Tutto Bici
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Negli ultimi anni sono state sviluppate due grandi tipologie di bici, due modelli inizialmente molto diversi che hanno saputo adattarsi e diventare sempre più performanti e che in questo periodo rendono difficile la scelta da parte di chi deve decidere cosa acquistare: Mtb Full o Mtb Front?

Alla luce, non solo della stagione invernale, che da sempre ben si presta all'off road, ma anche dell'attuale situazione sanitaria, con la quale si concilia la pratica sportiva in solitaria, dedichiamo questo approfondimento alla scelta della migliore ammortizzazione. La parola ai nostri tecnici: Stefano Davite e Massimo Galletti.

Come in tutti i settori, nel momento in cui ci si specializza, oltre che una preparazione fisica sempre più dettagliata e specifica anche la scelta dei materiali tecnici diventa un punto molto importante. Il cross triathlon è cresciuto davvero tanto negli ultimi anni e i percorsi sempre più severi e tecnici hanno richiesto ai cross-triatleti di dover diventare sempre più bravi e capaci ad andare in bici. Ci si è resi sempre più conto di quanto il mezzo meccanico possa fare la differenza al fine di raggiungere la miglior prestazione possibile, per poter appoggiare la bici in zona cambio nel minor tempo ma, soprattutto, con il massimo delle energie per poter affrontare quella che sarà l’ultima frazione di corsa.
Negli ultimi anni sono state sviluppate due grandi tipologie di bici, due modelli inizialmente molto diversi che hanno saputo adattarsi e diventare sempre più performanti e che in questo periodo rendono difficile la scelta da parte di chi deve decidere cosa acquistare: la decisione è tra Mtb Front e Mtb Full.

Una bici davvero “race” ...

La Mtb Front è la classica bici da cross country, la bici che in passato è sempre stata usata per competizioni veloci, dove il peso e la performance erano tutto; ammortizzata solo sulla parte anteriore, da questa caratteristica viene il nome Front; si tratta di una bici reattiva, scattante e in alcuni casi anche severa, che il biker deve saper guidare molto bene e dove l’errore è difficilmente “perdonato”. Una bici davvero race.

... e un’altra davvero “easy”

Negli ultimi anni l’evoluzione dei materiali ha portato a far sì che la seconda categoria di bici, le cosiddette Mtb Full, bici con due ammortizzatori, uno frontale sulla forcella (come le Front) e un secondo ammortizzatore montato al centro del telaio, indicativamente sotto il bacino del biker, prendesse piede. Le grandi case hanno sviluppato diversi sistemi, ma tutti hanno lavorato alla ricerca di una bici sempre più “facile” che però diventasse allo stesso tempo il più vicino possibile in termini di peso alla Front. Le Full degli ultimi anni sono diventate, a nostro avviso, davvero delle bici performanti, con pesi che si avvicinano di molto alle Front ma che permettono, nei casi degli esperti, di poter osare molto di più in discesa ma, soprattutto, che permettono, in gare molto sconnesse e articolate, di scendere dalla bici avendo risparmiato un po’ di energie a livello di schiena e addome, proprio perché il secondo ammortizzatore rende queste bici meno rigide e molto più confortevoli senza intaccare la performance.

Una scelta difficile

Decidere su quale delle due far ricadere la scelta per l’acquisto, vista l’evoluzione tecnica di questi materiali, è davvero molto difficile, ma un triatleta che voglia entrare a pieno nel mondo off road deve affrontare questo dilemma. Rispetto alla nostra esperienza, vedendo molte gare sia in Italia sia all’estero, possiamo affermare che la Full sta prendendo sempre più piede; è un tipo di bici che permette anche al cross triatleta un po’ meno esperto di avere un mezzo performante, ma allo stesso tempo più semplice da gestire e che gli permetta alcuni errori di guida, evitando così molte cadute dove il terreno è difficile. Al triatleta esperto, invece, questo modello permetterà di interpretare al meglio le frazioni bike sempre più articolate e severe del triathlon cross e raggiungere la zona cambio prima e più velocemente. La scelta resta comunque difficile, le due grandi categorie in merito ai materiali Mtb sono queste, la decisione adesso sta a voi in base al vostro stile di guida, al tipo di percorsi che andrete ad affrontare e, soprattutto, in merito al budget che avete a disposizione: anche questo è un parametro che potrà influenzare molto la vostra scelta.

Foto: ITU.