione 2017 funestata dal meteo avverso e trasformata in duathlon per l'ungherese Klaudia Sebok (01:06:53); la seguono Giulia Bedorin (01:11:07) e la Youth B Giorgia Rigoni (01:11:59). Oro maschile per Marco Corrà (00:58:28); argento e bronzo rispettivamente per Andrea Secchiero (01:01:05) e Matteo Di Marino (01:01:47). Qui tutti i RISULTATI.

dade1f48 322c 4999 9b5f c2e46bf847ea

Photo Credit: ASD Delfino Triathlon Chioggia.

Triathlon Sprint Campomarino (CB): vittoria al maschile per la tripletta Acquachiara Jaked di Davide Rozza (01.08.34), Andrea Borsacchi (01.09.18) e Giovanbattista Pisano (01.10.40). Oro femminile per Dina Caliro (01.29.40), seguita da Valentina Sanfelice Di Bagnoli (01.30.39) e da Roberta Lanzilotti (01.31.02). Qui tutti i RISULTATI.

21617922 1692862247425940 18485242896304151 n

Photo Credit: Filippo Mancini.

Sanremo Olympic Triathlon, Olimpico ma anche Kids e Mini Triathlon: Elia Mozzachiodi e Camilla Magliano bissano i successi del 2016 e fanno loro anche la sedicesima edizione della manifestazione in provincia di Imperia. Concluso il lungo fine settimana della città dei fiori dedicato al Sanremo Olympic Triathlon, che ha portato ai nastri di partenza oltre 500 atleti: sabato sono andate in scena le gare giovanili con circa 300 atleti tra i 6 e i 19 anni a sfidarsi nella tappa finale del Circuito Nord Ovest e provenienti da Lombardia, Valle D’Aosta, Piemonte e Liguria ma anche da Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Lazio. Dodici le prove in programma, diventate otto per scongiurare il rischio di annullamento in seguito alla diramazione dell’allerta arancione e dar modo a tutti gli atleti intervenuti di poter gareggiare e di poterlo fare in sicurezza. Solo l’ultima batteria è partita sotto la pioggia. Quasi 200 i partecipanti della gara più attesa, l'olimpico domenicale, provenienti da 8 nazioni (Ucraina, USA, Croazia, Francia, Svizzera, Russia, Argentina e, naturalmente, Italia) e che hanno regolarmente preso il via nonostante la rottura della tubazione principale dell’acquedotto di Sanremo sull’Aurelia. La macchina organizzativa ha saputo egregiamente risolvere l’emergenza grazie a una lieve deviazione del percorso e allo staff che si è prodigato a pulire dal fango la Pista Ciclabile. Tra i primi fuori dall'acqua Mozzachiodi, Sergiy Kurochkin e Cristiano Iuliano. Nella frazione ciclistica, Elia e Sergiy sono insieme fino al giro di boa di Ceriana, imponendo alla gara un ritmo forsennato. Iuliano segue in terza posizione. Più staccato, Simone Grinza, portacolori della società organizzatrice. Inizia la discesa e Mozzachiodi firma il proprio capolavoro, quello che gli permetterà di vincere per la seconda volta consecutiva la gara di Sanremo. Da Ceriana al termine del Poggio riesce a staccare Sergiy di oltre 2’30” andando a pennellare ogni curva della spettacolare e tecnica discesa. La corsa è una formalità: Elia può permettersi di gestire il vantaggio e controllare la situazione grazie ai 4 giri da 2,5 chilometri all’interno di Portosole. Al traguardo, Elia Mozzachiodi è primo con il tempo di 1h 54′ 33″; Sergiy, secondo in 1h 57′ 25″; Cristiano Iuliano, terzo in 1h 57′ 40″.

riviera24 sanremo olympic triathlon 387749

Tra le donne, prime due frazioni monopolizzate da Vittoria Bergamini del team di casa Riviera Triathlon 1992, che mantiene la testa della corsa con un ampio vantaggio, fino all’inizio della frazione podistica, quando è costretta al ritiro per un infortunio diagnosticatole la settimana scorsa che la terrà ferma dagli allenamenti di corsa per almeno un mese. Dietro, la gara è tra Camilla Magliano e Stefania Moneta, che al traguardo risulteranno rispettivamente 1^ (2h 16' 56'') e 2^ (2h 22' 51''). Terza Michela Rovescala (2h 31' 01''). 

riviera24 sanremo olympic triathlon 387752

Trofeo Daniele Rambaldi, riservato al miglior U23, vinto al maschile da Giacomo Piombo e al femminile da Camilla Zaninetti. Memorial Marco Gavino, riservato al miglior frazionista della corsa, vinto da Elia Mozzachiodi.

RISULTATI

GRAND PRIX TRIATHLON SPRINT DI CESENATICO - Cesenatico (FC): nel Grand Prix oro femminile ad Anna Maria Mazzetti (01.00.25) con una volata senza precedenti; rimane indietro sul traguardo l'Under23 francese del 707 Mathilde Gautier (01.00.25). Chiude il podio Ilaria Zane (01.00.34).

21430505 832767970219255 248464668924781565 n

Trionfo maschile per l'ungherese in forza al PPRTeam Gabor Faldum (00.54.05); argento per il russo del T.D. Rimini Vladimir Turbayevskiy (00.54.21) e bronzo per Davide Uccellari (00.54.23). Qui tutti i RISULTATI.

21430054 832767966885922 4716874470918779514 n

TRIATHLON OLIMPICO DI CESENATICO - Cesenatico (FC): vittoria femminile nel Super Sprint per Elisa Bassi (00.33.36); la seguono Roberta Bezzi (00.35.33) ed Elena Meldoli (00.35.51). Tripletta maschile per la Dinamo Triathlon con lo Youth B Luca Ciabattoni (00.30.34), lo Youth A Sancisi Niccolò (00.31.19) e Federico Ferri (00.31.41). Qui tutti i RISULTATI.

21462409 832774713551914 8763388339629262307 n

TRIATHLON OLIMPICO DI CESENATICO - Cesenatico (FC): oro femminile nella prova di olimpico poi trasformata in Duathlon per Gloria Cisotto (01.23.42), seguita da Roberta Maule (01.23.43) e Miriam Montuori (01.23.51).

21463246 833133920182660 4061474748775391922 n

Vittoria al maschile per Davide Uccellari (01.10.21); argento per Mattia Camporesi (01.10.36) e bronzo per Giovanni Bianco (01.10.47). Qui tutti i RISULTATI.

21433004 833133930182659 7011715488534635281 n

Photo Credit: Cristina Rigato e Triathlon Cesenatico Italia.