News
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Qualche tempo fa avevamo dedicato spazio ad una riflessione sulla disciplina del Winter Triathlon (leggi l'articolo), un settore che con l'attuale formula (corsa, MTB, sci di fondo) stenta ad affermarsi, in Italia come all'estero, e che potrebbe trarre linfa vitale da una nuova formula sperimentata lo scorso 8 Marzo con il patrocinio ITU.

La nuova formula è denominata “S3 Winter Triathlon” e prevede 5km corsa con le ciaspole (Snowshoeing), 12km pattinaggio su ghiaccio velocità (Skating), 8km sci di fondo (Skiing).

I Campionati Italiani di Winter Triathlon che hanno avuto luogo Domenica 8 Febbraio a Tarvisio hanno purtroppo confermato la tendenza negativa; starting list priva di nomi di rilievo, gare “senza storia” con distacchi abissali persino tra gli occupanti del podio, che nel caso della gara femminile ha visto sul gradino più alto e al terzo posto due atlete di categoria M2.

In campo femminile si aggiudica il titolo italiano Roberta Gasparini (Trisports.it) in 1:23:58, che guadagna terreno nella frazione bike e al traguardo precede di circa 4’ Chiara Novelli (campionessa italiana uscente – Olimpic Nuoto);  il bronzo va, a 20’ di distacco dalla vincitrice, a Daniela da Forno (Alpe Adria Sport).

La gara maschile segna distacchi meno marcati ma comunque importanti, fatta eccezione per i primi 2 atleti giunti al traguardo separati di meno di 1’. Oro e titolo italiano quindi per Daniel Antonioli (C.S. Esercito) in 1:03:12, argento per Giuseppe Lamastra (Trisports.it) e bronzo a 8’ di distacco dal primo per Guido Ricca (T.D. Cremona).

C.I. RISULTATI COMPLETI

Un bilancio in tono minore quindi, alla luce del quale non ci resta che attendere il prossimo 14 Febbraio, giorno in cui Lahti (FIN) ospiterà la “prima” europea della nuova formula “delle 3 S”, con l’evento Lahti ITU S3 Winter Triathlon World Cup, che assegnerà anche i titoli finnici di specialità.